Android Q beta 3 è disponibile per la serie Google Pixel, OnePlus 6T e altri 20 dispositivi con modalità scura a livello di sistema, controlli gestuali completi e altro

Proprio come Google ci ha detto che avrebbero fatto, l'inizio di maggio significa che è il momento della prossima versione beta di Android Q. Quale momento migliore per rilasciarlo rispetto a I / O di Google? Android Q Beta 3 è qui per la famiglia Google Pixel e ora anche più telefoni di Android Pie beta. Questo è l'ultimo aggiornamento incrementale prima della Beta 4, che includerà le API finali e l'SDK ufficiale. Gli aggiornamenti beta precedenti hanno portato funzionalità come la modalità scura a livello di sistema, la modalità desktop, le bolle di notifica e molto altro ancora. Android Q non riguarda tanto gli aggiornamenti dell'interfaccia utente quanto l'esperienza dell'utente e la privacy. Le beta precedenti erano limitate alla famiglia Pixel, ma Android Q Beta 3 è disponibile anche per Xiaomi Mi 9, Xiaomi Mi Mix 3 5G, Asus Zenfone 5z, Essential Phone, Nokia 8.1, Huawei Mate 20 Pro, LG G8 ThinQ, OnePlus 6T, Oppo Reno, Realme 3 Pro, Sony Xperia XZ3, Tecno Spark 3 Pro, Vivo X27, NEX S e NEX A. Ci sono una serie di aggiornamenti piuttosto grandi nella beta 3 di cui abbiamo parlato in precedenza. Dark Theme è qualcosa che abbiamo visto e ora è disponibile in Beta 3. È sufficiente attivarlo e l'interfaccia utente passa a uno sfondo nero (non grigio scuro). Le app devono supportare Dark Theme perché funzioni e Google afferma che tutte le loro versioni lo supporteranno. Il prossimo è i gesti nuovi e migliorati di cui abbiamo scritto in precedenza. Sono reali e qui in Beta 3. Google ha praticamente seguito la rotta dell'iPhone con una barra sottile sul fondo e nessun pulsante indietro. Il gesto di ritorno è un colpo dal lato sinistro dello schermo (può anche funzionare come un precedente gesto da destra). Il passaggio del mouse continua a far apparire la schermata App recenti e puoi passare rapidamente dall'app precedente a quella successiva scorrendo verso sinistra o destra sulla pillola. Android Q Beta 3 è ora pronto per display pieghevoli e 5G. Google ha anche parlato molto dell'accessibilità. Live Caption è un nuovo strumento per non udenti e non udenti. Sottotitoli automaticamente i contenuti multimediali che riproducono l'audio sul telefono. Smart Reply è integrato nel sistema di notifica anche in Android Q. Il benessere digitale sta ottenendo più strumenti. La modalità di messa a fuoco ti aiuterà a concentrarti su un'attività specifica bloccando le app che distraggono. Family Link ha anche integrazione del benessere digitale e tempo bonus. Android Q Beta 3 è ora ufficialmente disponibile per tutti i dispositivi Pixel (registrati qui), tra cui Google Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel 3, Pixel 3 XL e Pixel 3a appena annunciato e Pixel 3a XL. Come accennato, puoi anche unirti alla versione beta se possiedi uno dei tanti dispositivi sopra elencati. Faremo immersioni più approfondite con questo aggiornamento a breve. Ulteriori informazioni su Android Q Fonte: Google Il post Android Q beta 3 è uscito per la serie Google Pixel, OnePlus 6T e altri 20 dispositivi con modalità dark a livello di sistema, controlli di gesti completi e altri sono apparsi per primi sugli sviluppatori xda.

Commenti

commenti