Tech

La forza lavoro Artemis del nord-ovest del Pacifico celebra i colpi di luna passati e futuri

REDMOND, Washington — Gli appaltatori dell'industria spaziale nell'area di Seattle hanno avuto il loro turno sotto i riflettori questa settimana durante un "giro di vittoria" a livello nazionale che celebrava il successo della missione intorno alla luna di Artemis 1 dello scorso anno.
"Senza i vostri motori…
non possiamo andare da nessuna parte", ha detto oggi Carlos Garcia-Galan, un responsabile dell'integrazione per la navicella spaziale Orion della NASA, ai dipendenti e ai VIP della struttura Aerojet Rocketdyne di Redmond.
"Non possiamo raggiungere l'orbita della luna, non possiamo uscire dall'orbita della luna, non possiamo fare alcun aggiustamento orbitale." L'operazione Redmond di Aerojet fornisce i motori ausiliari per il modulo di servizio costruito in Europa della nave lunare Orion, nonché i propulsori del sistema di controllo della reazione per il modulo di servizio e per lo stadio superiore del sistema di lancio spaziale della NASA, il razzo che invia Orion nello spazio.
Aerojet rinnova anche il motore principale di Orion.
Altri componenti per Orion e SLS sono costruiti in altre strutture gestite da Aerojet Rocketdyne, che il mese scorso è diventata ufficialmente una società L3Harris Technologies.
L'hardware di Aerojet va a Lockheed Martin, l'appaltatore principale di Orion.
Il responsabile del programma Orion di Lockheed Martin, Tonya Ladwig, ha affermato che Aerojet guida l'elenco dei subappaltatori dello stato di Washington per lo sviluppo della capsula spaziale.
Anche la struttura Bothell di General Dynamics OTS e Systima con sede a Mukilteo sono in cima alla lista.
Ladwig ha detto che i festeggiamenti si sono svolti in tutte e tre le aziende questa settimana.
"Abbiamo fatto questi tour 'giro della vittoria' in tutta Europa, in tutti gli Stati Uniti, ringraziando la nostra catena di fornitura", ha detto Ladwig a GeekWire.
"È stato divertente entrare in contatto con i team e far loro capire che fanno davvero parte della storia".
I festeggiamenti per il giro della vittoria hanno ripensato all'odissea di Artemis 1 della NASA, un volo di prova senza equipaggio che ha utilizzato il primo lancio SLS per inviare una capsula Orion in un viaggio circolare intorno alla luna, che si estendeva per quasi 40.000 miglia oltre l'orbita della luna, e finì di nuovo sulla Terra con un ammaraggio nell'Oceano Pacifico.
Il responsabile del programma Orion della NASA, Howard Hu, ha ripercorso i più grandi successi in un video che racconta la missione Artemis 1.
"Ho visto questo video, credo, più di cento volte, e mi riporta sempre alla mente ricordi così belli", ha detto al pubblico di Aerojet.
“Lo paragono a quando hai una pietra miliare grande e importante.
Ti sposi, hai figli o c'è qualcos'altro che accade nella tua vita.
Guardi le immagini o guardi di nuovo il video e tutte quelle emozioni ritornano.
Tuttavia, gli eventi di questa settimana non sono stati solo un esercizio di nostalgia.
I VIP in visita hanno anche parlato di Artemis 2, che è attualmente impostato per inviare quattro astronauti intorno alla luna alla fine del prossimo anno.
Se tutto procede secondo i piani, quella missione sarebbe seguita da un atterraggio lunare con equipaggio che potrebbe avvenire non appena nel 2025, durante Artemis 3.
Aerojet Redmond ha già consegnato tutto il suo hardware Orion per Artemis 2 e 3, ed è attualmente lavorando sull'hardware per Artemis 4 e 5, ha affermato Erica Raine, senior program manager di Aerojet che sta supervisionando il lavoro a Redmond.
La rappresentante degli Stati Uniti Suzan DelBene, la democratica che rappresenta il distretto che include Aerojet Redmond, ha osservato che più di 13.000 lavoratori sono impiegati da più di 100 compagnie spaziali nello stato di Washington e che molti di questi lavoratori svolgono ruoli nel programma lunare Artemis della NASA.
"Ecco perché ho introdotto una risoluzione al Congresso che riconoscerebbe il Redmond Space District per i suoi contributi storici al volo spaziale americano", ha detto.
Come gli altri VIP, DelBene ha parlato del futuro e del passato storico.
“Continuerò a spingere per le risorse federali necessarie per assicurarci di avere le risorse per costruire ed eseguire il progetto Artemis e le altre visioni della NASA.
E sono entusiasta di assistere al lancio del primo Artemis con equipaggio il prossimo anno”, ha dichiarato DelBene all'evento Aerojet.
"Tutti voi state facendo una parte incredibile nel contribuire a questo, e so che porterà con sé la visione e il duro lavoro di così tanti qui a Washington, gente qui all'Aerojet Rocketdyne".

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d