Il fornitore di servizi web nell'area di Seattle diventa un paradiso per l'estremismo online dopo le riprese di El Paso

La regione di Seattle può avere la reputazione di enclave liberale, ma è anche sede di un rifugio sicuro per l'estremismo di destra.
Uno virtuale comunque.
Epik Inc., fornitore di servizi web di Bellevue, con sede a Wash., Ha nuovamente fornito sollievo per un sito Web legato all'estremismo di estrema destra durante il fine settimana.
A tarda domenica sera, Epik ha temporaneamente aiutato 8chan a tornare online dopo che altri hanno inserito nella lista nera il forum a causa dei suoi legami con una sparatoria di massa a El Paso, in Texas.
È una storia che solleva grandi domande sulla libertà di parola e se le aziende tecnologiche hanno la responsabilità di controllare l'estremismo online.
Ecco la serie di eventi che collegano la tragedia di El Paso a Epik.
Durante il fine settimana, un uomo di 21 anni accusato di aver ucciso 22 persone in un Walmart ha pubblicato un manifesto carico di retorica razzista su 8chan, un angolo di Internet in cui l'estremismo trova spesso una casa.
Il provider di rete Cloudfare ha tagliato i legami con 8chan in seguito alle riprese, sostenendo che il forum "ha ripetutamente dimostrato di essere un pozzo nero dell'odio" in una dichiarazione.
8chan ha cercato rifugio in Epik, una società che ha aiutato i siti Web situati in modo simile a tornare online.
Ha funzionato, temporaneamente.
Ma Epik noleggia server da una terza parte chiamata Voxility.
Quando Voxility ha realizzato che il traffico di 8chan si stava muovendo attraverso la sua rete, Epik ha ottenuto l'avvio, impedendo a 8chan di tornare online.
"Non tolleriamo il discorso dell'odio in nessuna forma", ha affermato Maria Sirbu, vicepresidente dello sviluppo commerciale di Voxility.
"Questa è una posizione ferma del nostro team e non reinstallare i servizi per Epik / BitMitigate in nessuna circostanza." BitMitigate è una filiale di Epik.
Ne parleremo più avanti.
Il fondatore di Epik Rob Monster ha detto a GeekWire che 8chan "si è presentato a tarda domenica sera, senza preavviso e non richiesto." Ha detto che Epik sta ancora decidendo se continuare o meno a fornire servizi al sito.
"In definitiva, crediamo che 'la luce solare sia il miglior disinfettante' e che esporre idee odiose sia necessario per essere sconfitte", ha detto in una e-mail.
"Tuttavia, ciò deve assolutamente avvenire nei limiti della legge".
Epik ha preso l'abitudine di fornire assistenza ai siti Web respinti da altri fornitori.
L'anno scorso, la società ha accettato di ospitare servizi di registrar di domini per Gab.com dopo che GoDaddy ha abbandonato il sito.
GoDaddy ha rotto i legami con Gab perché il tiratore accusato di aver ucciso 11 persone in una sinagoga di Pittsburgh ha usato il sito per pubblicare messaggi antisemiti.
All'inizio di quest'anno, Epik ha acquisito BitMitigate, una società che fornisce protezione ai siti Web da attacchi di denial of service distribuiti.
BitMitigate ha fatto notizia nel 2017 quando ha salvato la pubblicazione neonazista The Daily Stormer.
Cloudflare aveva precedentemente fornito protezione a The Daily Stormer, ma aveva abbandonato il sito a seguito di una manifestazione di suprematisti bianchi in Virginia, dove una donna è stata uccisa.
Cloudflare dice che a malincuore ha preso provvedimenti contro The Daily Stormer e 8chan.
"Continuiamo a sentirci incredibilmente a disagio nel ricoprire il ruolo di arbitro dei contenuti e non prevediamo di esercitarlo spesso", ha affermato Matthew Prince, CEO di Cloudflare, in un post sul blog.
Prince ha detto che il ripetuto coinvolgimento di 8chan nelle sparatorie di massa alla fine ha portato Cloudflare a tagliare i legami con il sito.
Si riferiva alle sparatorie a Christchurch, in Nuova Zelanda e Poway, in California, dove gli autori hanno usato 8chan per diffondere i loro messaggi.
"Anche se 8chan potrebbe non aver violato la lettera della legge rifiutando di moderare la loro comunità piena di odio, hanno creato un ambiente che si diverte a violare il suo spirito", ha detto Prince.
Sebbene Epik non abbia preso una decisione sulla sua futura relazione con 8chan, Monster afferma che "i servizi della sua azienda soddisfano il bisogno sempre crescente di un fornitore di servizi neutrale che non chiuderà arbitrariamente i conti in base alla pressione sociale o politica".
inclinazione quando iniziamo a limitare il discorso che ci mette a disagio ", ha detto.
"La censura che abbiamo visto sulle principali piattaforme di social media negli ultimi tempi ha creato un vuoto".
Il sito Web di 8chan era ancora inattivo al momento in cui GeekWire ha pubblicato questa storia.

Commenti

commenti