Bernie Sanders sbatte l'Amazzonia per le spese politiche della città natale mentre le elezioni di Seattle diventano un problema nazionale

Il senatore Bernie Sanders è diventato l'ultimo legislatore federale a concentrarsi sulle elezioni locali di Seattle lunedì mattina, sbattendo i contributi politici della città natale di Amazon come "avidità corporativa fuori controllo".
Durante il fine settimana, anche il senatore Elizabeth Warren e la rappresentante Pramila Jayapal hanno chiamato Amazon ha speso $ 1,45 milioni per tentare di sconfiggere il Consiglio comunale di Seattle, la cui attuale leadership è spesso in contrasto con il gigante della tecnologia.
In una città alle prese con i senzatetto, Amazon sta gettando una quantità esagerata di denaro per sconfiggere i candidati progressisti in lotta per i lavoratori.
Il modo in cui Amazon si comporta nella sua città natale è un perfetto esempio dell'avidità aziendale fuori controllo che stiamo per finire.
https://t.co/E7xfmON3de – Bernie Sanders (@BernieSanders) 21 ottobre 2019 "Siamo impegnati in queste elezioni perché vogliamo che Seattle abbia un governo cittadino che funzioni", ha dichiarato il portavoce di Amazon Aaron Toso in risposta alle critiche durante il fine settimana.
"Seattle merita un consiglio che fornisca risultati per tutti i suoi residenti su questioni che contano, come i senzatetto, i trasporti, i cambiamenti climatici e la sicurezza pubblica." In precedenza: i progressisti di Seattle si accendevano per la spesa di 1,45 milioni di dollari di Amazon per le elezioni locali Amazon era già un obiettivo frequente di democratici che si candidano alla presidenza nel 2020, come Warren e Sanders, ma l'ultima mossa della compagnia ha elevato le elezioni imminenti che di solito non sarebbero un punto di discussione nella politica nazionale.
La critica mostra come in pochi anni la Big Tech in generale – e Amazon in particolare – siano diventate sacche da boxe politiche sul palcoscenico nazionale.
La scorsa settimana, Amazon ha annunciato una donazione di $ 1 milione alla Civic Alliance for a Sound Economy, il comitato di azione politica della Camera di commercio della metropolitana di Seattle.
Amazon ha dato a CASE un totale di 1,45 milioni di dollari in questo ciclo elettorale, poiché il comitato di azione politica lavora per ottenere candidati favorevoli al business eletti al Consiglio comunale di Seattle il mese prossimo.
La posta in gioco è alta il 5 novembre.
Sette dei nove seggi sono in palio e Amazon, frustrata dalla leadership attuale, è disposta a spendere un sacco di soldi per garantire un cambio di guardia.
L'attuale Consiglio comunale di Seattle attua regolarmente i tipi di politiche progressiste che i candidati come Warren e Sanders vorrebbero vedere adottati a livello nazionale.
Seattle è stata una delle prime città della nazione ad adottare un salario minimo di $ 15, una tariffa oraria minima adottata da Amazon per i suoi dipendenti l'anno scorso.
Il Consiglio Comunale ha approvato una legge di riferimento che consente ai sindacati dei lavoratori dell'economia dei sindacati di riunirsi, sebbene la legislazione sia ancora bloccata nelle cause legali.
Forse la cosa più ambiziosa, Seattle ha tentato di imporre una tassa alle società più ricche della città per finanziare alloggi a prezzi accessibili e servizi per i senzatetto.
Quest'ultima parte della legislazione, nota come "imposta sui redditi", è ciò che ha irritato Amazon nella leadership nella sua città natale.
La società denigrò il piano come "imposta sui posti di lavoro" e sospese la costruzione di un grattacielo a Seattle, minacciando di rallentare la crescita se la legislazione fosse passata.
Alla fine, il Consiglio Comunale approvò e poi abrogò la legge prima che entrasse in vigore.
Fu la tassa principale che in primo luogo elevò il comportamento di Amazon nella politica locale alla scena nazionale.
Viene ancora discusso più di un anno dopo che è stato messo a riposo.
Sanders ha alluso alla lotta la scorsa settimana quando ha svelato la sua proposta di campagna per rimodellare l'America corporativa.
La proposta afferma che le grandi aziende "creano leggi a loro vantaggio, come abbiamo visto con aziende come Amazon [che] lottano per non pagare tasse nelle comunità in cui operano, mentre allo stesso tempo non pagano nulla nelle tasse federali".
del comportamento civile di Amazon a Seattle dimostra che l'imposta non era un incidente isolato.
Con diverse inchieste antitrust incombenti e l'ira di promesse presidenziali, Amazon probabilmente rimarrà un obiettivo per il prossimo futuro.

Commenti

commenti