Geek of the Week: Matthew Burchette sta volando alto come nuovo curatore senior del Museum of Flight

Molte cose interessanti sono approdate al Museo del volo nel corso degli anni, sede di Seattle per un'importante collezione di artefatti legati alla storia del volo.
Ora, un nuovo curatore senior è atterrato a Jet City, accusato di sostenere e aggiungere a quella collezione.
Matthew Burchette è nel campo museale da oltre 30 anni e ha trascorso gli ultimi 15 anni come curatore presso il Wings Over the Rockies Air & Space Museum di Denver.
È stato anche ospite di una serie di YouTube e di uno spettacolo PBS chiamato "Behind the Wings", in cui riesce ad andare in tutti i tipi di posti e fare molte cose divertenti legate all'aviazione.
"Quando sono arrivato a Denver per la prima volta non avevo idea di quanto fosse grande l'aviazione, ma non può essere paragonata a Seattle!", Ha detto Burchette.
“Adoro essere in un museo dell'aviazione in un aeroporto attivo.
Diamine, la squadra acrobatica britannica, le frecce rosse, è volata nel museo il mio primo giorno! Quant'è fico? L'idea che ci sia così tanta storia dell'aviazione qui è una manna dal cielo.
È un po 'come sparare ai pesci in una botte per trovare una buona storia, un artefatto, una storia orale, ecc.
In effetti, è molto più difficile scegliere quale storia vuoi raccontare per prima.
”A Burchette piacerebbe vedere crescere il museo la sua collezione di manufatti sia aeronautici che spaziali, ma crede che l'industria spaziale sia in un momento strano in questo momento.
Le piccole aziende spaziali “startup” sono focalizzate sulla crescita e sulla promozione dei loro prodotti e la loro storia viene lasciata indietro.
Burchette crede che spetti ai musei ricordare loro che ciò che stanno facendo è importante – e a tal fine gli piacerebbe vedere il Museo del volo iniziare a raccogliere più oggetti d'archivio e manufatti prima di renderci conto che una parte della nostra storia è scomparsa .
Burchette è particolarmente orgoglioso di una mostra che ha aperto prima di lasciare Wings Over the Rockies, incentrato su un elicottero Huey che ha volato due tour in Vietnam.
L'elicottero è stato salvato dall'essere un drone bersaglio da un ex pilota che lo ha trasformato in una mostra di storia itinerante.
Burchette ha trascorso 10 anni a conoscere l'uomo, che finalmente si è sentito abbastanza a suo agio da donare gli Huey al museo nel 2017.
Dai un'occhiata all'episodio "Behind the Wings" su Huey, di seguito, e continua a leggere per saperne di più sul Geek di questa settimana della settimana, Matthew Burchette: che cosa fai e perché lo fai? Come curatore, posso decidere quali cose verranno mostrate e raccolte dal museo.
Anche se è piuttosto bello di per sé, posso anche decidere cose molto più grandi come l'aereo e le mostre.
Ora CHE è fantastico! Come ospite di "Behind the Wings", riesco a fare cose ancora più interessanti.
Ho volato su aerei della seconda guerra mondiale, elicotteri della Guardia Costiera, sono salito attraverso bombardieri B-52 in servizio attivo e sono stato persino in passerella quando gli EA-18 della Marina degli Stati Uniti stavano decollando a pochi metri da me.
È un concerto fantastico e non riesco a immaginare di fare nient'altro.
Perché dovrei?! Quanto è divertente questo? Qual è la cosa più importante che le persone dovrebbero sapere sul tuo campo? Che i musei e l'aviazione siano DIVERTENTI e accessibili a tutti.
C'è un malinteso sul fatto che i musei (e le persone che lavorano in essi) siano noiosi e noiosi.
Bene, se dai un'occhiata al Museo del volo e "Dietro le ali", penso che troverai diversamente! Dove trovi la tua ispirazione? Trovo la mia ispirazione negli sforzi passati e presenti e le imprese di piloti, ingegneri e altre persone legate all'aviazione.
