Amazon

"Amazon Q" e la nuova era dell'intelligenza artificiale per le aziende: una conversazione con il vicepresidente di AWS Matt Wood

I partecipanti alla conferenza a Las Vegas sono abituati a incontrare persone in strada, che cercano aggressivamente di consegnare loro volantini per, beh, diciamo solo per una varietà di servizi diversi.
Quindi è stata una sorpresa, e un segno dei tempi, quando qualcuno sulla Strip di Las Vegas mi ha consegnato un volantino per qualcos'altro durante la conferenza sul cloud di Amazon Web Services re:Invent questa settimana.
"HAI BISOGNO DELLA GPU?" si leggeva, in grassetto.
Il materiale promozionale proveniva da un’azienda che pubblicizzava quella che descriveva come “la più grande scorta di GPU disponibili al miglior prezzo”, sottolineando la crescente domanda e la scarsità di unità di elaborazione grafica strumentali all’addestramento dei modelli di intelligenza artificiale.
È un mondo nuovo e, ovviamente, l'intelligenza artificiale è stata il tema principale anche all'interno della lunga conferenza AWS re:Invent.
Gli annunci dell'azienda includevano un nuovo assistente AI per il lavoro chiamato Amazon Q.
Prima di tornare a Seattle, ho avuto la possibilità di parlare con Matt Wood, vicepresidente del prodotto AWS, del nuovo servizio e della nuova era dell'IA per le aziende.
Molti dei suoi commenti hanno illustrato la rapida evoluzione della tecnologia quest'anno: L'ascesa dell'intelligenza artificiale generativa quest'anno: "Non ho visto questo livello di energia, entusiasmo, eccitazione e coinvolgimento da parte dei clienti, probabilmente dai primissimi giorni di AWS, quando era davvero dando il massimo.
Eravamo entusiasti, ma dovevamo davvero lavorare sodo per tenere il passo con l'entusiasmo dei clienti per la costruzione.
Molto, molto simile quest’anno, con l’intelligenza artificiale generativa”.
Intelligenza artificiale e industrie regolamentate: “Una delle sorprese per me negli ultimi 12 mesi sono le industrie regolamentate.
Si tratta di settori che potenzialmente non hanno la migliore reputazione di essere all'avanguardia nella tecnologia: assicurazioni, servizi finanziari, assistenza sanitaria, scienze della vita, tutto questo genere di cose.
Ma per ironia della sorte, tutte le normative su cui hanno lavorato negli ultimi 20-30 anni riguardavano la privacy dei dati, la governance dei dati, gli standard dei dati e la qualità dei dati strutturati.
Sono tutto ciò di cui hai bisogno per applicare con successo i tuoi dati all'intelligenza artificiale generativa.
… Con un investimento incrementale molto piccolo, possono iniziare ad applicare tali dati con l’intelligenza artificiale generativa in modo davvero molto rapido; davvero, davvero facilmente.
Cambiare la prospettiva sulle strutture dei dati: “Ieri stavo scherzando con un cliente, dicevano che hanno dati molto, molto vecchi.
E molto è strutturato, ma hanno questo campo per le note, ed è solo testo in linguaggio naturale.
E stavamo scherzando sul fatto che, anche un anno fa, avreste detto: "Ho tutti questi dati strutturati, grazie a Dio".
Ma ora dici, 'Oh testo in linguaggio naturale, grazie a Dio, questo è l'oro, giusto?' Quindi è completamente cambiato il modo in cui pensi ai dati e dove sta il loro valore”.
Uno degli aspetti degni di nota di Amazon Q è la sua capacità di connettersi ai dati aziendali da una varietà di applicazioni, tra cui Microsoft 365, Slack, Salesforce, Dropbox e Amazon S3.
Alla domanda sull'esecuzione di queste funzionalità, Wood ha spiegato che le connessioni vengono effettuate tramite API, ma ha anche detto che c'è più cooperazione tra i rivali del cloud di quanto le persone potrebbero aspettarsi.
“Abbiamo buoni rapporti con molte persone con cui competiamo in altri settori.
Vendiamo molte licenze Windows su EC2, ad esempio, e tramite Amazon WorkSpaces", ha affermato.
“Quindi abbiamo ottimi rapporti di lavoro.
L'integrazione, così come avviene dietro le quinte, avviene tramite API, ma non è perché abbiamo qualche animosità verso queste cose." Ascolta altri punti salienti della mia conversazione con il vicepresidente di AWS Matt Wood nel podcast GeekWire di questa settimana.
Ascolta sopra o iscriviti a GeekWire in Apple Podcast, Google Podcast, Spotify o ovunque ascolti.
Postscript: Venerdì pomeriggio, la newsletter Platformer ha riferito che alcuni dipendenti di Amazon stanno sollevando preoccupazioni circa i problemi di accuratezza e privacy che coinvolgono Amazon Q, che secondo loro sono emersi nell'uso interno.
Q ha "sperimentato gravi allucinazioni e ha divulgato dati riservati", secondo i documenti trapelati, tra cui "l'ubicazione dei data center AWS, programmi di sconti interni e funzionalità inedite", come riportato da Platformer.
Amazon ha minimizzato i problemi e ha specificamente negato alcune delle affermazioni.
“Alcuni dipendenti condividono feedback attraverso canali interni e sistemi di ticketing, che è una pratica standard in Amazon.
Nessun problema di sicurezza è stato identificato a seguito di tale feedback", ha affermato un portavoce di Amazon in una dichiarazione a GeekWire.
"Apprezziamo tutti i feedback che abbiamo già ricevuto e continueremo a ottimizzare Q mentre passa dall'essere un prodotto in anteprima alla disponibilità generale." La dichiarazione aggiungeva: "Amazon Q non ha fatto trapelare informazioni riservate".
Nel segmento finale dello spettacolo di questa settimana, ascoltiamo i colpi appena velati del CEO di AWS Adam Selipsky a Microsoft e OpenAI durante il suo keynote re: Invent questa settimana.
Potresti notare che una di queste clip è di qualità inferiore.
Questo perché viene dal mio registratore, seduto in mezzo alla folla.
Il riferimento è stato rimosso dalla registrazione ufficiale di Amazon dopo il fatto.
Ho chiesto spiegazioni all'azienda.
Copertura correlata: Sfera di influenza? Il grande annuncio pubblicitario di Google a Las Vegas oscura il panorama su Amazon re:Invent AWS svela l'assistente AI "Amazon Q", punta a Microsoft e OpenAI a re:Invent All'interno della corsa ai chip AI: come un happy hour fondamentale ha cambiato la strategia di Amazon nel cloud Amazon mette Fire TV Cube funziona, ripropone il dispositivo di streaming per il desktop computing

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d