La NASA assegna $ 10 milioni a Blue Be di Jeff Bezos per la tecnologia di stoccaggio dell'idrogeno-ossigeno

L'avventura spaziale Blue Origin del CEO di Amazon Jeff Bezos è in cima alla lista dei finanziamenti per un nuovo round di finanziamenti "Tipping Point" della NASA per le tecnologie che potrebbero essere applicate all'esplorazione e all'insediamento della luna e di Marte.
Blue Origin, con sede a Kent, nello stato di Washington, riceverà $ 10 milioni per condurre una dimostrazione a terra della liquefazione e della conservazione dell'idrogeno e dell'ossigeno.
"La dimostrazione potrebbe aiutare a informare un impianto di produzione di propellenti su larga scala adatto alla superficie lunare", ha dichiarato oggi la NASA in un comunicato stampa.
Tale tecnologia si inserisce in uno scenario in cui il ghiaccio d'acqua lunare viene estratto sulla luna, e quindi convertito mediante elettrolisi in idrogeno e ossigeno gassoso secondo la formula 2H2O → 2H2 + O2.
Il gas prodotto dovrebbe essere raffreddato criogenicamente in forma liquida per essere immagazzinato e utilizzato come fonte di energia.
Il lander lunare Blue Moon proposto da Blue Origin potrebbe usare l'idrogeno e l'ossigeno non solo per il suo motore a razzo BE-7, ma anche per le celle a combustibile che producono elettricità.
Le celle a combustibile potrebbero anche fornire energia agli habitat e ai rover sulla luna.
Tredici altre società riceveranno pagamenti più piccoli in conformità con il quarto round di premi Tipping Point della NASA, che aggiunge un valore complessivo di $ 43,2 milioni.
Durante il round dello scorso anno, Blue Origin ha ricevuto $ 10 milioni per il lavoro sulla propulsione liquida criogenica "Queste tecnologie promettenti sono un" punto di svolta "nel loro sviluppo, il che significa che l'investimento della NASA è probabilmente la spinta extra di cui un'azienda ha bisogno per maturare in modo significativo una capacità", ha dichiarato Jim Reuter, amministratore associato della direzione della missione spaziale della NASA.
“Queste sono importanti tecnologie necessarie per un'esplorazione sostenuta della luna e di Marte.
Mentre l'agenzia si concentra sull'atterraggio di astronauti sulla luna entro il 2024 con il programma Artemis, continuiamo a prepararci per la prossima fase di esplorazione lunare che si sposterà su Marte.
”La NASA effettuerà pagamenti miliari per le aziende per un periodo di performance fino a 36 mesi, in base a contratti a prezzo fisso fisso.
Ogni partner del settore è tenuto a dedicare parte del proprio denaro al progetto, seguendo una formula percentuale basata sulle dimensioni dell'azienda.
Ecco gli altri premi Tipping Point, organizzati per tema: produzione e gestione di propellenti criogenici OxEon Energy LLC di North Salt Lake, Utah, $ 1,8 milioni: OxEon Energy lavorerà con la Colorado School of Mines per integrare una tecnologia di elettrolisi per la lavorazione del ghiaccio e la separazione l'idrogeno e l'ossigeno.
Skyre Inc.
di East Hartford, Conn., $ 2,6 milioni: Skyre, noto anche come Sustainable Innovations, insieme al partner Meta Vista USA LLC, svilupperà un sistema per produrre propellente da acqua congelata permanentemente situata ai poli della luna, compresi i processi per separare l'idrogeno e l'ossigeno, mantengono freddo il prodotto e usano l'idrogeno come refrigerante per liquefare l'ossigeno.
SpaceX di Hawthorne, California, $ 3 milioni: SpaceX collaborerà con il Marshall Space Flight Center della NASA per sviluppare e testare prototipi di accoppiatori – o ugelli – per il rifornimento di carburante di veicoli spaziali come il veicolo Starship dell'azienda.
Generazione, stoccaggio e distribuzione di energia sostenibili Infinity Fuel Cell e Hydrogen Inc.
di Windsor, Conn., $ 4 milioni: la società collaborerà con il Johnson Space Center della NASA per sviluppare un prodotto energetico e modulare scalabile, modulare e flessibile che utilizzi nuovi metodi di produzione per ridurre i costi e migliorare l'affidabilità.
