HTC vuole farci sapere che non è morto, prevede di rilasciare il suo Hub 5G e un "blockchain phone" di seconda generazione

HTC potrebbe essere stata la prima azienda a realizzare il primo smartphone Android commerciale, ma più di un decennio dopo, è stata ridotta a un semplice ricordo. Mentre la società taiwanese è riuscita a rilasciare alcuni smartphone – la serie HTC U12 e lo smartphone "Exodus 1" focalizzato sulla blockchain – nel 2018, le scarse vendite potrebbero quasi testimoniare che HTC potrebbe essere sul punto di morire – se non già morto. È l'handle ufficiale di Twitter per gli Stati Uniti, che è rimasto inattivo per oltre un mese, a riprova di questa convinzione. Ma la compagnia potrebbe non volerlo pensare, ancora. Di recente, HTC è tornato da una notte di sonno profondo per informare i suoi clienti che sta lavorando su due sviluppi chiave. Il primo è 5G e l'altro è il suo telefono blockchain di seconda generazione. Inoltre, HTC prevede anche di espandere il suo footprint nell'ecosistema blockchain e digital asset management per sfruttare al meglio le due tecnologie emergenti. Recentemente, HTC ha rivelato i suoi piani per presentare il suo 5G Mobile Smart Hub, che è fondamentalmente un router Wi-Fi portatile che sfrutta una connessione 5G. Ha anche un touchscreen HD da 5 pollici per visualizzare la velocità e consentire la gestione di contenuti, giochi, ecc. Il 5G Mobile Smart Hub è stato svelato per la prima volta al MWC 2019 e il recente tweet di HTC suggerisce che presto potremo aspettarci un lancio commerciale. Per il lancio, HTC potrebbe collaborare con operatori di telecomunicazioni come Sprint negli Stati Uniti, EE e Tre nel Regno Unito nel Regno Unito, Telstra in Australia, Elisa in Finlandia, Sunrise in Svizzera e Deutsche Telekom in Germania. Mi dispiace per quello Abbiamo appena trovato il pulsante di accensione sul nostro HUB. 5G sta "accadendo". Presto. @HTCVIVE @VIVEPORT @HTCExodus pic.twitter.com/Yu5jZOVmon – HTC (@htc) 2 maggio 2019 HTC afferma che questo Smart Hub permetterà anche agli utenti di trasmettere contenuti alle proprie cuffie HTC Vive VR senza fili oltre a trasmettere video 4K a grandi visualizzata. Potrebbe persino sostituire i router Wi-Fi tradizionali, insiste sul CEO di HTC Cher Wang. Oltre al suo router 5G portatile con uno schermo, HTC sta anche sfruttando il successore di Exodus 1, che si dice abbia soddisfatto le aspettative di vendita dell'azienda. HTC sta anche progettando di costruire una propria criptovaluta, ma non siamo sicuri di come funzionerà nel crash globale delle criptovalute. L'imminente smartphone Exodus "estenderà le sue app blockchain per includere altre aree come la navigazione, i messaggi e i social media", ha detto a Chen DigiTimes l'ufficiale capo decentrato di HTC, Phil Chen. Lo smartphone verrà lanciato entro la fine dell'anno. Questi piani potrebbero attrarre utenti di nicchia, ma HTC potrebbe dover provare di nuovo ad essere di nuovo tra le masse, e questo richiede più sforzi che provare a dimostrarne l'esistenza. Questo può includere attività come la spinta dell'aggiornamento di Android Pie ad altri telefoni accanto all'ammiraglia U12 e alla serie U11. Via: Taiwan News Il post HTC vuole farci sapere che non è morto, prevede di rilasciare il suo Hub 5G e un "blockchain phone" di seconda generazione apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti