Recensione Xiaomi Mi 11 Ultra: il miglior hardware in un telefono Xiaomi ancora

Xiaomi Mi 11 Ultra è la risposta di Xiaomi a tutti i telefoni "Ultra" rilasciati nell'ultimo anno.
Il culmine del miglior hardware che Xiaomi può mettere insieme in uno smartphone, Xiaomi Mi 11 Ultra è un dispositivo premium volto a prendere il trono Android di punta.
Xiaomi ha realizzato un'impresa impressionante ma non è perfetta, poiché l'aggiornamento MIUI 12.5 ha introdotto una serie di problemi alla mia unità prima che venissero risolti settimane dopo.
A proposito di questa recensione: ho ricevuto lo Xiaomi Mi 11 Ultra per la revisione da Xiaomi USA alla fine di aprile 2021.
Questa recensione è stata scritta insieme ai miei colleghi XDA con sede in India.
Xiaomi non ha avuto input in merito al contenuto di questa recensione.
Xiaomi Mi 11 Ultra: Specifiche Specifiche Xiaomi Mi 11 Ultra Colori di costruzione: Ceramic White e Ceramic Black Protezione: Corning Gorilla Victus (anteriore), Ceramic (dietro), Grado di protezione IP68 per resistenza all'acqua e alla polvere Dimensioni e peso 164,3 mm x 74,6 mm x 8,38 mm, 234g Display Principale 6,81″ AMOLED Quad-curve DotDisplay WQHD+ risoluzione (3200 x 1440), proporzioni 20:9, frequenza di aggiornamento 515 ppi 120Hz; AdaptiveSync: 30/60/90/120Hz 480Hz frequenza di campionamento touch 1700 nits luminosità di picco (con HBM e 100% APL) Dolby Vision, sensore di luce ambientale HDR10+ 360°, modalità luce solare 3.0, modalità lettura 3.0 Schermo AMOLED posteriore da 1,1 pollici 126 x 294 risoluzione, luminosità di picco 450 nits Always-on-display, avvisi di notifica, anteprima selfie Modalità super risparmio energetico SoC CPU Qualcomm Snapdragon 888 1x ARM Cortex-X1 a 2,84 GHz 3x ARM Cortex-A78 a 2,4 GHz 4x ARM Cortex-A55 a 1,8 GPU GHz: Adreno 660 Processo di produzione Samsung 5nm (5LPE) Tecnologia di raffreddamento trifase RAM e archiviazione 8 GB di RAM LPDDR5 + 256 GB di archiviazione UFS 3.1 12 GB di RAM LPDDR5 + 256 GB di archiviazione UFS 3.1 16 GB di RAM LPDDR5 + 256 GB di archiviazione UFS 3.1 Batteria e ricarica della batteria da 5.000 mAh Ricarica turbo cablata da 67 W Ricarica turbo wireless da 67 W Ricarica inversa da 10 W Sicurezza Lettore di impronte digitali su schermo Sblocco facciale AI Fotocamere posteriori Primarie: Samsung ISOCELL GN2, 50 MP, f/1,95, 85 ̊ FOV, dimensioni del sensore 1/1,12 pollici, 1,4 μm 4-in- Da 1 a 2,8 μm, obiettivo 8P OIS, messa a fuoco laser dToF Dual Pixel Pro, Dual Fusion ISO nativa, HDR sfalsato Ultragrandangolare: 48MP, f/2.2, FOV 128°, dimensioni del sensore da 1/2,0″, 4-in-1 da 0,8 μm a 1,6 μm, obiettivo 7P PDAF Scatto macro Teleobiettivo: 48 MP, f/ Dimensioni del sensore 4,1, 1/2,0″, da 0,8 μm da 4 in 1 a 1,6 μm Zoom ottico 5x, zoom ibrido 10x, zoom digitale 120x OIS, PDAF Video: registrazione video 8K e modalità notturna da tutte e 3 le fotocamere Fotocamera frontale 20MP, f /2.2, 78° FOV, da 0,8 μm da 4 in 1 a 1,6 μm, messa a fuoco fissa Porta USB tipo C Senza jack per cuffie da 3,5 mm Audio e vibrazione Doppi altoparlanti Suono di Harmon Kardon Certificazione audio ad alta risoluzione Vibrazione lineare sull'asse X motore Connettività Qualcomm Snapdragon X60 4G LTE e 5G modem integrato 5G: n1/n3/n5/n7/n8/n20/n28/n38/n40/n41/n77/n78/n79 4G: LTE FDD: B1/2/3/4 /5/7/8/12/17/20/28/32/66 4G: LTE TDD: B38/40/41/42 3G: WCDMA: B1/2/4/5/8 2G: GSM: 850 900 1800 Doppia SIM a 1900 MHz, doppia standby 5G Bluetooth 5.2 Wi-Fi 6E NFC e blaster IR Software MIUI 12 basato su Android 11 Design Lo Xiaomi Mi 11 Ultra è polarizzante e non c'è altro modo reale per dirlo.
