La portaerei giapponese persa nella battaglia di Midway è l'ultima scoperta della nave da ricerca di Paul Allen Petrel

La nave da ricerca Petrel (R / V) Petrel, di proprietà e gestita dalla vulcaniana Paul Allen, continua a localizzare relitti storici sul fondo dell'oceano, questa volta scoprendo per la prima volta una portaerei giapponese affondata.
Vulcan ha annunciato venerdì che i resti della IJN Kaga, una portaerei persa durante la battaglia di Midway del 1942, erano stati identificati mercoledì.
Il relitto è stato trovato oltre 17.000 piedi sotto la superficie del Pacifico dopo che Petrel ha ispezionato 500 miglia quadrate nautiche del monumento nazionale marino di Papahanaumokuakea.
"Questo progetto è significativamente diverso dalle precedenti missioni in quanto richiedeva un livello di indagine, analisi e rilevazione di un impegno basato sul vettore inizialmente separato da oltre 150 miglia nautiche", ha dichiarato Robert Kraft, direttore delle operazioni sottomarine per Vulcano, in un comunicato stampa .
“È stata una grande battaglia tra vettori che ha lasciato le sue inquietanti prove sparpagliate per una superficie totale che copre migliaia di miglia nautiche quadrate attraverso il fondo dell'oceano.
Con ogni frammento e ogni nave che scopriamo e identifichiamo, il nostro intento è quello di onorare la storia e coloro che hanno servito e pagato il massimo sacrificio per i loro paesi.
”La battaglia di Midway ebbe luogo sei mesi dopo l'attacco del Giappone a Pearl Harbor.
La Marina americana combatté contro una flotta della Marina giapponese attaccante vicino a Midway dal 4 al 7 giugno 1942.
Vi presero parte quattro portaerei giapponesi e tre americani, e le quattro portaerei della flotta giapponese – Kaga, Akagi, Sōryū e Hiryū, parte della sei-portaerei la forza che aveva attaccato Pearl Harbor sei mesi prima – erano tutti affondati, così come il pesante incrociatore giapponese Mikuma.
Gli Stati Uniti persero la portaerei Yorktown e il cacciatorpediniere Hammann, 145 aerei e più di 300 marinai.
"In occasione della scoperta del Kaga, inviamo i nostri pensieri e le nostre preghiere ai nostri fidati e apprezzati amici in Giappone", ha dichiarato in una nota il contrammiraglio Brian P.
Fort, comandante delle forze navali giapponesi.
“Il terribile prezzo della guerra nel Pacifico è stato avvertito da tutte le nostre marine.
Da quella dolorosa lezione, siamo diventati il più vicino degli alleati e degli amici impegnati a mantenere un Indo-Pacifico libero e aperto.
"L'equipaggio della 250 piedi Petrel ha scoperto più di 30 navi da guerra affondate, con precedenti scoperte tra cui la USS Indianapolis, la USS Lexington, la USS Juneau, la USS Helena e la USS Hornet.

Commenti

commenti