Sono anche molto ispirato da tutti i bambini che sono così appassionati di questo fantastico campo.
L'aviazione è molto divertente ed è sorprendente per me vedere i bambini sapere esattamente cosa vogliono fare in così giovane età.
Non avevo idea di cosa volessi fare a quell'età! Qual è l'unico pezzo di tecnologia senza il quale non potresti vivere e perché? Alexa.
La amo perché suonerà la mia musica preferita, accenderà e spegnerà le luci e la TV e lascerò giocare con lei.
Se solo potesse andare al supermercato, sarei pronto! Com'è il tuo spazio di lavoro e perché funziona per te? NOIOSO! Ci sono appena passato (sul serio), quindi nessuna delle mie cose divertenti è ancora pronta.
🙁 Mi sono trasferito da Denver a Seattle per questo lavoro, e tutte le mie vecchie cose sono ancora con i traslochi.
Così triste! Mi piace l'ufficio perché mi permette di fare il lavoro senza essere interrotto.
Sono un po 'introverso, quindi avere il mio "spazio personale" rende facile rimanere sani di mente.;) Il tuo miglior consiglio o trucco per gestire il lavoro e la vita di tutti i giorni.
(Aiutaci, ne abbiamo bisogno.) Non portare a casa il lavoro con te se puoi aiutarlo.
Separare l'e-mail di lavoro dall'e-mail personale e non leggere l'e-mail di lavoro una volta usciti dall'ufficio.
Se il tuo capo chiama dopo ore, fai finta di essere in un tunnel! Probabilmente può aspettare comunque.
😉 Mac, Windows o Linux? Mac a casa, Windows al lavoro.
Kirk, Picard o Janeway? Picard.
Trasportatore, macchina del tempo o mantello dell'invisibilità? Mantello dell'Invisibilità.
Se qualcuno mi avesse dato $ 1 milione per lanciare una startup, avrei …
Creare un programma STEM per i bambini interessati al campo museale.
Una volta ho aspettato in fila per …
"Empire Strikes Back", "Aliens" e "Return of the Jedi" (ha saltato la scuola per quello!) I tuoi modelli: Stranamente, il personaggio televisivo Hawkeye Pierce di "M * A * S * H.
”Penso di aver imparato da lui il mio senso dell'umorismo che mi ha servito molto negli anni.
Ammiro molto anche Abraham Lincoln per la sua capacità di guidare il paese in un momento così terribile.
Penso che altri uomini minori avrebbero rinunciato e lasciato che il paese si dividesse, ma sapeva che l'America era la più grande nel suo insieme e non pezzi in frantumi.
Il più grande gioco della storia The Hunger Games.
Oh aspetta.
No.
"Squad Leader" di Avalon Hill.
La sua facilità di gioco, i dettagli e la precisione storica sono leggendari! Il miglior gadget di sempre: la bussola.
Senza la bussola umile, non avremmo esplorato metà del nostro fantastico pianeta.
Pensa a ciò che quell'esplorazione ha inaugurato.
È il perno di quasi tutto ciò che è seguito dopo.
Primo computer: Apple Quadra 610 con 512 di RAM.
Veramente veloce per il momento.
😉 Telefono corrente: iPhone 7 App preferita: Waze – Seattle traffic SUCKS! Causa preferita: l'adozione del levriero La tecnologia più importante del 2019: The InstaPot.
Dai, è solo una pentola a pressione con un ottimo team di marketing, ma ha davvero rivoluzionato il modo in cui gran parte della popolazione cucina.
Spero che questo significhi che stanno mangiando meglio ora! La tecnologia più importante del 2021: l'etichetta con codice a barre a bassa aderenza.
Ciò consentirà ai gestori delle collezioni museali di posizionare un codice a barre su ciascun oggetto nella loro collezione senza timore che il tag lasci residui quando viene rimosso.
Ehi, un curatore può sognare, vero? Ultime parole di consiglio per i tuoi compagni geek: abbraccia quel geek interiore! Non lasciarti coinvolgere dal mondo.
Sei tu.
Essere un geek è il nuovo nero.
🙂 Sito web: Behind the Wings LinkedIn: Matthew Burchette

Commenti

commenti