Space

Piani per il lancio di prototipi di satelliti per il Progetto Kuiper di Amazon rivisti… di nuovo

I piani di Amazon di lanciare i primi prototipi di satelliti per la sua costellazione Internet a banda larga Project Kuiper sono cambiati per la seconda volta in un anno e, ancora una volta, gli ostacoli nello sviluppo dei razzi sono la ragione.
I piani rivisti prevedono che KuiperSat-1 e KuiperSat-2 vengano inviati in orbita terrestre bassa da un razzo Atlas V della United Launch Alliance, con lancio previsto non prima del 26 settembre dalla Cape Canaveral Space Force Station in Florida.
I veicoli spaziali hanno lo scopo di testare i sistemi e i processi che Amazon utilizzerà per migliaia di satelliti progettati per fornire l'accesso globale a Internet.
La produzione di questi satelliti dovrebbe iniziare quest'anno in una fabbrica di 172.000 piedi quadrati a Kirkland, Washington.
Originariamente, Amazon aveva pianificato di lanciare i prototipi l'anno scorso sul razzo RS1 di ABL Space Systems, ma ABL ha ripetutamente incontrato battute d'arresto durante lo sviluppo del razzo.
(Il suo primo lancio RS1 è fallito a gennaio.) Lo scorso ottobre, Amazon ha cambiato il lancio di KuiperSat con il razzo Vulcan Centaur di nuova generazione di ULA.
Il piano prevedeva che i prototipi andassero in orbita come carico utile secondario durante il primo lancio di Vulcano, con il lander lunare Peregrine di Astrobotic come carico utile principale.
A quel tempo, il lancio di Vulcan era previsto per l'inizio del 2023; tuttavia, da allora i problemi relativi alla prontezza del lander e del razzo hanno causato una serie di ritardi.
A marzo, il secondo stadio Centaur V del razzo è esploso durante un test pre-lancio, a causa di una fuga di idrogeno.
ULA ha rafforzato la struttura del Centaur per affrontare il problema, ma ulteriori test potrebbero richiedere ulteriori ritardi.
La scorsa settimana, un deposito presso la Federal Communications Commission ha suggerito che ULA stava pianificando di lanciare il KuiperSats sul suo collaudato razzo Atlas V piuttosto che sul primo razzo Vulcan.
Amazon e ULA hanno confermato il passaggio oggi.
"ULA sta lavorando a ritroso da una data di lancio nell'autunno 2023", ha affermato Amazon in un post sul blog aggiornato.
"Avremo maggiori dettagli da condividere man mano che la missione si avvicina." Sebbene Amazon non abbia fornito ulteriori dettagli, la realtà del calendario di sviluppo dell'azienda ha probabilmente influito sulla decisione di effettuare il passaggio.
Secondo i termini della sua licenza FCC, Amazon deve avere metà della sua costellazione pianificata di 3.236 satelliti operante in orbita terrestre bassa entro la metà del 2026.
Anche se ULA insiste sul fatto che è sulla buona strada per lanciare Vulcan entro la fine di quest'anno, Amazon potrebbe aver deciso di ridurre il rischio di ulteriori rinvii.
Amazon ha riservato nove lanci di Atlas V come parte del suo grande piano per implementare la costellazione del Progetto Kuiper, e il lancio del mese prossimo conta come uno di quei nove.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d