A seconda di chi chiedi, è uno dei telefoni più belli sul mercato o il peggiore.
Il dispositivo in bianco assomiglia vagamente a un personaggio Among Us, e questo grazie alla protuberanza della fotocamera quasi comicamente grande sul retro.
Per alcuni è futuristico.
Per altri è un pugno nell'occhio.
Ne sono un fan, ma capisco perché potresti non esserlo.
Tuttavia, questo è senza dubbio lo smartphone più premium che Xiaomi abbia mai progettato, anche se in realtà non ti piace molto il design.
Il retro in ceramica dello Xiaomi Mi 11 Ultra è un po' una calamita per le impronte digitali e sono grato per la custodia trasparente che è nella confezione.
È leggermente curvo su tutti i bordi del telefono e si tiene bene in mano.
Il retro in ceramica dello Xiaomi Mi 11 Ultra è un miglioramento del comfort e della sensazione rispetto al Mi Mix 2S, l'ultimo dispositivo Xiaomi che ho usato con un retro in ceramica.
Significa che devi stare attento a entrambi i lati del telefono quando lo lasci cadere, ma ha un bell'aspetto e consente anche la ricarica wireless, quindi ha uno scopo.
/* Pull quote size e aggiunta line-height .wp-block-pullquote p { font-size: 1.75rem; altezza della linea: 1,5; } / figure.quoteright { margin-top: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .quoteright { larghezza: 50%; galleggiante: a destra; margine: 0em 1em; margine superiore: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .wp-block-pullquote p { dimensione del carattere: 1.75rem; altezza della linea: 1,5; colore: #de7300; } figure.wp-block-pullquote.pullrightstyle { border-top: 0px; bordo-basso: 0px; padding-bottom: 0px; margine inferiore: 0px; imbottitura: 0px; } blockquote.rightquotestyle { color: #006e95 !important; } @media only screen and (max-width: 600px) { .quoteright { float: none; larghezza: 90%; margine: automatico; } .wp-block-pullquote { padding: 0rem; } } Il Mi 11 Ultra però è pesante, arrivando a 234 grammi.
Anche se va bene da usare una volta che ci si abitua, passare a qualcosa di più leggero è una boccata d'aria fresca.
Sono passato a Google Pixel 5 per provare brevemente la versione beta di Android 12 e sono rimasto stupito dalla differenza di sensazioni tra i due.
Il telefono più piccolo è più leggero, ma è una differenza enorme.
Sembra grande anche nelle mani, anche se non è sostanzialmente più grande di OnePlus 9 Pro o OPPO Find X3 Pro.
La curva del display significa che il palmo della mano va oltre la parte anteriore del display durante lo scorrimento con una sola mano, ma il rifiuto del palmo di Xiaomi è stato per la maggior parte positivo.
Il display ha Gorilla Glass Victus che lo copre e l'azienda non ha fornito alcuna indicazione su cosa copra il retro.
Anche il telaio centrale è realizzato in alluminio e la parte superiore, inferiore e laterale curva significa che c'è una sorta di strano aspetto irregolare in ciascuno dei quattro angoli.
Quando usi il telefono ogni giorno, non te ne accorgi mai e trovo che renda pesantemente sopravvalutato il problema.
Non è qualcosa che noterai usando il telefono, e trovo che sia davvero bello di persona.
figure.center { margin-top: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .quotecenter { larghezza: 80%; galleggiante: nessuno; margine: automatico; margine superiore: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; colore: #de7300; } figure.wp-block-pullquote.quotestyle { border-top: 0px; bordo-basso: 0px; imbottitura: 0px; margine inferiore: 0px; imbottitura: 0px; } blockquote.centerquotestyle { color: #006e95 !important; } @media solo schermo e (larghezza massima: 600 px) { .quotecenter { larghezza: 90%; } } L'aspetto più audace del design di questo dispositivo è la fotocamera posteriore, ed è parte di ciò che conferisce il moniker "Ultra" a questo smartphone.
