Amazon

Lo studio di Seattle Ridgeline Games, guidato dal co-creatore di "Halo", chiude come parte dei tagli di EA

Una nuova ondata di licenziamenti presso il mega studio di videogiochi Electronic Arts ha molteplici impatti sull’industria dei giochi del Pacifico nordoccidentale, tra cui la fine dello sviluppo di un videogioco di Star Wars e l’effettiva chiusura di uno sviluppatore con sede a Seattle.
Electronic Arts (EA), con sede a Redwood City, California, è uno dei più grandi editori di giochi indipendenti dell'industria moderna, grazie alla forza di franchise come Battlefield, Apex Legends, il remake di Dead Space dello scorso anno e le sue uscite annuali simulatore di calcio Madden.
Oltre agli affiliati in tutto il mondo, negli ultimi anni EA ha avviato nuovi investimenti nell'area di Seattle.
Ha aperto Ridgeline Games a Seattle nel 2021 sotto la guida del co-creatore di Halo Marcus Lehto, per lavorare sul franchise di Battlefield.
Nel 2023, EA ha annunciato la fondazione di Cliffhanger Games a Seattle nel 2023, che sta lavorando a un videogioco su licenza con protagonista il supereroe Marvel Black Panther.
Il 28 febbraio, il CEO di EA Andrew Wilson ha annunciato che la società avrebbe riorganizzato i propri sforzi di sviluppo e avrebbe licenziato il 5% della sua forza lavoro complessiva, a causa di quella che Wilson definisce “un’accelerazione della trasformazione del settore”.
Gli analisti prevedono che circa 670 dipendenti in tutto il mondo perderanno il lavoro.
Ciò è avvenuto cinque giorni dopo la notizia che EA aveva istituito licenziamenti in due studi, dopo la decisione di chiudere due dei suoi giochi mobile.
Wilson non ha detto nulla sugli impatti precisi della riorganizzazione del 28 febbraio sui progetti attuali e futuri di EA, il che ha creato una raffica di voci sui social media.
Molti di questi sono stati successivamente affrontati in un post successivo di Laura Miele, presidente dell'intrattenimento e della tecnologia di EA.
EA ha ufficialmente interrotto il lavoro su un gioco di Star Wars senza nome che era in fase di sviluppo presso la struttura di Respawn Entertainment a Vancouver, BC.
Secondo quanto riferito, il gioco in questione sarebbe stato uno sparatutto in prima persona, ma nessun altro dettaglio è mai stato rilasciato al pubblico.
Potrebbe sembrare una mossa strana dall'esterno, ma storicamente EA ha avuto difficoltà a realizzare giochi di Star Wars.
Nonostante Jedi: Survivor dell'anno scorso, negli ultimi cinque anni EA ha avviato e poi interrotto lo sviluppo di più titoli di Star Wars di quanti ne siano stati effettivamente rilasciati.
Ha perso anche i diritti di esclusività su Star Wars nel 2021, in seguito alla decisione della Disney di riaprire Lucasfilm Games.
Secondo quanto riferito, i Cliffhanger Games di Seattle non sono interessati.
Tuttavia, Miele ha confermato che EA avrebbe "liquidato Ridgeline come studio autonomo".
Un numero non specificato di membri del team di Ridgeline verrà trasferito a Ripple Effect a Los Angeles, dove continueranno a lavorare su un futuro gioco della serie Battlefield.
Ciò ha fatto seguito alla notizia del 27 febbraio secondo cui Marcus Lehto aveva lasciato Ridgeline ed EA, cosa che Lehto ha confermato tramite X (ex Twitter) era stata una sua decisione.
Le due ondate di licenziamenti di EA a febbraio sono le ultime di una serie di licenziamenti, riorganizzazioni e chiusure che hanno eliminato migliaia di posti di lavoro nell'industria dei giochi nel corso degli ultimi 14 mesi.
Secondo un totale parziale gestito da Zack Zweizen e Kenneth Shepard di Kotaku, almeno 8.177 dipendenti di sviluppatori di giochi e attività correlate come Discord, Unity e Twitch sono stati licenziati nel 2024.
I licenziamenti sono generalmente attribuiti a una serie di fattori, compresi i costi crescenti dello sviluppo dei giochi tradizionali “AAA”; una correzione del mercato a seguito del boom del gioco post-pandemia nel 2020-2021; ha rallentato drasticamente gli investimenti in capitale di rischio nel 2023; persistenti questioni lavorative a livello di settore che rappresentano un problema da anni; e i videogiochi in generale raggiungono un punto di saturazione, in cui vengono rilasciati più titoli di quanti il pubblico possa tenere il passo.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d