Tech

I fondatori di startup di Seattle utilizzano l'intelligenza artificiale generativa per la codifica, il marketing e altro ancora

Le aziende tecnologiche quotate in borsa non possono smettere di parlare di intelligenza artificiale.
Ma per quanto riguarda le startup più piccole? Mi sono fermato alla festa di apertura della Seattle Tech Week lunedì a South Lake Union per avere un'idea di come i fondatori pensano all'IA generativa e all'impatto sulle loro aziende.
Continua a leggere per i loro commenti.
“Ho appena fondato questa azienda.
Mi sta aiutando a spedire il prodotto molto più velocemente.
Ero un ingegnere del software, quindi sono un po' arrugginito con il codice.
Ho utilizzato ChatGPT e Bard e GitHub Copilot come programmatore partner per accelerare ciò che sto facendo.
È un punto di svolta.
“Adesso è molto più veloce, utilizzando l'IA generativa, analizzare e comprendere i contenuti.
Quindi è piuttosto utile se vuoi essere in grado di cercare podcast e video e andare a una parte specifica.
— Madhura Raju, fondatrice di Podcraft, una startup di rilevamento e analisi di podcast con sede a Seattle.
“L'IA generativa mi sta influenzando in modo enorme.
Lo uso tutti i giorni per il lavoro che faccio.
È un'azienda molto giovane e mi occupo di tutte le vendite, il marketing, il go-to-market e sono in grado di fare molto di più che mai in termini di generazione di contenuti, sia nella parte superiore della canalizzazione che in tutte le strada attraverso l'imbuto.
“Ho vissuto un sacco di clamore.
Anche questi ultimi due, blockchain e Metaverse, erano molto pubblicizzati.
Ma questo mi sembra diverso.
C'è un diverso tipo di valore.
Molte aziende hanno problemi che possono essere risolti con questa tecnologia che è un po' diversa dalle soluzioni metaverse e un po' diversa dalla blockchain.
Ed è un po' più facile da spiegare".
— Boaz Ashkenazy, fondatore e CEO di Simply Augmented, una startup di Seattle che aiuta i marchi a sfruttare l'IA generativa e l'automazione del software.
“Stiamo cercando modi per rendere molto più semplice l'accesso alle informazioni sull'assistenza.
Lo vediamo come un modo per accedere a informazioni sepolte".
“Lo uso per il marketing.
Per una startup, è un modo semplice per integrare qualsiasi tipo di marketing.
È anche molto bello aiutare le persone quando fanno ricerche generali.
Penso che sia un ottimo strumento.
La gente ne parla sostituendo i posti di lavoro.
Può sostituire le funzioni che consentono alle persone di fare di più.
E tutti noi dobbiamo fare di più nella nostra vita quotidiana”.
— Margie Bensching, CEO e fondatrice di Golden Sherpa, un hub di informazioni e mercato con sede a Spokane, nello stato di Washington, per soluzioni di assistenza agli anziani.
“L'intelligenza artificiale giocherà un ruolo fondamentale per noi perché stiamo cercando di cambiare il modo in cui funziona il settore immobiliare, rimuovendo l'agente, semplificando le cose sia per l'acquirente che per il venditore e costruendo un vero e proprio mercato immobiliare.
Può essere utilizzato anche per i contenuti: sapere come potrebbe essere un edificio su un pezzo di terra o cosa può o non può essere costruito su una proprietà.
“Forse siamo a un punto cardine di un enorme cambiamento nel modo in cui funzioniamo.
Pensa a quando siamo passati dal BlackBerry all'iPhone.
Questo è stato un cambiamento importante nel modo in cui usiamo e comprendiamo la tecnologia.
Forse non è domani, ma nei prossimi cinque o sei anni potrebbe cambiare il modo in cui funzionano le aziende, come assumono e chi assumono".
— Brooke Steger (a destra), CEO e co-fondatrice di Yando, una startup di Seattle che costruisce un mercato immobiliare per la terra.
Nella foto anche: il co-fondatore di Yando Mitchel Matthews.
“Stiamo utilizzando l'intelligenza artificiale per acquisire punti dati e generare report sulla responsabilità sociale d'impresa.
Tradizionalmente, ciò potrebbe richiedere la creazione di sei diversi gruppi in un'azienda e saremo in grado di farlo in modo abbastanza rapido ed efficiente.
“Penso che l'IA generativa sia un'enorme opportunità per sconvolgere lo spazio dell'impatto sociale e le organizzazioni non profit.
Ogni volta che sei in grado di utilizzare l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico per ottenere risultati oggettivi, l'impatto è enorme.
È una grande opportunità per dare maggiore visibilità alle grandi organizzazioni".
— Jonathan Buell, fondatore di Purpose Platform, una startup di Seattle che aiuta le aziende a potenziare i loro programmi di responsabilità sociale d'impresa.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d