Ospita (quello che era all'epoca) il sensore della fotocamera più grande di uno smartphone, insieme a una fotocamera ultra-wide e un teleobiettivo che può raggiungere lo zoom 120x.
La parte più folle di tutto questo è lo schermo sul retro del display, che puoi usare per vedere l'ora, il livello della batteria, alcune notifiche e persino controllare la tua musica.
Lo ami o lo odi, ha qualche utilità, anche se anche come fan, non sono sicuro di quanto sia davvero utile.
Non lo guardo mai davvero, tranne quando il mio telefono è rivolto verso il basso, ma la maggior parte delle volte ho il display del telefono rivolto verso l'alto per il display sempre attivo.
Display Il display dello Xiaomi Mi 11 Ultra è un pannello AMOLED WQHD+ 120Hz e ha un bell'aspetto.
Anche se non è totalmente privo di ostacoli grazie alla fotocamera perforata, è proprio lì come uno dei display più luminosi sul mercato.
Ho tenuto d'occhio tutti i problemi di visualizzazione che le persone tendono a individuare sugli smartphone, come black crush, bande di colore e angoli di visualizzazione scadenti.
Nessuno di questi è presente nella mia unità.
figure.center { margin-top: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .quotecenter { larghezza: 80%; galleggiante: nessuno; margine: automatico; margine superiore: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; colore: #de7300; } figure.wp-block-pullquote.quotestyle { border-top: 0px; bordo-basso: 0px; imbottitura: 0px; margine inferiore: 0px; imbottitura: 0px; } blockquote.centerquotestyle { color: #006e95 !important; } @media solo schermo e (larghezza massima: 600 px) { .quotecenter { larghezza: 90%; } } L'unico problema che ho notato è che la luminosità sembra leggermente incoerente quando si trova al livello di luminosità più basso.
Un ottimo modo per testare una luminosità incoerente è impostare la luminosità al minimo, aprire una scheda di navigazione in incognito in Google Chrome e quindi guardare intorno al display.
Il mio è più scuro verso il basso e si illumina al centro del pannello, anche se l'intero pannello dovrebbe essere completamente uniforme.
Questo è certamente un caso di nicchia e non qualcosa che si nota anche al di fuori dell'apertura di una scheda di navigazione in incognito e della ricerca attiva di un display non uniforme.
Nell'uso quotidiano, è completamente impercettibile.
Xiaomi afferma che il Mi 11 Ultra può raggiungere una luminosità di picco di 1.700 nits, che è probabilmente misurata al 100% di APL e con la modalità ad alta luminosità abilitata.
Non ho avuto problemi ad usarlo all'aperto sotto la luce diretta del sole, e modifica anche il contrasto del display per renderlo più luminoso.
C'è anche l'attenuazione CC (chiamata "modalità anti-sfarfallio" nelle impostazioni del display), quindi il display diventa più scuro del solito.
Non ho avuto problemi a usare questo telefono di notte, a letto o semplicemente in una stanza buia.
Xiaomi afferma che Mi 11 Ultra ha sia il supporto a 10 bit che il supporto HDR10+ e, dai miei test, Netflix offre contenuti HDR10 al Mi 11 Ultra.
Colore a 10 bit significa che il display può mostrare oltre 1 miliardo di colori rispetto a 16,78 milioni più "standard" su altri dispositivi.
Se sei curioso di sapere come vengono calcolati esattamente questi valori di colore, un display a 8 bit significa che ciascuno dei tre canali di colore ha 8 bit di dati (rosso, verde e blu, RGB), rendendolo 24 bit per pixel.
Da lì, calcoliamo che il numero di colori possibili sia 2^24, pari a 16.777.216 o 16,78 milioni.
Un display a 10 bit ha 10 bit per canale colore, il che significa che otteniamo 30 bit per pixel, equivalenti a 2^30.
2^30 arriva a circa 1,07 miliardi, che è il numero di colori che possono essere visualizzati sullo schermo.
Purtroppo, il Mi 11 Ultra non ha un display in ossido policristallino a bassa temperatura, o LTPO, che penso sia la più grande opportunità mancata qui.
LTPO sta diventando la prossima grande tecnologia di visualizzazione e consente alla frequenza di aggiornamento del display di scendere fino a 1Hz, riducendo significativamente l'assorbimento di potenza allo stesso tempo.
