La startup di Seattle Ganaz raccoglie fondi per software di gestione della forza lavoro rivolto agli agricoltori

Chi dice che gli agricoltori non hanno bisogno dei propri strumenti SaaS? Ganaz ha appena raccolto $ 945.000 per costruire una piattaforma che aiuti le aziende a gestire i lavoratori nei settori agricolo e manifatturiero.
La startup di Seattle si basa sulla convinzione che le tecnologie tradizionali per la comunicazione e la gestione della forza lavoro – come Slack, Gusto e Zenefits – non funzionino bene per le industrie operai.
Il finanziamento delle sementi fa seguito ai $ 2,1 milioni raccolti lo scorso anno dallo stesso gruppo di investitori, tra cui la Cooperativa dei fondatori con sede a Seattle, la società di venture capital 122 West di San Francisco e Taylor Ventures, il braccio di investimento di Taylor Farms .
"Tutti i principali settori agricoli e manifatturieri del mondo stanno vivendo una carenza di manodopera", ha dichiarato Hannah Freeman, CEO di Ganaz.
"Questi datori di lavoro devono capire come attrarre, trattenere e utilizzare in modo più efficiente il talento che hanno.
E non hanno ancora strumenti software che li aiutino in questo ”.
La piattaforma Ganaz consente alle aziende di comunicare con un gran numero di lavoratori tramite messaggi di testo da un pannello di controllo centrale.
Sta inoltre creando strumenti di onboarding, software di fidelizzazione dei lavoratori e un servizio che consentirà ai lavoratori di ricevere pagamenti tramite una carta di debito dedicata.
Alla fine, l'avvio prevede di offrire una funzione di rimessa integrata in modo che i lavoratori possano inviare facilmente i propri guadagni all'estero.
Freeman vede un'enorme opportunità di creare software per le industrie che impiegano persone che sono relativamente nuovi alla tecnologia.
Molti di loro sono lavoratori stranieri stagionali, che rappresentano una quota ampia e crescente del settore agricolo statunitense.
"Devi essere consapevole sia dei limiti che delle enormi opportunità che si trovano in questi deserti tecnologici", ha detto.
"Ci sono miliardi di persone che sono in qualche modo collegate se sai come costruire per loro." In precedenza Freeman aveva lavorato presso il Fair Trade USA, dove aveva stretto collaborazioni con importanti negozi di generi alimentari come Costco e Whole Foods.
Ganaz si è laureato al programma Techstars di Seattle l'anno scorso.
Freeman attribuisce l'esperienza nell'aiutare la startup ad allontanarsi dal suo concetto originale, che era una piattaforma simile a Glassdoor per connettere gli agricoltori con i lavoratori stagionali.
"Penso che [Techstars] abbia appena focalizzato la nostra attenzione in un modo davvero importante", ha dichiarato Freeman.
Sri Artham, cofondatore di Ganaz, ha lasciato l'azienda lo scorso anno e ha continuato a fondare Hooray Foods a San Francisco.
Kyle Johnson, co-fondatore della startup di servizi locali Expertise, si è unito a Ganaz come Chief Technology Officer lo scorso anno.
Chris DeVore, amministratore delegato della cooperativa dei fondatori, fa parte del consiglio di amministrazione, insieme all'ex dirigente della Whole Foods Matt Rogers e Mary Jo Cook, ex capo responsabile dell'innovazione presso Fair Trade USA.
Ganaz ha sette dipendenti e sta assumendo talenti di ingegneria.
Ad oggi ha raccolto $ 3,3 milioni.

Commenti

commenti