Sustainability

Il Bezos Earth Fund investe 60 milioni di dollari nella ricerca sulla carne alternativa e un fondatore di Seattle ha dei suggerimenti

Mentre il fondatore di Amazon Jeff Bezos investe 60 milioni di dollari a sostegno delle carni alternative, la fondatrice di Rebellyous Foods Christie Lagally ha alcuni suggerimenti, da un imprenditore all’altro.
"Abbiamo le ricette per molti prodotti di altissima qualità", ha detto Lagally del settore in generale.
"Dobbiamo trovare strumenti che lo portino su una scala che esuli dall'ambito della cucina." Il Bezos Earth Fund ha recentemente annunciato che nei prossimi cinque anni creerà centri universitari per ricercare modi per migliorare alternative rispettose dell’ambiente alle proteine provenienti da mucche, maiali, polli e altri animali.
Secondo Bloomberg, questo lavoro includerà sforzi per ridurre i costi di produzione per la produzione alimentare.
Il denaro servirà a finanziare i Centri Bezos per le proteine sostenibili.
L'iniziativa fa parte del programma Future of Food del fondo, guidato da Andy Jarvis.
Il Bezos Earth Fund da 10 miliardi di dollari, volto ad affrontare il cambiamento climatico, è stato lanciato nel 2020.
Rebellyous Foods ha sviluppato una linea di prodotti a base di pollo finto a base vegetale che include crocchette, polpette e offerte.
L'azienda con sede a Seattle è stata lanciata sette anni fa ed è cresciuta fino a servire 241 importanti distretti scolastici negli Stati Uniti.
Vende anche i suoi prodotti in punti vendita al dettaglio sulla costa occidentale.
Ci sono molte aziende nel settore, tra cui Impossible Foods, Beyond Beef, Gardein, Tofurky, Quorn e molte altre.
Ma affinché le carni alternative abbiano davvero un impatto, è necessaria la ricerca e lo sviluppo di una migliore tecnologia di produzione e produzione, ha affermato Lagally.
Ciò include la nuova tecnologia per prodotti a base vegetale come il suo, così come la carne coltivata, ottenuta da cellule animali coltivate in laboratorio.
Per aumentare notevolmente la produzione delle carni alternative, si potrebbero utilizzare più attrezzature o ingrandire le attrezzature per gestire lotti più grandi di cibo.
Tuttavia, la fisica e la biologia possono cambiare con l’aumentare della scala, ha affermato Lagally.
Un mixer più grande, ad esempio, genera più attrito e può riscaldare gli ingredienti al punto da modificarne le proprietà.
La crescita di volumi maggiori di cellule per la carne coltivata altera il loro fabbisogno di ossigeno e nutrienti in modi potenzialmente impegnativi.
Ma la scala è essenziale.
“La sopravvivenza del nostro settore”, ha affermato Lagally, “dipende fortemente dalla progettazione delle nostre soluzioni per competere sulla scala dell’industria della carne”.
Esiste una storia di ricerca accademica a sostegno della produzione alimentare, ha affermato Lagally, sottolineando il ruolo svolto dalle università che concedevano terreni nel corso dei decenni nel far avanzare la tecnologia utilizzata dall’industria della carne.
L'unico programma proteico alternativo di cui è attualmente a conoscenza è nei Paesi Bassi.
La ricerca di proteine non animali è importante per contribuire a rallentare il riscaldamento globale.
Negli Stati Uniti, l’agricoltura è responsabile del 10% delle emissioni di gas serra del paese, di cui una frazione significativa proviene dal bestiame.
I ruminanti come i bovini producono e rilasciano metano, un gas climatico particolarmente potente, durante la digestione del cibo.
“Le proteine alternative sono un imperativo se vogliamo rimanere entro i limiti del pianeta, se vogliamo nutrire 10 miliardi di persone entro quei limiti”, ha detto Jarvis a Bloomberg.
"Stiamo investendo in proteine alternative perché devono avere successo." La lotta è stata quella di trovare prodotti che fossero buoni, convenienti e salutari, e poi coinvolgere i consumatori.
Il finanziamento di Bezos ai centri di ricerca arriva in un momento in cui il settore alternativo della carne ha subito una battuta d’arresto dopo anni di clamore e investimenti.
Nel 2018, le aziende che sviluppano alternative alla carne e ai latticini hanno investito 1,1 miliardi di dollari in capitale di rischio.
Entro il 2021, secondo PitchBook, tale somma è salita a 6,8 miliardi di dollari.
Il co-fondatore di Microsoft Bill Gates è tra gli investitori nel settore, sostenendo Impossible Foods, Beyond Meat e Upside Foods, una startup di carne coltivata.
Ma molti prodotti non sono stati venduti come previsto, né nei negozi di alimentari, né nei ristoranti e nelle catene di fast food.
L’anno scorso l’importo del capitale investito nel settore è sceso a 2,3 miliardi di dollari.
Rebellyous è riuscita a raccogliere 9,5 milioni di dollari lo scorso anno, portando il suo finanziamento totale a circa 30 milioni di dollari.
Lagally ha applaudito il sostegno dell'Earth Fund al suo settore.
“Un investimento di 60 milioni di dollari nella ricerca e sviluppo per la carne [alternativa] arriva in un momento critico”, ha affermato, “e avrà un impatto per aiutare a far maturare il settore, sia nella carne coltivata che nella carne a base vegetale”.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d