Non c'è nemmeno modo di impostare una frequenza di aggiornamento di 90Hz, il che significa che devi andare con l'opzione 120Hz più affamata di energia o scendere fino a 60Hz.
Non c'è una via di mezzo.
È possibile sovrascrivere la frequenza di aggiornamento se si utilizza adb eseguendo il seguente comando per scendere a 90Hz.
impostazioni della shell adb put system peak_refresh_rate 90 Tuttavia, il problema è entro un minuto, MIUI lo sovrascrive e lo riporta a 120Hz.
Non sembra esserci alcun modo per forzare attivamente i 90Hz in ogni momento.
Prestazioni Lo Xiaomi Mi 11 Ultra non deluderà in termini di prestazioni e gestirà praticamente tutto ciò che gli lancerai.
Confezionando l'ultimo Qualcomm Snapdragon 888, ha tutti i salti generazionali rispetto ai suoi predecessori e una dimensione del nodo di 5 nm per prestazioni migliori senza un sostanziale aumento del consumo di energia.
Lo Snapdragon 888 mantiene la configurazione 1+3+4 che Qualcomm utilizza da un po', con il singolo core Prime basato sul nuovo Cortex-X1 di ARM.
Ci sono anche tre core prestazionali basati sul Cortex-A78 e quattro core "efficienti" basati sul Cortex-A55.
Lo Snapdragon 888 è dotato di una GPU Adreno 660 che si dice sia il 35% più veloce del suo predecessore.
Infine, il chipset è dotato anche di un modem Snapdragon X60 integrato per una connettività 5G senza interruzioni, anche se non sono stato in grado di testare la connettività 5G qui in Irlanda e nemmeno i miei colleghi sono stati in grado di testarla in India.
/
Pull quote size e aggiunta line-height .wp-block-pullquote p { font-size: 1.75rem; altezza della linea: 1,5; } / figure.quoteleft { margin-top: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .quoteleft { larghezza: 50%; galleggiante: sinistro; margine: 0em 1em; margine superiore: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .wp-block-pullquote p { dimensione del carattere: 1.75rem; altezza della linea: 1,5; colore: #de7300; } figure.wp-block-pullquote.pullleftstyle { border-top: 0px; bordo-basso: 0px; padding-bottom: 0px; margine inferiore: 0px; imbottitura: 0px; } blockquote.leftquotestyle { color: #006e95 !important; } @media only screen and (max-width: 600px) { .quoteleft { float: none; larghezza: 90%; margine: automatico; } .wp-block-pullquote { padding: 0rem; } } Qualcomm Snapdragon 888 è il chipset più potente per alimentare uno smartphone Android finora.
È il nucleo delle ammiraglie più entusiasmanti rilasciate nell'ultimo anno, alla guida della serie Samsung Galaxy S21, OnePlus 9 e 9 Pro e "killer di punta" come Realme GT e Redmi K40 Pro+.
Tuttavia, gli smartphone sono più della semplice somma delle loro prestazioni, motivo per cui ci ritroviamo sempre con una gamma di prezzi così ampia tra gli smartphone.
Xiaomi Mi 11 Ultra ha anche fino a 512 GB di memoria UFS 3.1 e 12 GB di RAM LPDDR5.
La mia unità ha 12 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione.
Prestazioni reali Abbiamo ideato una serie di benchmark che testano le prestazioni reali dei telefoni Android.
Il primo test è un test reale della velocità di avvio delle app che lancia dodici app popolari che usiamo ogni giorno in successione per 30 iterazioni.
Queste app vengono tutte avviate "a freddo" sul dispositivo, il che significa che l'app non viene memorizzata nella cache prima di essere avviata.
Il tempo viene interrotto quando l'attività principale dell'app inizia a disegnare, quindi non c'è attesa per il caricamento del contenuto dalla rete.
Pertanto, questo test può determinare la velocità con cui un dispositivo può caricare un'app dallo spazio di archiviazione alla memoria, con l'avvertenza che questo test è sensibile ai cambiamenti nell'app e nella versione del sistema operativo.
La cosa interessante è che questi risultati sono in realtà costantemente migliori di OnePlus 9 Pro, ad eccezione di Google Chrome che è un enorme valore anomalo.
La maggior parte delle app si avvia all'interno e intorno al segno di 300 ms, con molte di esse che si avviano a un livello inferiore.
Questi sono risultati impressionanti per qualsiasi smartphone, superando praticamente tutti i dispositivi dell'anno scorso.
