Cinque grandi idee di Nathan Myhrvold, l'originale "scienziato pazzo" di Microsoft

Fai una ricerca su "Nathan Myhrvold" e "scienziato pazzo" e otterrai quasi 2.000 successi, compresi i profili di artisti del calibro di The New Yorker, Esquire e Men's Journal.
Myhrvold, tuttavia, preferirebbe probabilmente il titolo di "polymath": nel corso della sua carriera, il 60enne mago della tecnologia è stato un fisico post dottorato sotto l'ala di Stephen Hawking, il primo responsabile tecnologico di Microsoft, fondatore di Intellectual Ventures, autore di Modernist Cuisine e altri libri di cucina ad alta tecnologia e ricercatore in argomenti che vanno dalle code di dinosauro agli asteroidi vicini alla Terra.
Il polimero ha resistito per più di un'ora su tali argomenti e altro, senza diapositive o note, durante un incontro di Seattle presentato mercoledì dal gruppo di fan di Hacker News e Cofounders Connect.
Myhrvold è davvero pazzo? Dai un'occhiata a queste cinque grandi idee dal discorso e poi mi dici: Usare l'IA per diagnosticare la malattia: Per diversi anni, la Global Good Campaign – una joint venture che coinvolge Intellectual Ventures e il cofondatore di Microsoft Bill Gates – ha lavorato su artificiali applicazioni di intelligence in grado di riconoscere i segni della malattia.
Quest'anno, uno studio pubblicato sul Journal of National Cancer Institute ha mostrato che un algoritmo di apprendimento automatico sviluppato con il supporto di Intellectual Ventures ha superato i Pap test analizzati dall'uomo nella diagnosi del carcinoma cervicale.
"La nostra diagnostica funziona su una singola foto del cellulare della cervice, ed è accurata al 90%", ha detto Myhrvold.
"Attualmente stiamo subendo studi clinici in un paio di paesi in Africa, ed è piuttosto eccitante.
Puoi fare un calcolo che suggerirebbe, per un periodo di tempo se lo avessimo lanciato, potremmo salvare la vita di un miliardo di donne.
”Metamateriali quantistici: Intellectual Ventures ha lanciato una mezza dozzina di startup che fanno uso di metamateriali , strutture elettroniche appositamente progettate che piegano i raggi elettromagnetici in modo da consentire antenne senza parti in movimento.
Il prossimo grande passo saranno i metamateriali che fanno uso delle strane caratteristiche della fisica quantistica, ha affermato Myhrvold.
"Se realizzi un metamateriale quantistico, potresti essere in grado di creare un superconduttore a temperatura ambiente", ha detto.
"Quindi sarebbe davvero fantastico." Pizza robotica: dopo aver scritto la serie di libri di cucina "Modernist Cuisine" e "Modernist Bread", il prossimo progetto culinario di Myhrvold è un magnus opus su "Modernist Pizza" (con Francisco Migoya come suo collaboratore).
Ma prima che venga scritto, c'è ancora qualche ricerca aggiuntiva da fare.
Uno dei partecipanti al discorso ha invitato Myhrvold a visitare Zume Pizza nella Bay Area di San Francisco per vedere come la startup utilizza robotica e intelligenza artificiale per rendere la pizza più rapidamente.
"Siamo stati in 140 pizzerie", ha risposto Myhrvold.
“Non siamo ancora stati nella Bay Area.
Vogliamo davvero venire a vedere la pizza robotica.
”Mobili open source: Myhrvold ha notato che l'approccio open source ha rivoluzionato lo sviluppo del software e ha contribuito a supportare l'ascesa di applicazioni estremamente redditizie, tra cui il cloud computing presso Amazon Web Services.
Ma ci sono altri settori tecnologici che potrebbero beneficiare dell'open source? Myhrvold ha indicato la comunità dei produttori come un altro esempio.
"Avevo bisogno di procurarmi un po 'di mobili e recentemente ho cercato il modo più stupido del mondo per procurarmi mobili: ho comprato un router a cinque assi CNC", ha detto.
L'esperienza gli ha insegnato che "la maggior parte delle cose non è abbastanza complicata da valerne la pena", ma ha affermato che un sistema software open source che consente agli utenti di progettare e creare oggetti complicati potrebbe aprire nuove frontiere per la stampa 3D.
Il futuro della televisione: Myhrvold ha detto che si aspetta di vedere qualcuno creare una nuova piattaforma dedicata per la televisione che sfrutti la ricchezza di contenuti video che è disponibile sul mercato.

Commenti

commenti