Civic

Rapporto: i viaggi in auto verso il centro di Seattle non stanno aumentando, nonostante alcuni mandati di ritorno in ufficio

Nonostante i mandati di ritorno in ufficio di alcune società di Seattle come Amazon e Redfin, il traffico di veicoli verso il centro non è aumentato fino a maggio di quest'anno ed è molto al di sotto dei livelli pre-COVID.
Questa è la scoperta di un nuovo rapporto "Return to Office" pubblicato mercoledì dal fornitore di analisi dei trasporti Inrix.
Il rapporto si concentra su 20 aree metropolitane negli Stati Uniti, esaminando come i modelli di viaggio stanno influenzando i centri urbani.
I dati rivelano che 18 regioni su 20 si trovano ancora al di sotto del livello pre-pandemia di viaggi veicolari.
"Mentre l'impatto del COVID-19 sui viaggi si è esteso a tutte le regioni e modalità, il calo più netto dei viaggi è stato intorno ai centri urbani, sfidando imprenditori, datori di lavoro e funzionari pubblici in missione per riportare le persone in centro", osserva il rapporto.
Alcuni risultati chiave: Seattle, il quinto centro più denso di occupazione, si trova ancora del 27% al di sotto dei livelli di traffico del 2019.
San Francisco è la più bassa con -41%.
Seattle, Chicago, Washington, DC e San Francisco hanno mostrato una delle meno crescite di viaggio quest'anno nonostante i piani di ritorno in carica abbiano preso piede in alcune aziende.
Il traffico di transito di Seattle è in calo, con un ritardo del 35% rispetto ai livelli pre-COVID 2019 alla fine del 2022.
Il telelavoro ha sostituito il pendolarismo in auto all'inizio della pandemia nel 2020 e più di tre anni dopo un ritorno alle normali abitudini di lavoro non è da nessuna parte vista per la maggior parte delle città degli Stati Uniti.
Il Wall Street Journal ha riferito a maggio che il ritorno in carica si è bloccato quando le aziende si sono adattate a piani di lavoro ibridi.
Il rapporto ha invitato le aziende tecnologiche a rimanere le più permissive nel lasciare che i dipendenti lavorino da casa, con conseguenti bassi tassi di ritorno in ufficio in città come Seattle, San Francisco e San Jose, in California.
Quando Amazon ha richiamato i lavoratori aziendali e tecnologici negli edifici della sua sede centrale di Seattle almeno tre giorni alla settimana a partire da maggio, molti dipendenti hanno protestato e alcuni sono addirittura usciti il 31 maggio.
Due settimane fa, la Downtown Seattle Association ha pubblicato i suoi ultimi dati mensili sul traffico di lavoratori, con la percentuale di lavoratori (rispetto ai livelli del 2019) salendo del 4% mese su mese a giugno, dal 50% al 54%.
La mancanza di un aumento del traffico verso il centro è in linea con quanto rilevato da un sondaggio condotto dalla Camera di commercio della metropolitana di Seattle all'inizio di quest'anno.
La Camera ha riferito che un modello di lavoro ibrido è l'opzione più popolare tra i datori di lavoro nel centro di Seattle e la maggior parte delle aziende vede i dipendenti in ufficio tre o più giorni alla settimana.
Il sindaco di Seattle Bruce Harrell e i leader della città hanno elogiato i datori di lavoro come Amazon per aver costretto i lavoratori a tornare in ufficio nel tentativo di rivitalizzare il centro.
A giugno, l'ufficio del sindaco ha lanciato ufficialmente il suo "Piano di attivazione del centro", fornendo maggiori dettagli su una serie di iniziative volte ad aiutare il nucleo urbano della città a riprendersi dalla pandemia.
Lo scopo generale del piano è quello di "stabilizzare e trasformare il centro in un luogo dove residenti, lavoratori e visitatori vogliono trascorrere del tempo".
Harrell e i funzionari dell'urbanistica hanno anche cercato di convertire potenzialmente alcuni degli spazi per uffici del centro città in alloggi e altri usi commerciali.
In precedenza: Amazon sta chiedendo ad alcuni dipendenti di avvicinarsi all'ufficio I sogni del centro: i leader condividono 10 idee per rendere il nucleo centrale di Seattle più vivace I leader di Seattle chiedono ai lavoratori di tornare in centro e aiutano ad affrontare "l'afflizione del lavoro a distanza" "Torna lì": Il CEO di T-Mobile esorta i leader del settore tecnologico a tornare in ufficio

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d