Sebbene i risultati di Google Chrome siano strani, a causa della grande quantità di memoria su Xiaomi Mi 11 Ultra, è probabile che sia un'app che rimarrà comunque per lo più in memoria.
Il prossimo test che abbiamo creato è una versione modificata del benchmark JankBench open source di Google.
Questo benchmark simula una manciata di attività comuni che vedrai nelle app di tutti i giorni, incluso lo scorrimento di un ListView con testo, lo scorrimento di un ListView con immagini, lo scorrimento di una visualizzazione di rendering del testo a bassa frequenza, lo scorrimento di una visualizzazione di rendering del testo ad alta frequenza , immissione e modifica di testo con la tastiera, ripetizione di sovrascritture con schede e caricamento di bitmap.
Il nostro script registra il tempo di disegno per ogni fotogramma durante il test, eventualmente tracciando tutti i fotogrammi e i loro tempi di disegno in un grafico insieme a diverse linee orizzontali che rappresentano i tempi di disegno del fotogramma di destinazione per le quattro frequenze di aggiornamento del display comuni (60Hz, 90Hz, 120Hz, e 144Hz.) Xiaomi Mi 11 Ultra risulta nel benchmark JankBench di Google OnePlus 9 Pro risulta nel benchmark JankBench di Google Lo Xiaomi Mi 11 Ultra produce alcuni risultati interessanti nei grafici sopra e supera OnePlus 9 Pro in alcune aree.
In 5 test su 7, proprio come OnePlus 9 Pro, Xiaomi Mi 11 Ultra esegue il rendering del 99% dei fotogrammi in tempo per un display a 120Hz.
Sia in "Modifica input di testo" che in "Test di caricamento bitmap", tuttavia, si verifica un errore.
Non ho notato cadute di frame durante la digitazione sul display.
Ci sono stati alcuni cali di frame percettibili durante la navigazione su Twitter (che è il tipo di contenuto a cui si riferisce il "test di caricamento bitmap"), ma è abbastanza raro e sono soddisfatto delle prestazioni reali su Xiaomi Mi 11 Ultra.
Prestazioni sostenute, velocità di archiviazione e test di limitazione della CPU di gioco (gratuito, Google Play) → Androbench (Storage Benchmark) (gratuito, Google Play) → Geekbench 5 (gratuito, Google Play) → Le prestazioni sostenute dello Xiaomi Mi 11 Ultra hanno impressionato me, poiché è riuscito a limitare solo al 79% delle sue prestazioni totali dopo mezz'ora di stress test utilizzando l'app CPU Throttling Test sul Google Play Store.
Ciò significa che dovrebbe esserci un impatto minimo sulle prestazioni nelle lunghe sessioni di gioco, con solo i giochi più faticosi che lo trascinano verso il basso.
Anche la velocità di archiviazione non sarà un collo di bottiglia per i tuoi giochi e app preferiti, poiché lo spazio di archiviazione UFS 3.1 è veloce come ti aspetteresti.
Giocare su Xiaomi Mi 11 Ultra è un piacere, anche se non è un telefono da gioco, per così dire.
L'ho usato principalmente per l'emulazione e giochi come I Simpson: Hit & Run e The Legend of Zelda: Wind Waker funzionano quasi perfettamente.
Anche i giochi 3DS sono giocabili, con titoli come Pokémon X e Animal Crossing: New Leaf che funzionano molto bene, in particolare dopo il recente aggiornamento di Citra che ha aggiunto il supporto per una cache di shader.
Il Qualcomm Snapdragon 888 è in grado di gestire tutto ciò che gli si lancia, con pochissimi giochi sul Google Play Store in grado di spingere il chip al limite.
Batteria Lo Xiaomi Mi 11 Ultra è un telefono gigantesco con un display e un processore affamati di energia da abbinare.
La batteria da 5.000 mAh gestisce più o meno tutto ciò che gli lancio, portandomi fino alla fine della giornata dopo un uso intenso.
Date le dimensioni della batteria, mi aspettavo una durata della batteria leggermente migliore, ma per me è appena sufficiente anche quando sono in viaggio.
Uso il mio telefono per molti social media, YouTube e lavoro, e alla fine riesco a superare la giornata con un po' di tempo libero.
Questo è con il display sempre attivo abilitato tutto il giorno e una combinazione di Wi-Fi e utilizzo dei dati mobili.
Ecco una tipica giornata di utilizzo per me, in termini di statistiche sulla batteria pura.
