OnePlus aggiungerà l'oscuramento CC come caratteristica opzionale in un futuro aggiornamento

I pannelli OLED hanno guadagnato popolarità nel corso degli anni, soprattutto nel segmento di punta, oltre a un lento rallentamento verso il segmento medio. Per tutti i suoi professionisti, i pannelli OLED hanno anche alcuni svantaggi. Uno di questi aspetti negativi è il modo in cui i pannelli gestiscono una bassa luminosità. Alcuni utenti potrebbero aver notato come i pannelli OLED iniziano a sfarfallare quando vengono utilizzati negli intervalli di luminosità più bassi. Questo perché questi pannelli OLED utilizzano una tecnica chiamata Pulse Width Modulation per controllare la luminosità della retroilluminazione. Il PWM ricorre alla funzione di attivazione e disattivazione della retroilluminazione in rapida successione per controllare la luminosità e la variazione di questo ciclo è il modo in cui viene controllata la luminosità. Ti consigliamo di leggere questo articolo da OLED-Info.com per saperne di più su PWM, ma questo pratico diagramma incapsula cos'è PWM e come si riferisce allo sfarfallio dello schermo a livelli di luminosità più bassi: A livelli di luminosità bassi, il pannello OLED emette periodicamente un impulso di luce intensa. Normalmente si impostano bassi livelli di luminosità quando i livelli di luminosità dell'ambiente sono bassi, quindi questi impulsi di luce intensa diventano più evidenti come "sfarfallio dello schermo" in tali condizioni. Non tutti gli utenti possono notarli, ma questi possono causare affaticamento degli occhi indipendentemente dal fatto che tu li possa notare o meno. Gli OEM sono diventati consapevoli degli effetti del PWM e hanno iniziato a prendere provvedimenti per fornire soluzioni alternative come l'oscuramento CC, che è un metodo più convenzionale di dimmerare il pannello OLED regolando la corrente CC, ma al costo della qualità percepibile. Xiaomi ha introdotto l'oscuramento DC con il suo Black Shark 2, e ha anche iniziato a lanciare la funzione sul Mi 9 in una delle più nuove beta MIUI. Diversi altri OEM come Meizu, Oppo e Vivo's iQOO hanno anche promesso dispositivi con questa funzione. Ora, il CEO OnePlus Pete Lau ha menzionato su Weibo che OnePlus sta anche esplorando la funzionalità di dimming DC. La demo all'interno del loro team di sviluppo è andata bene, ma ci sono limitazioni all'attenuazione della CC. Di conseguenza, l'OEM cinese sta cercando di fornire questa funzionalità opzionale all'interno di OnePlus Laboratory o all'interno delle Opzioni sviluppatore, in un futuro aggiornamento. Un'opzione sarebbe certamente apprezzata dagli utenti che soffrono di affaticamento della vista e mal di testa e preferirebbero privilegiare la propria salute rispetto alla qualità del display. Fonte: Weibo Il post OnePlus aggiungerà il dimming DC come caratteristica opzionale in un futuro aggiornamento apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti