Secondo quanto riferito, alcuni venditori di terze parti di Amazon sospesi dalla piattaforma sono rimasti bloccati nel limbo

Secondo quanto riferito, un gruppo di venditori di terze parti temporaneamente sospeso dalla piattaforma di e-commerce di Amazon non è stato in grado di essere ripristinato a causa di un problema tecnico che sta causando preoccupazione per la stagione cruciale dello shopping natalizio all'orizzonte.
I venditori vengono temporaneamente sospesi da Amazon per diversi motivi, tra cui le richieste di violazione da parte di colleghi rivenditori.
Per tornare online, quei venditori devono passare attraverso un processo di ripristino.
CNBC riferisce che i venditori sospesi non sono in grado di completare il processo di reintegrazione in questo momento.
I venditori che hanno contattato Amazon in merito al ripristino via e-mail hanno ricevuto un messaggio in cui si diceva loro di inviare i propri ricorsi al sito Amazon Health all'interno del portale Seller Central.
Tuttavia, anche questo metodo non funziona, secondo CNBC, e i venditori stanno ricevendo lo stesso messaggio che li reindirizza al sito Seller Central.
Amazon ha dichiarato in una dichiarazione "non vi è alcun errore tecnico" e la società indirizza i venditori sospesi a chiedere il ripristino attraverso la piattaforma Seller Central.
Amazon ha esaminato il problema segnalato e non ha identificato alcun problema.
Ecco la dichiarazione completa di Amazon: non ci sono errori tecnici.
Alcuni venditori i cui account sono stati disattivati a causa di violazioni delle norme hanno cercato di presentare ricorso contro la loro sospensione inviando informazioni a un indirizzo e-mail di Amazon anziché seguire le istruzioni che abbiamo comunicato di inviare il ricorso tramite Seller Central, il nostro portale Web per la vendita su Amazon .
Se i venditori inviano ricorsi via e-mail, stiamo fornendo una risposta via e-mail che reindirizza i venditori a presentare tali ricorsi tramite Seller Central.
Un venditore di terze parti ha dichiarato a CNBC di aver parlato con un dipendente di Amazon che ha confermato che l'e-mail era un bug apparso per la prima volta mercoledì.
Un ex investigatore del rischio mercantile di Amazon ha dichiarato a CNBC che il bug potrebbe interessare migliaia di venditori.
Amazon ha affermato che i venditori con problemi individuali devono contattare l'assistenza del venditore.
Questo è l'ultimo numero del mercato di terze parti di Amazon, che rappresenta la maggior parte delle vendite di e-commerce del gigante della tecnologia.
Negli ultimi anni Amazon ha tentato di reprimere i prodotti fraudolenti e aiutare i venditori a proteggere la loro proprietà intellettuale.
Il periodo di cinque giorni tra il Ringraziamento al Cyber Monday dell'anno scorso ha battuto i record di vendita per il rivenditore, con lo stesso lunedì che è diventato il singolo giorno di shopping più grande nella storia di Amazon in base al numero totale di prodotti ordinati in tutto il mondo.
Quel periodo di cinque giorni dà il via alla vivace stagione dello shopping natalizio che porta molti rivenditori al buio per l'anno.
CNBC riferisce che i venditori sono preoccupati di perdere affari durante questo periodo cruciale dell'anno, inondando gli esperti di messaggi e discutendo la questione su gruppi privati di Facebook.

Commenti

commenti