La successiva ammiraglia di ASUS, forse la ZenFone 6Z, passa attraverso la FCC

L'anno scorso, lo smartphone di Asus ha compiuto sforzi significativi per padroneggiare uno dei più grandi e potenti smartphone per il gaming: il ROG Phone. Ma lo ha fatto senza ignorare la formazione Zenfone o perdere il lancio della sua ammiraglia, l'Asus Zenfone 5Z, come concorrente di OnePlus 6. Quest'anno, Asus sta portando avanti la campagna e ha già annunciato che svelerà l'Asus Zenfone 6 il mese prossimo in Spagna. Accanto allo Zenfone 6, potremmo assistere al lancio di altri smartphone, tra cui l'ammiraglia, Asus Zenfone 6Z. Incontra presto l'incredibile #ZenFone 6! #DefyOrdinary pic.twitter.com/BrmqCAvX4g – ASUS (@ASUS) 25 febbraio 2019 Uno smartphone Asus ha recentemente superato la FCC e la documentazione rivela che sarà alimentato dalla piattaforma mobile Snapdragon 855 (SM8150). La scelta del chipset afferma che lo smartphone Asus certificato sarebbe effettivamente un dispositivo di punta. Ciò implica anche che il suddetto dispositivo potrebbe essere un successore dell'Asus Zenfone 5Z, che è venuto con lo Snapdragon 845 l'anno scorso. Quindi, il moniker Zenfone 6Z ha senso. Oltre a rivelare il processore a bordo del presunto Asus Zenfone 6Z, l'elenco FCC rivela anche che lo smartphone deve supportare la ricarica a 18W. Se questo è vero, sarebbe una delusione dal momento che il supporto di ricarica 18W è disponibile anche su dispositivi di fascia media come la Redmi Note 7. Nel frattempo, un'illustrazione di documenti suggerisce l'orientamento delle telecamere sul retro. Apparentemente, Asus potrebbe ancora limitarsi alle doppie telecamere con un flash posizionato tra i due sensori. Sotto c'è uno spazio rettangolare che probabilmente è lo scanner delle impronte digitali. Sebbene l'illustrazione non sia affatto raffinata, suggerisce un design approssimativo che include angoli arrotondati. Sebbene non abbiamo sentito molto sulle specifiche del presunto Asus Zenfone 6Z, possiamo aspettarci che sia dotato di un minimo di 6 GB per la RAM. Inoltre, le voci precedenti suggeriscono che Asus potrebbe utilizzare un design a doppio cursore sullo Zenfone 6Z per alloggiare fotocamere dual selfie, nonché un flash sulla parte anteriore e una striscia dell'altoparlante nella parte inferiore. Questo smartphone potrebbe anche essere il primo di Asus con supporto per la connettività 5G. Ma questa è solo una speculazione e potrebbe non rivelarsi necessariamente vera. Fonte: FCC Il prossimo fiore all'occhiello di ASUS, possibilmente lo ZenFone 6Z, passa attraverso FCC, apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti