Samsung annuncia un sensore di immagine ISOCELL da 64 MP per smartphone

Quest'anno, stiamo vedendo macchine fotografiche ad alta risoluzione diventare sempre più popolari nel mercato degli smartphone. Huawei P20 Pro, Huawei Mate 20 Pro, Huawei P30 e Huawei P30 Pro sono tutti dotati di sensori da 40 MP. I sensori da 48 MP vengono utilizzati anche nei telefoni budget e di fascia media, guidati dal sensore IMX586 di Sony e dall'SOCOM Bright GM1 di Samsung. Honor View20, Xiaomi Mi 9, Xiaomi Redmi Note 7 Pro, ZTE Axon 10 Pro, OPPO F11 Pro, Vivo V15 Pro e altri sono tutti dotati di fotocamere primarie 48MP. Ora, Samsung ha fatto un ulteriore passo in avanti annunciando un sensore di immagine ISMPELL Bright GW1 a 64MP ad alta risoluzione al mondo, insieme a un GMM ISOCELL Bright da 48 MP che sembra essere il successore del GM1 annunciato in ottobre. Con il 64MP ISOCELL Bright GW1 e il 48MP ISOCELL Bright GM1, Samsung espande la sua gamma di sensori di immagini da 0,8 μm. La società osserva che lo 0,8 μm è la dimensione pixel più piccola attualmente disponibile sul mercato. In precedenza, tali dimensioni di pixel così piccole erano irrealizzabili a causa dell'immenso deficit che rappresentavano nell'imaging a luce scarsa, poiché una dimensione di pixel più piccola rappresenta una diminuzione della sensibilità alla luce. Tuttavia, con l'avvento di un efficace binning 4 in 1, le telecamere possono offrire foto ad alta risoluzione alla luce del giorno e foto con risoluzione inferiore con pixel nascoste in condizioni di scarsa illuminazione che beneficiano di una migliore riduzione del rumore, gamma dinamica e dettagli per pixel. Sensore di immagine Samsung ISOCELL Bright GW1 da 64 MP ISOCELL Bright GW1 è un sensore di immagine da 64 MP con la più alta risoluzione nella gamma di sensori di immagini pixel da 0,8 μm di Samsung. Naturalmente, è dotato della tecnologia Tetracell che unisce i pixel proprio come altri sensori ISOCELL ad alta risoluzione e dell'algoritmo remosaico di Samsung. Tetracell abilita il binning di pixel 4 in 1 che unisce quattro pixel in un singolo pixel per mitigare il deficit di dimensioni dei pixel in situazioni di luce difficili. Samsung afferma che con Tetracell, la GW1 è in grado di produrre immagini luminose da 16 MP in ambienti scarsamente illuminati e foto 64MP "molto dettagliate" con impostazioni più luminose. Samsung afferma inoltre che il GW1 supporta HDR in tempo reale (high dynamic range) fino a 100 decibel. Secondo l'azienda, la gamma dinamica di un sensore di immagine convenzionale è di circa 60 dB, mentre l'occhio umano è generalmente considerato di circa 120 dB. Se queste affermazioni si verificano in pratica, potremmo vedere un telefono che utilizza il GW1 e si afferma come il nuovo leader della gamma dinamica. L'ISOCELL Bright GW1 è dotato di un Dual Conversion Gain (DCG) che converte la luce ricevuta in un segnale elettrico in base all'illuminazione dell'ambiente, secondo Samsung. Si dice che consenta al sensore di ottimizzare la sua piena capacità (FWC) utilizzando la luce raccolta in modo più efficiente, specialmente nelle impostazioni luminose. Il sensore dispone anche di Super PD, che si dice sia una tecnologia di messa a fuoco automatica con rilevamento di fase "ad alte prestazioni" (PDAF), e può registrare video in slow motion a 1080p a 480fps. Sensore di immagine Samsung ISOCELL Bright GM2 48MP L'ISOCELL Bright GM2, d'altro canto, è un sensore da 48MP che adotta anche la tecnologia Tetracell in condizioni di scarsa illuminazione e un algoritmo remosaico in ambienti ben illuminati e si dice che porti "molto dettagliati" foto con "colori naturali e vividi". La GM2 adotta DCG per prestazioni aggiuntive e Super PD per autofocus veloce proprio come la GW1. Samsung ISOCELL Bright GW1 e GM2 stanno attualmente campionando e dovrebbero essere in produzione di massa nella seconda metà di quest'anno, secondo Samsung. Ciò significa che potrebbero essere visualizzati nei telefoni Samsung serie A della gamma medio-alta o anche nell'imminente Samsung Galaxy Note 10. In particolare, la serie Galaxy S10 ha optato per rinunciare al sensore GM1 da 48 MP di Samsung in favore di un ISOCELL da 1,4μm SLSI_SAK2L4 sensore con apertura regolabile doppio f / 2.4-f / 1.5. Se il Galaxy Note 10 finirà con un sensore da 48MP, Samsung ha ora due possibilità di scelta, nella forma dell'IMX586 di Sony e del suo ISOCELL Bright GM2. Fonte: Samsung Il post Samsung annuncia un sensore di immagine ISOCELL da 64 MP per smartphone apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti