Tech

Glowforge rilascia Spark, un altro incisore laser 3D a basso prezzo per attirare più artigiani domestici

Glowforge, produttore di incisori laser 3D con sede a Seattle, sta lanciando un'altra proposta agli artigiani domestici con un'altra macchina a basso prezzo, ha annunciato martedì la società.
A meno di un anno dal lancio della Aura da 1.200 dollari, progettata per attirare un pubblico più ampio di consumatori, Glowforge lancia la nuova Spark, che sarà venduta a 699 dollari.
Le due macchine di fascia alta di Glowforge includono Glowforge Plus ($ 4.995) e Glowforge Pro ($ 6.995).
La Spark è leggermente più piccola dell'Aura, ma è costruita attorno alla stessa tecnologia laser, in grado di tagliare materiali che vanno dalla carta alla pelle al legno.
La dimensione del letto dello Spark è di 8 pollici per 12 pollici.
L'Aura funziona un po' più velocemente e dispone anche di un letto largo 12 pollici, ma ha anche una capacità di passaggio che consente una lunghezza illimitata sui materiali.
Spark esegue la stessa suite di software Glowforge disponibile su tutte le altre macchine, incluso Magic Canvas, un generatore di immagini AI rilasciato lo scorso anno.
In un omaggio alle radici della startup, iniziata con una campagna di crowdfunding da record di 27,9 milioni di dollari nel 2015, Glowforge sta conducendo una prevendita di un mese dello Spark attraverso il suo sito web, abbassando il prezzo a 599 dollari.
"L'idea alla base di tutto ciò è tornare un po' alle nostre origini di base", ha affermato Rebekah Bastian, vicepresidente senior di prodotto e marketing di Glowforge.
“Glowforge ha iniziato con la campagna di crowdfunding di maggior successo dell’epoca.
L’aspetto davvero potente è stato fare affidamento sulla nostra comunità per diffondere consapevolezza e crescita”.
Dopo la prevendita, sarà disponibile tramite partner di vendita al dettaglio come JOANN, Michaels e Best Buy.
Glowforge è stata co-fondata dal CEO Dan Shapiro, con gli altri veterani della startup Mark Gosselin, l'attuale CTO, e Tony Wright, che ha lasciato l'azienda nel 2017.
Shapiro aveva precedentemente venduto la startup Sparkbuy a Google e ha creato Robot Turtles, una scheda di codifica gioco per bambini.
Classificata al 23° posto nell'indice GeekWire 200 delle startup del Pacifico nordoccidentale, Glowforge ha raccolto fino ad oggi 135 milioni di dollari da investitori tra cui DFJ Growth, Foundry Group, Revolution Growth e True Ventures.
La startup è stata colpita da una serie di licenziamenti consecutivi, tra cui 30 tagli di posti di lavoro a dicembre e un numero imprecisato di tagli all’inizio di febbraio dopo il fallimento di un round di investimenti.
Lo scorso autunno, Glowforge ha intentato una causa contro un uomo di Las Vegas che da anni affermava online che la startup vendeva macchine difettose e pericolose.
La società ha presentato una mozione a febbraio per archiviare la causa contro Jonathan Gleich, un sedicente appassionato di tecnologia e attivista che aveva criticato Glowforge su Facebook e altri forum Internet.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d