Il sistema operativo Fuchsia di Google sta facendo il suo tanto atteso debutto su Nest Hub

Lo sconcertante sistema operativo Fuchsia di Google sta finalmente prendendo vita su un dispositivo del mondo reale, non su un telefono come molti avevano sperato e presunto, ma su un prodotto per la casa intelligente.
Google sta lanciando un nuovo aggiornamento per Nest Hub di prima generazione, che sostituisce il suo sistema operativo esistente con Fuchsia OS.
Nest Hub è un altoparlante intelligente alimentato dall'Assistente Google con un ampio display da 7 pollici.
È stato lanciato nel 2018 e ha eseguito Cast OS, un sistema operativo basato su Linux.
Ora, Google sta pianificando di sostituire il sistema operativo a favore del sistema operativo Fuchsia (tramite 9to5Google).
Per quanto possa sembrare eccitante, il nuovo aggiornamento basato sul sistema operativo Fuchsia non apporterà modifiche importanti all'interfaccia utente.
In effetti, tutti gli elementi di design rivolti all'utente e le funzionalità e le caratteristiche generali di Nest Hub rimarranno le stesse di prima.
L'aggiornamento basato su Fuchsia verrà distribuito sui dispositivi Nest Hub di prima generazione nei prossimi mesi.
La transizione a Fuchsia OS da Cast OS sarà un processo lento.
Colpirà per la prima volta i dispositivi Nest Hub che eseguono il programma di anteprima, seguito da una disponibilità più ampia.
Non spedisci un nuovo sistema operativo ogni giorno, ma oggi è quel giorno.
– Petr Hosek (@petrh) 25 maggio 2021 Per ora, Fuchsia arriverà solo alle unità Nest Hub 2018.
Google non ha chiarito se e quando intende portare il suo nuovo sistema operativo su altri dispositivi basati su Cast OS, incluso Nest Hub di seconda generazione.
Considerando che Fuchsia è in sviluppo dal 2016, è bello vederlo effettivamente in esecuzione su un dispositivo del mondo reale.
A differenza di Android e Chrome OS che sono basati su Linux, Fuchsia OS è costruito da zero e utilizza un nuovo microkernel chiamato Zircon.
Fin dal suo inizio, Fuchsia è rimasto avvolto nel mistero, invitando tutti i tipi di teorie e opinioni selvagge da tutti gli angoli della comunità tecnologica.
Una delle teorie più comuni che circondano Fuchsia è stata che Google alla fine ha sostituito il sistema operativo Android con Fuchsia.
Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, ma vedendo come stanno le cose in questo momento, è improbabile che Fuchsia sostituirà presto un sistema operativo maturo come Android.
I sistemi operativi non sono qualcosa che inizi a costruire oggi e spedire domani.
Se Android è dove si trova, è a causa di oltre un decennio di duro lavoro, dei contributi di innumerevoli sviluppatori e del feedback di milioni di utenti.
Sarebbe follia suggerire Fuchsia OS come sostituto di Android, soprattutto in questa fase nascente, dopo oltre sei anni di sviluppo.
Il post Fuchsia OS di Google sta facendo il suo tanto atteso debutto su Nest Hub è apparso per la prima volta su xda-developers.

Commenti

commenti