Puoi vedere che mi sono alzato intorno alle 9 del mattino e la batteria mi è durata fino alle 21 circa quando sono tornato a casa.
Testare lo Xiaomi MI 11 ultra nel benchmark Work 3.0 di PCMark alla luminosità più bassa del dispositivo ci ha dato un risultato di poco più di 9 ore nel nostro test.
Questo test è stato condotto a una luminosità costante di 200 nit e ha misurato quanto tempo impiega la batteria del telefono per passare dall'80% al 20%.
Non è la migliore durata della batteria, ma fa il suo lavoro e le velocità di ricarica aiutano a ricaricare la batteria se ne hai bisogno.
Xiaomi Mi 11 Ultra supporta anche una ricarica rapida fino a 67 W, per la quale Xiaomi include un caricabatterie nella confezione in Europa.
In India, l'azienda include nella confezione solo un caricabatterie da 55 W.
Ho testato la velocità di ricarica dall'1% al 100% e sono rimasto colpito dai risultati.
Ci sono voluti 35 minuti per caricarsi quando è stato collegato al caricabatterie rapido da 67 W, rendendolo il caricabatterie più veloce che abbia mai testato su uno smartphone.
Xiaomi Mi 11 Ultra supporta anche la ricarica wireless rapida da 67 W, ma per ottenerlo è necessario un caricabatterie wireless proprietario di Xiaomi.
Xiaomi afferma che occorrono 49 minuti per caricare con il caricabatterie wireless dall'1% al 100%, ma si noti che ciò dipenderà dalle condizioni ambientali.
Se utilizzato in una stanza calda, verrà intrappolato più calore e la velocità di ricarica verrà rallentata durante la ricarica wireless per evitare il surriscaldamento, quindi sarà necessario assicurarsi che l'ambiente di ricarica sia più fresco affinché funzioni.
Testando la nostra unità in India fornita con un caricabatterie da 55 W, ci vogliono circa 50 minuti per caricare completamente la batteria da 5.000 mAh.
Fotocamera Xiaomi Mi 11 Ultra ha uno dei più grandi sensori della fotocamera primari in un telefono e mostra grazie al bokeh naturale che puoi ottenere nelle foto.
La sfocatura dello sfondo che si ottiene nelle foto ravvicinate non è un software: è davvero solo il grande sensore della fotocamera che fa ciò che dovrebbe.
Anche se a volte la fotocamera lascia molto a desiderare, nel complesso sono soddisfatto.
Penso che questa sia una delle migliori fotocamere Xiaomi su uno smartphone (e la qualità video è molto buona), ma ci sono momenti in cui va decisamente meglio.
Xiaomi ha proposto il Mi 11 Ultra come un concorrente DSLR, quindi sono andato sul canale YouTube di XDA e sulla mia pagina Twitter per vedere quale foto preferiva.
I risultati sono stati interessanti, poiché nella maggior parte dei casi le persone hanno preferito il Mi 11 Ultra alla DSLR.
Nel complesso, credo che la fotocamera dello Xiaomi Mi 11 Ultra sia sovraffollata nel suo stato attuale, ma a volte è sicuramente capace di ottime foto.
So che ci sono stati miglioramenti e modifiche con gli aggiornamenti, ma nessuno ha cambiato completamente il gioco da quando ho ricevuto il dispositivo.
È uno sparatutto solido con un buon ultra grandangolare e un'ottima fotocamera con zoom, ma trovo comunque che anche il Google Pixel 5 sia migliore per le foto fisse.
Lotta con soggetti in movimento, facendo foto del mio gatto quando si sposta un pasticcio sfocato.
Le fotocamere di Xiaomi sono tra le migliori sugli smartphone Android, in particolare quando l'illuminazione è buona, ma è comunque meglio usare un Pixel 5 per gli scatti.
Software: il primo aggiornamento MIUI 12.5 ha causato molti problemi Il software su uno smartphone può creare o distruggere l'esperienza e, in molti modi, è probabilmente più importante dell'hardware contenuto all'interno.
So che molte persone non useranno un dispositivo Xiaomi, non importa quanto sia buono l'hardware, grazie alla MIUI, e questo è solo un esempio.
Ognuno ha diritto alla propria opinione, ma il software è un punto critico per molte persone, ed è quasi certamente parte di ciò che rende uno smartphone di punta uno smartphone di punta.
Premessa — Sono sempre stato un grande fan della MIUI.
Penso che le funzionalità che offre ad Android lo rendano una delle migliori varianti di Android in circolazione e adoro il suo aspetto.
