Tech

Il mercato del lavoro tecnologico rimane in continuo mutamento mentre i licenziamenti continuano e i lavoratori esperti faticano a essere assunti

Dopo essere stata licenziata a settembre, Jenny Richards non si aspettava di trascorrere più di sei mesi cercando di trovare il suo prossimo lavoro.
Aveva lavorato in ruoli di gestione del prodotto presso aziende tecnologiche di Seattle come Expedia, Tableau, Microsoft e Accenture.
Il suo lavoro più recente è stato in una startup che sviluppava software di reclutamento, quindi conosceva le complessità delle assunzioni tecnologiche.
Ma dopo aver fatto domanda per centinaia di lavori, molti dei quali con referenze interne, non è rimasto nulla.
Era sul punto di perdere l'indennità di disoccupazione.
Alla fine, è arrivata alla fase finale del processo di intervista, ma poi è stata abbandonata, senza alcuna spiegazione.
"Non sono riuscito a trovare un lavoro", ha detto Richards.
“Non sono riuscito a convincere nessuno a chiamare.
Niente." La sua esperienza non è unica.
Post recenti su Reddit questo mese mostrano che anche altri lavoratori tecnologici di lunga data hanno difficoltà a trovare nuovi ruoli poiché i continui licenziamenti e il calo delle assunzioni si aggiungono a un mercato del lavoro difficile.
Paul Malhi, direttore senior della società di reclutamento TalentReach, sta osservando questa tendenza.
Ha affermato che i datori di lavoro stanno privilegiando competenze e competenze specifiche, soprattutto nelle tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale, il cloud computing e la sicurezza informatica.
Ciò crea sfide per i professionisti esperti, ha affermato Malhi, poiché potrebbero avere difficoltà a soddisfare i requisiti di competenze in rapida evoluzione o incontrare l’età.
Un'altra tendenza degna di nota: mentre le aziende cercano di aumentare l'efficienza, i dirigenti intermedi stanno recuperando una percentuale maggiore di licenziamenti, ha riferito Bloomberg questa settimana, citando Live Data Technologies.
“I quadri intermedi possono apparire più spesso nel mirino a causa dei loro stipendi più alti e del loro contributo meno diretto al completamento di progetti o attività, come la programmazione”, ha osservato LinkedIn News.
L’anno scorso, secondo i dati della piattaforma di gestione azionaria Carta, le startup sostenute da venture capital hanno dato priorità all’aggiunta di singoli contributori rispetto alle assunzioni a livello di manager.
I licenziamenti continuano, le assunzioni rallentano La crisi tecnologica del 2022 ha portato a licenziamenti diffusi che sono continuati per tutto lo scorso anno, quando più di 250.000 lavoratori del settore tecnologico hanno perso il lavoro.
Il ritmo dei licenziamenti è rallentato, ma le aziende stanno ancora perdendo posti di lavoro nel 2024, con oltre 50.000 posti di lavoro tagliati in più di 200 organizzazioni, secondo Layoffs.fyi.
La crescita dell’organico presso giganti della tecnologia come Amazon e Meta – che hanno definito il 2023 un “anno di efficienza” – si è arrestata bruscamente o è addirittura diminuita.
Nel frattempo i prezzi delle loro azioni sono aumentati.
Le aziende tecnologiche più piccole stanno dando priorità ai profitti e alcune stanno lottando per la sopravvivenza in un mercato di capitale di rischio ristretto.
Il numero delle startup sulla piattaforma Carta si è ridotto nel corso del 2023, una notevole inversione rispetto agli ultimi anni.
Lo stato attuale delle assunzioni nel settore tecnologico è molto diverso da un settore a lungo definito da un’espansione apparentemente illimitata e da infinite opportunità di lavoro, e in contrasto con solo pochi anni fa, quando le aziende continuavano ad assumere folle e ad aumentare i compensi in una guerra per i talenti.
Tracker dei licenziamenti: elenco di GeekWire dei recenti tagli di posti di lavoro nel settore tecnologico del Pacifico nordoccidentale.
Ma ci sono ancora aziende tecnologiche alla ricerca di nuovi dipendenti.
LinkedIn ha riferito che le assunzioni nel settore della tecnologia, dell’informazione e dei media sono aumentate dell’11,6% a gennaio, rispetto allo scorso luglio.
I lavoratori potrebbero trovare fortuna cercando ruoli al di fuori del tradizionale settore tecnologico.
JPMorgan Chase, ad esempio, ha ampliato il suo polo ingegneristico di Seattle.
Alcuni lavoratori licenziati stanno avviando la propria attività.
Nikita Gupta, CEO della startup di ricerca di lavoro CareerFlow, ha consigliato a chi cerca lavoro di concentrarsi sulle aziende che hanno recentemente raccolto finanziamenti e di apprendere nuove tecnologie, in particolare l’intelligenza artificiale.
"Impara come usarlo perché è molto richiesto e ogni azienda è alla ricerca di tali candidati", ha affermato.
Ironicamente, alcuni sostengono che l’attuale utilizzo degli strumenti di intelligenza artificiale nelle assunzioni stia in realtà escludendo i candidati più qualificati.
Richards, che alla fine ha trovato un nuovo lavoro questo mese, ha detto di essere preoccupata per gli effetti psicologici che il mercato attuale avrà su chi cerca lavoro.
"Ci sono molte persone davvero intelligenti e capaci che ora stanno iniziando a soffrire di problemi mentali ed emotivi piuttosto gravi", ha detto Richards.
"Non solo sono preoccupati di perdere le loro case e di come danno da mangiare ai loro figli, ma stanno interiorizzando molto di ciò che vedono come in qualche modo colpa loro." Se stai cercando di aiutare le persone a trovare un lavoro, Richards consiglia di chiedere di cosa hanno bisogno e semplicemente connettersi.
“Parlare e connettersi è un toccasana per qualcuno che si sente isolato dalla disoccupazione”, ha scritto su Linkedin.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d