Secondo il rapporto, lo schema di estorsione di criptovaluta ha preso di mira l'avvio di Seattle StormX

All'inizio di questa settimana, due uomini sono stati arrestati a Brooklyn e nel Rhode Island e accusati in tribunale federale di aver estorto una startup di criptovaluta senza nome per milioni di dollari.
Quella società sembra essere la startup StormX di Seattle, secondo un rapporto del sito di notizie di criptovaluta CryptoSlate.
Secondo le accuse, il consigliere e investitore in criptovaluta Steven Nerayoff e il suo complice Michael Hlady hanno minacciato ripetutamente, inclusa l'intimidazione fisica, di sabotare l'azienda se le loro richieste di denaro non fossero state soddisfatte.
Alla fine, Nerayoff e Hladly hanno preso più di $ 8 milioni in valuta digitale dalla società come parte del sistema, hanno detto gli investigatori.
"Delle aziende dell'ecosistema blockchain relativamente piccolo di Seattle, solo una società si adatta alla descrizione fatta nel reclamo legale – StormX", ha scritto il giornalista di CryptoSlate Mitchell Moos.
StormX corrisponde alla descrizione dell'FBI di un'organizzazione con sede a Seattle che gestisce un "business basato su dispositivi mobili specializzato nella generazione di traffico di utenti ai prodotti dei clienti emettendo ricompense sotto forma di token di criptovaluta".
I tempi degli eventi dettagliati nella denuncia dell'FBI come così come le foto degli ex dirigenti StormX con Nerayoff supportano ulteriormente la conclusione di Cryptoslate.
StormX, co-fondato nel 2015 da Simon Yu, gestisce una piattaforma che consente agli utenti di guadagnare criptovaluta eseguendo piccole attività.
Yu è un laureato dell'Università di Washington che ha anche fondato Bomba Fusion, un camion coreano per la fusione di alimenti e attività di ristorazione a Seattle.
Yu ha detto a GeekWire che gli è stato "chiesto di non commentare l'indagine DOJ".
GeekWire ha contattato altri dipendenti attuali ed ex StormX e aggiornerà questa storia con la loro risposta.
Minacce di sabotaggio ICO Secondo la denuncia, Nerayoff, un avvocato e CEO della società di consulenza blockchain e società di investimento Alchemist, ha firmato un contratto con la società che prometteva "un crowdsale di successo" durante l'offerta iniziale della moneta (ICO) in cambio del 22,5 percento di tutti i proventi.
Nerayoff e la sua compagnia fornirono consulenza e investirono in molti noti sforzi di criptovaluta, tra cui Ethereum, tZERO e Lisk.
Nerayoff afferma di aver "creato la vendita di token come la conosciamo oggi", secondo il sito Web di Alchemist.
Si descrive come uno "stratega principale" di StormX sul suo LinkedIn, a partire da maggio 2016.
L'ICO ha avuto luogo a novembre 2017 quando il mercato globale delle vendite di token si stava avvicinando al suo apice.
Le società di crittografia hanno raccolto $ 3 miliardi a gennaio 2018 prima che l'entusiasmo degli investitori per gli ICO diminuisse precipitosamente.
Il tempismo dell'ICO corrisponde all'incirca a quello dell'offerta di StormX.
La società si stava preparando per una vendita quando GeekWire ha parlato con Yu nel 2017.
Yu ha detto che, al momento, la società avrebbe previsto di raccogliere $ 20 milioni.
Dopo aver firmato un contratto iniziale, Nerayoff ha preteso che la società gli pagasse l'equivalente di $ 8,75 milioni in Ether (ETH), una valuta digitale, e ha promesso di "sabotare" l'ICO e rovinare la società se non ha pagato.
La società ha firmato un nuovo accordo a seguito delle minacce.
L'ICO ha raccolto 75.677 ETH dagli investitori, che avrebbero dato a Nerayoff un pagamento di 17.000 ETH in base all'accordo originale.
Ha mantenuto un ulteriore 13.000 ETH (valutato $ 3,78 milioni) a seguito del secondo contratto.
Dopo la vendita, Nerayoff ha richiesto 1 miliardo di token invenduti dell'azienda, riducendo in seguito tale richiesta a 350 milioni di token, hanno affermato gli investigatori.
“Prestito” multimilionario e intimidazione fisica Cinque mesi dopo l'ICO, a marzo 2018, Nerayoff ha richiesto un prestito di 10.000 ETH, del valore di circa 4,45 milioni di dollari, secondo l'FBI.
Ha anche presentato i dirigenti dell'azienda a Michael Hlady, un "ragazzo delle operazioni" che si chiamava Michael Peters.
Hladly dichiarò di essere stato un membro dell'esercito repubblicano irlandese, della National Security Agency, della Central Intelligence Agency e dell'FBI.
Ha anche affermato di essere un assassino che aveva "abbattuto" un capo di stato, ha affermato la denuncia.
CEO di StormX @SimonYuSEA con alcuni dei nostri consulenti chiave: Bill Shihara-Bittrex CEO @ diiorioanthony – Jaxx Founder @ stevennerayoff – Chief Strategist Ethereum, Lisk @ jeffpulver – Vonage Founder e CEO Entusiasti di continuare a lavorare al fianco di tutti voi.
$ STORM pic.twitter.com/tvyQK2zruN – Storm Token (@Storm_Token) 14 novembre 2017 Il direttore generale dell'azienda di destinazione, una donna, sarebbe stato minacciato nel mezzo della notte da Hladly.
Il COO stava passando la notte a casa di Nerayoff a causa di una tempesta di neve che le ha impedito di prendere un volo da New York.
"Accese volentieri le luci, tirò su una sedia sul letto dove Jane Doe aveva dormito" e disse "ti schiacceremo" abbassando il prezzo dei token dell'azienda a meno che non abbia pagato $ 10 milioni oltre a un gran numero di token, secondo il reclamo.
Secondo quanto riferito, Nerayoff entrò nella stanza più tardi nella notte e minacciò di distruggere lei e la compagnia.
Nerayoff chiese il prestito 10.000 ETH poco dopo, disse l'FBI.
Arry Yu era COO di StormX al momento degli eventi.
Da allora ha lasciato la startup e ora è presidente del consiglio blockchain della Washington Technology Industry Association (WTIA).
Arry Yu e Simon Yu non sono imparentati.
Se Nerayoff stava estorcendo StormX, non era ovvio per il mondo esterno.
Sempre a marzo 2018, Nerayoff ha twittato una sua foto con Arry e Simon, scrivendo: "I grandi amici nella blockchain sono immutabili!" La società ha successivamente trasferito il "prestito" 10.000 ETH a Nerayoff, che ha rifiutato di ripagare, ha detto l'FBI.
Nerayoff stava anche prendendo in considerazione piani di acquisizione della società target, ma si è confrontato con i suoi dipendenti di Alchemist.
"Uno dei dipendenti di Nerayoff ha dichiarato che stavano eseguendo un" intervento "con Nerayoff e che, ad eccezione di Nerayoff, non si stavano" unendo "a Jane Doe e John Doe", hanno scritto gli investigatori.
"Come asserito, Nerayoff e Hlady hanno effettuato uno shakedown vecchio stile, per essere ripagati con la criptovaluta del 21 ° secolo", ha dichiarato Richard Donoghue, procuratore americano del distretto orientale di New York, in una nota.
Nerayoff e Hlady rischiano ciascuno fino a 20 anni di prigione se giudicati colpevoli.
Leggi il reclamo completo dell'FBI di seguito.

Commenti

commenti