Google Messaggi ha un'API RCS nascosta per app di terze parti

RCS, che sta per Rich Communication Services, è generalmente visto come il successore di SMS.
Supporta funzionalità come la gestione delle chat di gruppo, la condivisione di file di qualità superiore, le conferme di lettura, gli indicatori di digitazione e la crittografia end-to-end.
Per utilizzare il protocollo RCS per le chat, deve essere supportato dalla rete, dal sistema operativo del telefono e dall'app di messaggistica del telefono tramite un'API.
I vettori americani hanno trascinato i piedi troppo a lungo nell'adottare RCS, quindi Google li ha ignorati completamente e ha aggiunto il proprio backend RCS all'app Google Messaggi.
Tuttavia, su Android, solo l'app Google Messaggi può accedere all'API RCS di Android.
Ciò potrebbe cambiare se Google apre la sua "API dei messaggi Android".
Nel 2019, abbiamo appreso che Google stava lavorando per aggiungere un'API RCS.
Purtroppo, le API sono state nascoste agli sviluppatori e possono essere utilizzate solo dalle app in una lista consentita nascosta, che include l'app Google Messaggi.
Sebbene l'app Google Messaggi sia migliorata molto di recente, è ancora in fase di aggiornamento con le funzionalità di base che troverai in molte altre app di messaggistica di testo per Android.
Il problema con il passaggio a una di quelle altre app è che non sarai in grado di inviare messaggi tramite RCS, quindi perderai tutte le funzionalità di cui abbiamo parlato sopra.
Tuttavia, abbiamo trovato prove del fatto che Google dispone di una "API dei messaggi Android" non pubblicizzata che consente a qualsiasi app di messaggistica di testo di terze parti di inviare messaggi SMS/MMS/RCS utilizzando Google Messaggi.
Uno smontaggio dell'APK può spesso prevedere funzionalità che potrebbero arrivare in un futuro aggiornamento di un'applicazione, ma è possibile che una qualsiasi delle funzionalità che menzioniamo qui possa non essere disponibile in una versione futura.
Questo perché queste funzionalità non sono attualmente implementate nella build live e possono essere ritirate in qualsiasi momento dagli sviluppatori in una build futura.
Quando Google Messaggi è stato lanciato oggi su Google Play, abbiamo decodificato l'APK e scoperto le seguenti stringhe nelle sue risorse: Con questa autorizzazione l'app potrà inviare SMS/MMS/RCS utilizzando i messaggi Android.
Avrà accesso per inviare messaggi senza ulteriori approvazioni.
Autorizzazione a inviare messaggi SMS/MMS/RCS utilizzando Android Messages API Queste stringhe descrivono chiaramente un'autorizzazione che le app di messaggistica di terze parti possono richiedere per poter inviare SMS, MMS o messaggi RCS tramite l'app Google Messaggi.
All'interno del file manifest dell'app Google Messaggi, abbiamo anche trovato l'autorizzazione che le app di messaggistica dovranno dichiarare: Il tipo di autorizzazione è indicato come "pericoloso", il che significa che non verrà concesso a un'app richiedente senza che venga visualizzata una conferma all'utente.
Questo è anche suggerito nelle stringhe incorporate sopra, che affermano che un'app che detiene l'autorizzazione può "inviare messaggi senza ulteriori approvazioni", il che implica che l'approvazione deve essere data inizialmente.
L'autorizzazione è raggruppata nella categoria SMS, il che ha senso poiché è destinata all'uso solo da parte delle app di messaggistica.
Mentre speravamo di vedere Google aprire l'API RCS della piattaforma Android, c'è potenzialmente un grande vantaggio nell'avere Google Messages a gestire il routing dei messaggi.
Ciò potrebbe significare che tutti i messaggi RCS inviati tramite un'app di messaggistica di terze parti utilizzeranno il servizio Chat di Google, che è finora l'implementazione RCS più utilizzata poiché nessuna delle versioni dei gestori è decollata.
Non abbiamo ancora trovato un annuncio di Google su questa API dei messaggi Android, ma speriamo di vederla presto disponibile.
Le app di messaggistica di testo di terze parti sono svantaggiate in questo momento poiché non dispongono del supporto RCS, ma questa API significa che puoi utilizzare la tua app di messaggistica di testo preferita e goderti i vantaggi di RCS.
Ovviamente, l'app di messaggistica di testo di terze parti dovrà effettivamente implementare la nuova API, ma non sembra che sarà troppo difficile da implementare.
Messaggi (gratuito, Google Play) → Poco dopo aver pubblicato questo articolo, abbiamo appreso che le stringhe e la voce Manifest per l'API dei messaggi Android possono essere trovate solo nell'app Google Messaggi per i telefoni Samsung Galaxy.
È lo stesso nome dell'app e del pacchetto, ma Google Play distribuisce dinamicamente questa versione dell'app sui telefoni Samsung Galaxy.
Queste voci sono state aggiunte diverse versioni fa, quindi l'API stessa non sembra essere nuova.
Non siamo sicuri del motivo per cui le voci vengono visualizzate solo nella versione dell'app per telefoni Samsung, ma è possibile che Google abbia creato l'API in modo che l'app di messaggistica di Samsung possa utilizzare il servizio di chat di Google senza che gli utenti debbano cambiare app.
Tuttavia, non vediamo perché questa API non possa essere aperta ad altre app.
Si spera che Google apra l'API a tutte le app di messaggistica di terze parti includendola nella versione principale dell'app.
Questo articolo è stato aggiornato alle 14:52 ET per riflettere che l'API dei messaggi Android sembra essere stata aggiunta diverse versioni fa all'app Google Messaggi per i telefoni Samsung Galaxy.
Il post di Google Messages ha un'API RCS nascosta per app di terze parti apparso per primo su xda-developers.

Commenti

commenti