Lo studio sul costo della vita classifica Seattle come la quinta città degli Stati Uniti più costosa in cui vivere

Uno studio che esamina il costo della vita in 257 città degli Stati Uniti ha classificato Seattle come il quinto posto più costoso in cui vivere nel paese.
Seattle segue solo New York (Manhattan), San Francisco, Honolulu e Brooklyn nell'ultimo indice del costo della vita del Consiglio per la ricerca economica e della comunità.
Portland, Oregon, ha fatto la top 25 insieme a città come Boston, Washington, DC, San Diego e Chicago.
Lo studio trimestrale esamina sei categorie – abitazioni, servizi pubblici, generi alimentari, trasporti, assistenza sanitaria e beni e servizi vari – per determinare le classifiche.
Misura "differenze regionali nel costo dei beni di consumo e dei servizi, escluse le tasse e le spese non al consumo, per le famiglie professionali e gestionali nel quintile di reddito più elevato".
Yahoo Finance ha sottolineato che l'edilizia abitativa era la spesa maggiore per coloro che vivevano nella parte superiore cinque città, che formano il 29,34 percento dell'indice composito complessivo del costo della vita.
All'inizio di quest'anno, Zillow con sede a Seattle ha classificato la città come il secondo mercato immobiliare più difficile negli Stati Uniti per i primi acquirenti.
L'ascesa di Seattle come uno dei principali snodi mondiali per i lavori tecnologici è stata alimentata dai giganti della tecnologia nostrana Amazon e Microsoft, una serie di startup di successo e pilastri della Silicon Valley che continuano a rafforzare gli avamposti nella regione, come Google, Facebook e Apple.

Commenti

commenti