Civic

I legislatori dello stato di Washington approvano un disegno di legge per creare una task force per guidare la politica sull’intelligenza artificiale

La legislatura dello Stato di Washington ha approvato una proposta bipartisan del procuratore generale Bob Ferguson per creare una task force sull’intelligenza artificiale che aiuterà i legislatori a comprendere meglio i vantaggi e i rischi di una tecnologia in rapido sviluppo.
Il disegno di legge 5838 del Senato è stato approvato questa settimana con un voto di 30-19 e sarà ora inviato al governatore Jay Inslee per la sua firma.
Sponsorizzato dal senatore Joe Nguyen, del D-White Center, il disegno di legge è stato precedentemente approvato dalla Camera e dal Senato prima dell'ultimo voto per riconciliare gli emendamenti di entrambe le Camere.
Il disegno di legge complementare alla Camera era HB 1934.
La task force sarà composta da 19 membri, tra cui esperti di tecnologia, rappresentanti dell'industria, organizzazioni sindacali, gruppi per le libertà civili e altre parti interessate.
L'ufficio del procuratore generale non ha ancora determinato chi saranno questi membri.
La rapida ascesa dell’intelligenza artificiale e dell’intelligenza artificiale generativa in particolare, con la sua capacità di creare contenuti come testo, immagini o audio, ha stimolato l’azione dei legislatori a livello statale e federale.
Le legislature di stati tra cui Colorado, Illinois, Texas, Vermont e Virginia hanno creato task force o commissioni per studiare l’intelligenza artificiale.
E la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha lanciato una propria task force bipartisan composta da 12 membri.
"L'intelligenza artificiale sta diventando parte della nostra vita quotidiana ed è nostro dovere iniziare immediatamente a lavorare in modo ponderato per garantire la protezione degli abitanti di Washington dai rischi di questa tecnologia massimizzandone i benefici", ha affermato Ferguson in un comunicato stampa.
"Apprezzo la partnership dell'Assemblea legislativa e non vedo l'ora di lanciare una task force inclusiva che svilupperà raccomandazioni per guidare la politica pubblica in questo importante ambito".
Ferguson ha proposto per la prima volta l'iniziativa a dicembre.
Durante un'udienza di gennaio della commissione Ambiente, Energia e Tecnologia del Senato a Olympia, nello stato di Washington, una delle principali preoccupazioni era che all'epoca si proponeva che la task force avesse 42 membri.
La task force si riunirà almeno due volte l'anno e, secondo l'ufficio dell'AG, il suo comitato esecutivo dovrà indagare e presentare rapporti su diverse aree problematiche, tra cui, ma non limitate a: una revisione delle questioni di politica pubblica e delle protezioni esistenti; identificazione di usi ad alto rischio, equità razziale e questioni di libertà civile; e raccomandazioni sui principi guida, sulle strutture normative e sulle opportunità per sostenere l’innovazione.
Anche l’Università di Washington ha creato una task force sull’intelligenza artificiale a febbraio, citando la necessità di sviluppare “una strategia istituzionale per l’intelligenza artificiale”.
"L'UW ha la responsabilità di guidare la conversazione sull'intelligenza artificiale, non solo nelle potenziali applicazioni ma nel loro uso etico ed equo", si legge in un post sul blog del prevosto Tricia Serio.
“Si tratta di catalizzare la nostra missione di preservare, far avanzare e diffondere la conoscenza e di preparare gli studenti per un futuro in cui l’intelligenza artificiale sarà parte integrante della loro vita professionale e personale”.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d