La tecnologia potrebbe essere utilizzata per rover lunari, attrezzature di superficie e habitat.
Paragon Space Development Corp.
di Houston, $ 2 milioni: Paragon lavorerà con il Glenn Research Center di Johnson e della NASA per sviluppare un sistema di controllo ambientale e di supporto vitale, nonché un sistema di controllo termico per missioni lunari che mantengano temperature operative accettabili durante il giorno della luna e ciclo notturno.
TallannQuest LLC di Sachse, Texas, $ 2 milioni: collaborando con il Jet Propulsion Laboratory della NASA, la società, nota anche come Apogee Semiconductor, svilupperà un controller di alimentazione a commutazione indurita dalle radiazioni in grado di essere configurato in base alle esigenze di alimentazione di una missione.
Questa tecnologia potrebbe essere utilizzata per missioni sulla luna, Marte, Europa e altre destinazioni.
Sistemi di propulsione efficienti e convenienti Accion Systems Inc.
di Boston, 3,9 milioni di dollari: il primo CubeSats interplanetario, MarCO-A e B della NASA, ha utilizzato una serie di propulsori a gas freddo per il controllo dell'assetto e le correzioni di rotta durante la loro crociera su Marte, insieme a Mars InSight lander.
Accion e JPL collaboreranno per sviluppare un sistema di propulsione per dimostrare le stesse capacità richieste per la missione MarCO, ma con un sistema più piccolo e leggero che consuma meno energia.
CU Aerospace LLC di Champaign, Illinois, $ 1,7 milioni: CU Aerospace, NearSpace Launch e l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign costruiranno e testeranno un CubeSat da 6 unità dotato di due diversi sistemi di propulsione.
Questi sistemi sono stati sviluppati con finanziamenti della NASA Small Business Innovation Research e offrono alte prestazioni, basso costo e elaborazione sicura prima del lancio.
La società prevede di consegnare il CubeSat pronto per il volo a NanoRacks per il lancio e l'implementazione.
ExoTerra Resource LLC di Littleton, Colorado, $ 2 milioni: ExoTerra costruirà, testerà e lancerà un CubeSat da 12 unità con un modulo di propulsione elettrico solare compatto e ad alto impulso.
Una volta pronto per il volo, il sistema verrà dimostrato nello spazio mentre CubeSat si sposta dall'orbita terrestre bassa alle fasce di radiazione che circondano la Terra.
Questo piccolo sistema di propulsione elettrica potrebbe aprire il sistema solare interno per missioni di esplorazione scientifica mirate.
Operazioni autonome Blue Canyon Technologies Inc.
di Boulder, Colorado, $ 4,9 milioni: all'aumentare dell'accesso allo spazio, aumenta anche la necessità di risorse di terra, come le stazioni di localizzazione.
Con una dimostrazione nello spazio, Blue Canyon svilupperà una soluzione software di navigazione autonoma per piccoli satelliti in modo che possano attraversare lo spazio senza "parlare" con la Terra.
Mobilità Rover Tecnologia astrobotica di Pittsburgh, $ 2 milioni: Astrobotic e Carnegie Mellon University lavoreranno con JPL e Kennedy Space Center per sviluppare piccoli "scout" rover che possono ospitare carichi utili e interfacciarsi con più grandi lander.
Questo progetto ha ricevuto precedenti finanziamenti dalla NASA attraverso i premi SBIR.
Avionica avanzata Intuitive Machines LLC di Houston, $ 1,3 milioni: sviluppo di un computer e software per l'elaborazione visiva di veicoli spaziali per ridurre i costi e il programma necessari per implementare le capacità di navigazione ottica o laser nelle missioni governative e commerciali.
Luna Innovations di Blacksburg, Virginia, $ 2 milioni: Luna Innovations sta collaborando con Sierra Nevada Corp., ILC Dover e Johnson per dimostrare la fattibilità di sensori che monitorano la salute strutturale e la sicurezza degli habitat spaziali espandibili situati in orbita o sulla superficie di altri mondi.

Commenti

commenti