Le animazioni sono fluide e non ho mai avuto problemi con l'utilizzo del mio smartphone su un dispositivo MIUI.
Ci sono stati sicuramente alcuni intoppi che sono unici per i dispositivi Xiaomi che ho riscontrato, ma niente che mi abbia fatto odiare usare il mio telefono tanto quanto MIUI 12.5 ha fatto per un periodo di tempo.
L'esperienza che ho avuto con lo Xiaomi Mi 11 Ultra è stata inizialmente estremamente positiva e qualsiasi problema software è stato risolto abbastanza rapidamente.
C'erano una serie di aggiornamenti di hotfix che sono usciti poco dopo il lancio con miglioramenti generali del sistema e modifiche alla fotocamera: i soliti aggiornamenti che tendono a seguire un rilascio, niente di straordinario.
Poi è arrivata la MIUI 12.5.
Il primo aggiornamento MIUI 12.5 per la regione Europa ha rovinato l'esperienza che ho avuto con lo Xiaomi Mi 11 Ultra e ha reso il dispositivo frustrante da usare.
Ho dovuto ripristinare le impostazioni di fabbrica del mio telefono dopo l'aggiornamento per risolvere alcuni problemi, ed è qualcosa che non ho mai dovuto fare prima.
Problemi che avevo incluso una notifica musicale persistente che non sarebbe mai andata via (e quando lo ha fatto, ha lasciato un enorme spazio vuoto nelle mie notifiche), arresti anomali, grave drenaggio della batteria e problemi di surriscaldamento.
La nostra unità con i miei colleghi in India non ha nessuno dei problemi che ho menzionato qui, ma ecco il punto: quell'unità è su MIUI 12.0.6.
Tuttavia, c'era un grosso problema che non sarebbe andato via, e apparentemente non ero solo.
La sensibilità al tocco dello schermo era completamente disattivata, il che significa che gli swipe venivano registrati come tocchi sullo schermo.
Abbiamo già contattato Xiaomi per questo problema e ci è stato detto che era in arrivo una soluzione, che da allora è arrivata.
La correzione ha effettivamente affrontato tutti i problemi che stavo riscontrando con Xiaomi Mi 11 Ultra, ma in primo luogo ci sono volute diverse settimane di inutilizzabilità per ottenerlo.
/
Pull quote size e aggiunta line-height .wp-block-pullquote p { font-size: 1.75rem; altezza della linea: 1,5; } */ figure.quoteright { margin-top: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .quoteright { larghezza: 50%; galleggiante: a destra; margine: 0em 1em; margine superiore: 0px !important; margin-bottom: 0px !important; } .wp-block-pullquote p { dimensione del carattere: 1.75rem; altezza della linea: 1,5; colore: #de7300; } figure.wp-block-pullquote.pullrightstyle { border-top: 0px; bordo-basso: 0px; padding-bottom: 0px; margine inferiore: 0px; imbottitura: 0px; } blockquote.rightquotestyle { color: #006e95 !important; } @media only screen and (max-width: 600px) { .quoteright { float: none; larghezza: 90%; margine: automatico; } .wp-block-pullquote { padding: 0rem; } } Il problema ha interessato tutto sul dispositivo ed è andato via casualmente ed è riapparso.
Ha reso lo scorrimento (qualcosa che costituisce il 90% dell'utilizzo del telefono) un lavoro ingrato e l'unico modo per aggirarlo era scorrere più forte.
Gli utenti su Reddit hanno recentemente menzionato il problema su un'ampia fascia di smartphone prodotti da Xiaomi.
A giudicare dai commenti nel thread, questo non sembrava essere un problema esclusivo dello Xiaomi Mi 11 Ultra.
Preoccupantemente per Xiaomi, secondo il thread, inoltre, non sembra essere un problema esclusivo della MIUI 12.5.
Il problema è emerso sulla nostra unità poco dopo l'aggiornamento a MIUI 12.5 e la nostra unità con sede in India non sembra essere interessata, che è su MIUI 12.0.6.
È stata tutta una coincidenza? Forse, ma sembra che qualcosa possa essere andato storto con MIUI 12.5.
Non ho mai dovuto ripristinare le impostazioni di fabbrica del mio telefono dopo un aggiornamento del software prima e ho avuto anche molti altri problemi dopo l'aggiornamento che mi hanno costretto a farlo.
Vale anche la pena ricordare che il problema non riguarda il mio POCO F3 che è aggiornato anche alla MIUI 12.5.
