[Aggiornamento: Aggiunto in Q Beta 3] Android Q offrirà ai carrier più modi per bloccare i telefoni SIM

Aggiornamento 1 (5/8/19 @ 5:55 PM ET: la documentazione caricata per la versione beta 3 di Android Q conferma che nell'ultima versione sono state applicate restrizioni per i gestori di dispositivi multi-SIM. È stata solo una settimana da quando distribuisci un'esclusiva sulla prima build di Android Q. Secondo la build che abbiamo, l'ultima iterazione del sistema operativo include alcune funzionalità tanto attese come la modalità dark appropriata per tutto il sistema, i controlli delle autorizzazioni rinnovati e più dettagliati, e Ma ogni versione di Android include una funzionalità che nessuno ha chiesto, questa volta è molto più seria di gesti di navigazione indesiderati da Android Pie o dall'interfaccia bianca stellare di Android Oreo. Apparentemente, Google permetterà ai gestori di utilizzare metodi più semplici alla SIM bloccano i dispositivi 9to5Google ha notato quattro commit sul progetto Open Source Android Gerrit in merito alle modifiche.Tutti i commit sono definiti "Miglioramenti della limitazione del trasporto per Android Q". 9to5Google segnala che dopo aver esaminato le fonti, potrebbero verificare che Android Q consentirà ai carrier di includere una lista nera e una whitelist di operatori. A partire dalla prossima versione di Android, i gestori saranno anche in grado di limitare la funzionalità dual-SIM del dispositivo. Saranno in grado di bloccare completamente il secondo slot della SIM, a meno che non ci sia una scheda SIM verificata (aggiunta nella whitelist dal gestore telefonico) nella prima. Penso che questo sia il momento di iniziare ufficialmente a raccomandare i telefoni sbloccati su quelli bloccati dal carrier. È vero, hanno buoni piani che a volte sembrano troppo belli per essere veri, ma penso che non si dovrebbe sacrificare bootloader, slot SIM, velocità di aggiornamento, affidabilità della rete, funzionalità hotspot e molte altre funzionalità per il solo risparmio di un dollaro. Tutti questi "miglioramenti delle restrizioni" renderanno sicuramente più difficile per gli sviluppatori fornire ROM, kernel e altri tipi di mod personalizzati per determinati dispositivi. Come sai, lo sblocco del bootloader è principalmente collegato a un blocco SIM. Android Q è ancora agli albori dello sviluppo, quindi è possibile che queste funzionalità non siano presenti nella build finale. Terremo d'occhio le cose. Via: 9to5Google Source: AOSP Gerrit Aggiornamento 1: aggiunto in Q Beta 3 I nuovi campi aggiunti nella classe TelephonyManager, in particolare "MULTISIM_NOT_SUPPORTED_BY_CARRIER", confermano che Android supporta le restrizioni del gestore su dispositivi multi SIM. La descrizione per il suddetto campo intero indica: L'utilizzo simultaneo di più carte SIM per registrarsi sulla rete (es. Dual Standby o Dual Active) è supportato dall'hardware, ma limitato dal gestore. Dovremo aspettare e vedere se questo aumenta la frequenza dei dispositivi multi SIM bloccati dai gestori. La maggior parte dei dispositivi venduti negli Stati Uniti ha una singola SIM, quindi questo potrebbe essere un modo per i dispositivi dual SIM di essere venduti dai vettori mantenendo il controllo. Il post [Aggiornamento: Aggiunto in Q Beta 3] Android Q offrirà ai carrier più modi per i telefoni SIM lock apparsi per primi sugli sviluppatori xda.

Commenti

commenti