Tech

Zulily è stato colpito da cause legali da parte di venditori e ulteriori licenziamenti negli ultimi problemi per un rivenditore in difficoltà

SEGUITO: Zulily chiude gli uffici e licenzia 292 dipendenti a Seattle Zulily sta licenziando più dipendenti e affrontando due cause legali per presunte fatture non pagate, negli ultimi segnali di difficoltà per il rivenditore online con sede a Seattle da quando è stato acquisito da un privato società azionaria all’inizio di quest’anno.
Alcuni dipendenti sono stati informati giovedì che sarebbero stati licenziati, secondo i post su LinkedIn.
Nel frattempo, una nuova causa intentata questa settimana da GenUI, una società di consulenza per lo sviluppo di software con sede a Seattle, sostiene che Zulily ha violato gli obblighi contrattuali e deve alla società 191.776 dollari per il lavoro completato all'inizio di quest'anno.
GenUI ha lavorato per Zulily dal 2017, ma a partire dallo scorso aprile Zulily ha iniziato a rimanere indietro con i pagamenti mensili, secondo la causa depositata presso la Corte Superiore della Contea di King.
GenUI afferma nella causa di aver contattato Zulily “numerose volte per richiedere il pagamento” ma di non essere stata pagata.
La società di private equity Regent con sede a Los Angeles ha acquistato Zulily dalla società madre di QVC, Qurate, a maggio.
"Abbiamo un rapporto d'affari di lunga data con Zulily, ed è davvero un peccato trovarci in questa posizione oggi", ha detto a GeekWire il CEO di GenUI Jason Thane.
"Idealmente vorremmo ricevere una risposta dalla nuova proprietà e risolvere la questione prima della fine dell'anno in modo che ciascuno possa concentrarsi sulla gestione delle proprie attività." In un'altra causa intentata in ottobre, Omni Logistics, con sede in Texas, sostiene che le sono dovuti più di 2,7 milioni di dollari per i servizi forniti a Zulily.
In una nuova dichiarazione di questa settimana, Zulily ha negato le accuse secondo cui avrebbe dovuto pagare Omni.
Abbiamo contattato Zulily e Regent e aggiorneremo questa storia se riceveremo risposta.
Hai informazioni su Zulily? Inviaci un'e-mail a tips@geekwire.com o invia informazioni qui.
Da quando ha cambiato proprietà quest'anno, Zulily ha attraversato due cicli di licenziamenti e si è trasferita in un edificio più piccolo con sede a Seattle.
GeekWire ha riferito a settembre che diversi venditori non venivano pagati da Zulily in seguito all'acquisizione di Regent.
Un cliente che vive in Canada ha detto questa settimana di non essere riuscito ad acquistare nulla dal sito web di Zulily.
In un comunicato stampa di maggio che annunciava la sua acquisizione, Regent ha affermato di voler espandere l'attività di Zulily in nuovi mercati.
Il comunicato stampa è stato rimosso dal sito web di Regent giovedì pomeriggio.
Il portafoglio di Regent comprende, tra gli altri, Club Monaco, Dim Paris e Redline Bicycles.
Ha acquisito più di 30 aziende dal 2015.
Fondata nel 2010, Zulily ha iniziato offrendo offerte giornaliere su prodotti per mamme e bambini, per poi ampliare la propria selezione di prodotti.
La società è stata quotata in borsa nel 2013.
Qurate ha pagato 2,4 miliardi di dollari per acquisire Zulily nel 2015.
Zulily era già in difficoltà con Qurate prima della vendita a Regent.
Ha riportato un calo dei ricavi del 17% durante il primo trimestre, a 192 milioni di dollari, e una perdita operativa di 43 milioni di dollari.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d