Microsoft e Nokia si riuniscono per una nuova alleanza, 5 anni dopo il fallimento del megadeal dello smartphone da $ 7 miliardi

Sono trascorsi più di cinque anni dall'acquisizione sfortunata di $ 7 miliardi da parte di Microsoft del business degli smartphone Nokia, e ora le società stanno tornando a collaborare.
La nuova partnership unisce l'esperienza di Microsoft nel cloud computing e l'intelligenza artificiale con il wireless 5G privato Nokia e l'abilità di rete mission-critical.
Insieme, le aziende prevedono di aiutare i fornitori di comunicazioni a offrire nuovi servizi e di costruire prodotti per l'Internet of Things per settori quali città intelligenti, logistica, sanità e trasporti.
"Unendo le competenze di Microsoft nelle soluzioni cloud intelligenti e la forza di Nokia nella costruzione di reti aziendali e mission-critical, si apriranno nuovi scenari di connettività e automazione", ha dichiarato Jason Zander, vicepresidente esecutivo di Microsoft Azure.
"Siamo entusiasti delle opportunità che questo creerà per i nostri clienti comuni in tutti i settori." Nel 2014 Microsoft ha completato l'acquisizione del business degli smartphone Nokia, una mossa che la società sperava potesse dare una scossa alla divisione Windows Phone.
La mossa si è rivelata una sfida iniziale per il CEO Satya Nadella, che ha affrontato la ricaduta dell'acquisizione che è stata annunciata per la prima volta durante il mandato di Steve Ballmer alla guida dell'azienda.
Microsoft in seguito si ritirò dall'accordo, abbandonando il business degli smartphone, perdendo migliaia di posti di lavoro e assumendo una spesa di $ 7,6 miliardi.
Nel 2016 Microsoft ha venduto il business degli smartphone Nokia per $ 350 milioni a una consociata di Hon Hai / Foxconn Technology Group e HMD Global, guidata da ex dirigenti mobili Nokia e Microsoft.
HMD ha una licenza esclusiva per utilizzare il marchio Nokia su telefoni cellulari e tablet.
L'attenzione principale di Nokia ora è su apparecchiature di rete, software e servizi per i fornitori di comunicazioni e altre imprese.
Negli ultimi anni ha svolto un ampio lavoro di pianificazione del 5G e nel 2018 ha formato una partnership di $ 3,5 miliardi con T-Mobile per accelerare la distribuzione della prossima generazione di tecnologia wireless.

Commenti

commenti