Tech

Il ritorno di Sam Altman a OpenAI è "un primo passo essenziale" verso la stabilità, afferma il CEO di Microsoft Satya Nadella

L'annuncio di OpenAI di ieri sera che Sam Altman tornerà come CEO, sotto un consiglio di nuova formulazione, pone la fine apparente a una corsa sfrenata che ha messo in luce l'insolita struttura aziendale di OpenAI e ha dimostrato il tenue controllo di Microsoft sulla situazione nonostante la sua gigantesca partecipazione nella società.
Sebbene i dettagli siano ancora in fase di elaborazione, secondo OpenAI, non è ancora chiaro se Microsoft emergerà con una maggiore supervisione, o almeno una migliore comprensione, sulla governance di un'azienda in cui ha investito miliardi di dollari.
“Siamo incoraggiati dai cambiamenti nel consiglio di amministrazione di OpenAI”, ha dichiarato martedì sera il CEO di Microsoft Satya Nadella in una dichiarazione.
“Crediamo che questo sia un primo passo essenziale verso una governance più stabile, ben informata ed efficace”.
Il “consiglio iniziale” sarà presieduto dall’ex co-CEO di Salesforce Bret Taylor, con l’ex segretario al Tesoro Larry Summers come nuova aggiunta, insieme all’attuale membro del consiglio Adam D’Angelo, co-fondatore di Quora.
I direttori indipendenti Tasha McCauley e Helen Toner lasceranno il consiglio.
A lasciare il consiglio è anche Ilya Sutskever, capo scienziato di OpenAI, che questa settimana ha espresso rammarico per aver partecipato alla rimozione di Altman.
Greg Brockman, presidente di OpenAI ed ex presidente del consiglio di amministrazione, sta tornando al suo ruolo esecutivo.
Il team di ricerca avanzata sull'intelligenza artificiale di Microsoft, che doveva essere guidato da Brockman e Altman secondo un piano frettolosamente annunciato domenica sera, verrà demolito.
"Sam, Greg e io abbiamo parlato e concordato che hanno un ruolo chiave da svolgere insieme al gruppo dirigente dell'OAI nel garantire che l'OAI continui a prosperare e a sviluppare la sua missione", ha affermato Nadella.
“Non vediamo l’ora di consolidare la nostra forte partnership e di offrire il valore di questa prossima generazione di intelligenza artificiale ai nostri clienti e partner”.
Microsoft fa affidamento su una combinazione della propria ingegneria e della tecnologia OpenAI per i principali prodotti di intelligenza artificiale.
Il servizio Azure OpenAI di Microsoft offre il primo assaggio tangibile del potenziale di guadagno dell'intelligenza artificiale per l'azienda di Redmond.
Considerando la posta in gioco finanziaria per entrambe le società, cerca OpenAI e Microsoft per tentare di trasmettere un senso di normalità e di business as usual agli sviluppatori e ai clienti aziendali.
Ma l’incertezza della scorsa settimana ha senza dubbio spinto alcuni di questi clienti e partner a considerare con maggiore attenzione le alternative.
Questa potrebbe essere un’opportunità da sfruttare per Amazon, Google, Anthropic e altri.
Amazon Web Services avrà un’importante piattaforma per trasmettere il proprio messaggio sul processo e sulle ambizioni dell’intelligenza artificiale alla conferenza re:Invent che si terrà a Las Vegas la prossima settimana.
Uno dei principali jolly è la questione del ruolo di Microsoft nel consiglio.
La contorta struttura aziendale di OpenAI, con un consiglio di amministrazione senza scopo di lucro che supervisiona una società a profitto limitato (l'entità guidata da Altman e in cui Microsoft investe), sta senza dubbio complicando le cose.
La dichiarazione di OpenAI afferma che sta "collaborando per capire i dettagli".
Nadella ha detto all'inizio di questa settimana che Microsoft si sarebbe assicurata di non essere nuovamente colta di sorpresa dal consiglio se Altman fosse tornato alla guida di OpenAI.
Tuttavia, quando è stato pressato da Kara Swisher sull'argomento, ha rifiutato di dire se ciò significherebbe avere un posto nel consiglio, un posto di osservatore nel consiglio o qualcos'altro.
Senza dubbio Taylor e Summers ci penserebbero due volte prima di sorprendere Microsoft come hanno fatto i loro predecessori, ma dopo il caos degli ultimi giorni, Microsoft farebbe bene a metterlo almeno per iscritto.
In una nuova dichiarazione mercoledì mattina, Nadella ha espresso gratitudine alle persone.
“Alla fine, il privilegio più grande del mio lavoro è lavorare con persone guidate dalla missione”, ha affermato.
“In questi ultimi 5 giorni, ho visto le persone in OpenAI rimanere calme e risolute nel portare avanti la propria missione nonostante tutto ciò che accadeva intorno a loro.
E ho visto persone in tutta Microsoft restare concentrate sulla nostra missione e servire i nostri clienti e partner, facendosi avanti per aiutarli in ogni modo.
Questo è ciò di cui sono particolarmente grato per aver partecipato alle vacanze del Ringraziamento.
Grazie per la vostra determinazione e per il lavoro che svolgete ogni giorno per far avanzare l’IA in modo sicuro e responsabile e distribuire i suoi benefici a tutta l’umanità”.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d