MIUI 12.5 potrebbe essere un ottimo aggiornamento in generale, ma è stato sicuramente più un problema di quanto ne valesse la pena per me.
Prima che sorgessero questi problemi, la MIUI era per la maggior parte eccellente.
A volte ci sono stati problemi con la consegna delle notifiche con Facebook Messenger che non sono stati risolti anche quando non si impostano restrizioni sulla batteria, e ci sono ancora uno o due problemi di interfaccia utente come ho riscontrato su Xiaomi Mi 11.
Sulla nostra unità indiana, il il sistema è pieno di pubblicità, anche se non ne ho avute sulla mia unità europea.
I consigli sugli annunci possono essere disattivati in impostazioni aggiuntive e, a meno che tu non voglia vedere tutto mostrato di seguito, ti consiglio di farlo.
Capisco perché questo viene fatto su dispositivi più economici in quanto aiuta a sovvenzionare il prezzo, ma non capisco perché lo facciano ancora sul loro smartphone più ultra-premium.
Se questo è davvero un concorrente Samsung, immagino che sappiano che Samsung ama farla franca con questo genere di cose.
MIUI 12.5 è la stessa MIUI che ti aspetti, e purtroppo i problemi del software hanno notevolmente inasprito l'esperienza Android altrimenti sorprendente che avevo prima.
Se i problemi di tocco non fossero stati risolti, questo sarebbe stato un telefono difficile da consigliare a chiunque.
Nel suo stato attuale con tutto funzionante, questo è facilmente uno dei migliori telefoni Android dell'anno per me.
Anche se i problemi potrebbero non essere stati necessariamente diffusi, c'era un problema che Xiaomi aveva assolutamente riconosciuto.
Uno smartphone da 1.199 euro non avrebbe dovuto avere così tanti problemi di software, ed è un peccato che lo abbia fatto.
Ad essere onesti, il telefono sembra essere tornato al suo stato eccellente con tutti i miglioramenti e le modifiche della MIUI 12.5.
L'esperienza è buona e non ci sono problemi che ho riscontrato da quando ho ricevuto l'aggiornamento, anche se di conseguenza sono leggermente diffidente nei confronti dei futuri aggiornamenti software.
Per chiunque prenda questo dispositivo ora in Europa, riceverai immediatamente aggiornamenti fino a MIUI 12.5.6 e probabilmente salterai l'intera esperienza che ho avuto fino a questo punto.
In precedenza, avrei anche detto che il sensore di impronte digitali non era molto buono, ma quest'ultimo aggiornamento lo ha anche migliorato significativamente in un modo che nessuno degli aggiornamenti software aveva fatto prima.
Conclusione Lo Xiaomi Mi 11 Ultra è lo smartphone top di gamma più ricco di funzionalità che abbia mai usato.
Ha altoparlanti fantastici, fotocamere abbastanza buone, un display bello e vibrante e prestazioni eccellenti.
La durata della batteria è ampia, la velocità di ricarica è follemente veloce e non ho avuto problemi con telefonate, messaggi o connettività dati mobile in generale.
La sensazione tattile nitida e potente significa anche che quando arrivano le notifiche, le conosco, e questo è uno dei pochi telefoni su cui abilito il feedback tattile durante la digitazione.
È stato un peccato che l'intera esperienza sia stata inacidita dall'aggiornamento MIUI 12.5, ma sono felice che alla fine sia stato almeno corretto quando è stata rilasciata una correzione.
Xiaomi Mi 11 Ultra Lo Xiaomi Mi 11 Ultra è il culmine del miglior hardware dell'azienda in uno smartphone, anche se MIUI potrebbe essere un punto critico per alcuni.
Caratteristiche: Pro: Contro: Acquista su Amazon Nel suo stato attuale, questo telefono è più o meno un gioco da ragazzi, purché ti piaccia MIUI, comunque.
1.199 euro è un prezzo alto richiesto per uno smartphone, ma questo è costruito per durare un certo numero di anni e ha un certo fattore di flessibilità grazie allo schermo posteriore che nessun altro smartphone sul mercato ha oggi.
Va in punta di piedi con il Samsung Galaxy S21 Ultra, e penso che sia esattamente ciò che Xiaomi si è prefissato di raggiungere.
Il post Recensione Xiaomi Mi 11 Ultra: il miglior hardware in un telefono Xiaomi è apparso per primo su xda-developers.

Commenti

commenti