Sustainability

Il Pacifico nord-occidentale selezionato come hub nazionale dell’idrogeno con diritto a finanziamenti fino a 1 miliardo di dollari

Il Pacifico nord-occidentale ospiterà uno dei sette hub regionali di idrogeno pulito (H2Hubs) annunciati venerdì dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti.
Gli hub hanno lo scopo di rilanciare il nascente settore dell’idrogeno e ciascuno avrà diritto a circa 1 miliardo di dollari di finanziamenti federali.
Amazon, First Mode e PACCAR sono tra le aziende con progetti che potrebbero trarre vantaggio dall'accordo.
L'anno scorso il DOE ha ricevuto documenti concettuali sull'hub da 79 candidati, che ha ridotto a 33 finalisti che hanno presentato proposte complete.
Due sono arrivati dal Pacifico nordoccidentale.
L’offerta vincente si chiama Pacific Northwest Hydrogen Association (PNWH2 Association) e comprenderà Washington, Oregon e Montana.
Il Dipartimento del Commercio di Washington ha guidato un partenariato pubblico-privato che ha presentato domanda per il programma.
I dettagli del campo furono tenuti segreti, ma tra i partecipanti c'erano funzionari statali di Washington e Oregon; leader tribali; rappresentanti delle imprese, dei sindacati e delle università; e un gruppo ambientalista.
“Questo investimento monumentale creerà migliaia di nuovi posti di lavoro nel settore dell’energia pulita per le persone in tutto il nostro Stato e assicurerà che Washington svolga un ruolo di primo piano nella crescita dell’economia dell’idrogeno verde, che è una parte così importante dei nostri sforzi per affrontare la crisi climatica”, ha affermato La senatrice di Washington Patty Murray in una dichiarazione.
L’idrogeno è un combustibile versatile soprannominato il “coltellino svizzero” dell’energia pulita.
Può sostituire i combustibili fossili in applicazioni difficili da decarbonizzare, alimentando celle a combustibile e motori.
Ma negli Stati Uniti la produzione di idrogeno è limitata e l’offerta attuale è dominata da carburante prodotto attraverso processi più sporchi.
E mancano le infrastrutture per il trasporto del carburante, così come un piccolo bacino di clienti dell’idrogeno.
Washington aveva due punti di forza particolarmente importanti per il suo hub: ha una delle reti energetiche più pulite degli Stati Uniti – essenziale per produrre idrogeno rispettoso del clima – ed è sede di aziende e agenzie governative desiderose di utilizzare il carburante.
Dopo l'annuncio di venerdì, PNWH2 ha condiviso la notizia che ha diritto a finanziamenti fino a 1 miliardo di dollari e diverse organizzazioni hanno proposto progetti per l'hub.
L'associazione negozierà i termini finali dell'accordo con il DOE questo autunno e il finanziamento sarà assegnato in nove anni.
Le organizzazioni con progetti pianificati includono: Air Liquide Hydrogen Energy US Amazon ALA Renewable Energy Atlas Agro Centralia College Mitsubishi Power America Northwest Seaport Alliance NovoHydrogen Development PACCAR Portland General Electric Company (PGE) Puget Sound Energy (PSE) PUD No.
1 of Douglas County Regis Solar First Mode (Synchronous) Twin Transit USA Fortescue Future Industries Williams Field Services Group “I progetti in questo hub sosterranno migliaia di nuovi posti di lavoro a Washington e nel nord-ovest, riducendo al contempo le emissioni in settori come il trasporto pesante, il trasporto marittimo, l’agricoltura e operazioni industriali”, ha affermato il governatore di Washington Jay Inslee.
Il combustibile a idrogeno pulito o “verde” viene prodotto scindendo l’acqua per creare idrogeno e ossigeno, utilizzando un processo chiamato elettrolisi.
Affinché il carburante sia rispettoso del clima, l’elettrolisi deve essere alimentata con energia rinnovabile, come quella solare, eolica o idroelettrica.
La combustione dell’idrogeno crea acqua come emissione principale.
L’idrogeno può anche essere prodotto da fonti come il metano utilizzando la pirolisi, ma questo carburante in genere è meno pulito.
Sebbene le organizzazioni ambientaliste sostengano l’idrogeno pulito, mettono in guardia contro il sostegno ai processi più sporchi.
“L’industria dei combustibili fossili sta lavorando per continuare la dipendenza della nostra nazione dai combustibili fossili con ogni mezzo necessario – e l’idrogeno offre ancora un’altra possibile strada per le grandi compagnie petrolifere e del gas per bloccare usi inquinanti e non economici del gas per i decenni a venire”, ha affermato Il direttore esecutivo del Sierra Club, Ben Jealous, in una dichiarazione successiva all'annuncio di venerdì.
Altri hub dell’idrogeno DOE saranno in località in tutto il paese, tra cui California, Appalachi, Texas, Mid Atlantic, Midwest e un hub che include Minnesota, North Dakota e South Dakota.
I leader di Washington hanno lavorato all’incirca negli ultimi cinque anni per far crescere il settore dell’idrogeno nello stato.
Ha costruito una coalizione di parti interessate attraverso un gruppo chiamato CHARGE, o Consortium for Hydrogen And Renewably Generated E-Fuels, associato alla Washington State University.
Quell’organizzazione è diventata il punto di riferimento di un cluster di innovazione sull’idrogeno supportato dal Dipartimento del Commercio.
VEDI CORRELATO: Come i leader dello stato di Washington e i giganti della tecnologia stanno abbracciando il “coltellino svizzero” dell’energia pulita Le aziende locali hanno già fatto passi da gigante nel settore.
La First Mode di Seattle dispone di mega camion alimentati a idrogeno che lavorano nel settore minerario, mentre il PACCAR di Bellevue sta costruendo semirimorchi di celle a combustibile a idrogeno.
Amazon e Microsoft hanno entrambe una partnership con Power Plug, un'azienda che produce celle a combustibile a idrogeno a Spokane e altrove.
"Washington è risultata vincitrice di questo premio federale altamente competitivo da un miliardo di dollari perché da decenni innoviamo e collaboriamo nel campo delle tecnologie per l'energia pulita", ha affermato la senatrice Maria Cantwell.
Il programma hub è stato creato dalla legge bipartisan sulle infrastrutture dell’amministrazione Biden.
L'altra organizzazione del Pacifico nordoccidentale che ha presentato una proposta completa per il finanziamento dell'hub si chiama Obsidian Pacific Northwest Hydrogen Hub, un'iniziativa lanciata da Obsidian Renewables, una società solare di grandi dimensioni con sede vicino a Portland, Oregon.
Il piano di Obsidian richiedeva 700 milioni di dollari in finanziamenti e mirava a produrre 360 tonnellate di idrogeno al giorno in più località e a creare un gasdotto per spostare il carburante.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d