Non importa! Dopo il backlash, Microsoft sostiene che i partner manterranno i diritti di utilizzo del software, dopo tutto

In una svolta improvvisa di eventi, Microsoft sta invertendo la sua controversa decisione di trarre un vantaggio chiave dai suoi oltre 300.000 partner, dicendo che manterrà la propria capacità di utilizzare una vasta gamma di software nelle loro operazioni commerciali quotidiane senza iscriversi a costosi piani di licenza tradizionali.
L'annuncio segue una reazione negativa dei partner in risposta alla decisione dell'azienda di togliere i diritti di uso interno, comunemente noti come IUR, che erano stati concessi ai partner per molti anni come parte della loro partecipazione al programma.
I diritti conferiscono ai partner esperienza nell'implementazione e nell'esecuzione della tecnologia, risparmiando allo stesso tempo denaro sul software.
"La vostra collaborazione e fiducia sono importanti per noi", ha scritto Gavriella Schuster, vice presidente corporate responsabile dell'organizzazione One Commercial Partner di Microsoft, in un post venerdì mattina.
"Dato il tuo feedback, abbiamo preso la decisione di annullare tutte le modifiche pianificate relative ai diritti di utilizzo interno e alle scadenze delle competenze annunciate all'inizio di questo mese.
Ciò significa che non si verificheranno cambiamenti sostanziali nel prossimo anno fiscale e che non saranno soggetti a licenze IUR ridotte o a maggiori costi relativi a tali licenze il prossimo luglio come annunciato in precedenza.
"PRECEDENTE:" Non possiamo permettercelo ": Partner cloud Microsoft blind, Microsoft, ma la soluzione della compagnia fa scalpore Schuster ha detto ai giornalisti all'inizio di questa settimana che i costi di Microsoft per il rilascio di tali diritti di utilizzo interno sono saliti alle stelle, in parte a causa del crescente utilizzo dei servizi cloud da parte dei partner.
Le risorse necessarie per fornire servizi cloud sono significativamente più che l'aggiunta di licenze aggiuntive al software tradizionale, ha detto la società.
I partner di Microsoft fungono da consulenti e guru tecnici per molte aziende, personalizzando e implementando software all'interno di aziende e organizzazioni.
I partner hanno un ruolo in circa il 95 percento delle entrate del gigante tecnologico, secondo la compagnia.
Mary Jo Foley di ZDNet ha riferito giovedì che i costi del programma IUR sono dell'ordine di $ 200 milioni all'anno, citando una persona all'interno dell'azienda che conosce i numeri.
Microsoft genera oltre 120 miliardi di dollari di fatturato all'anno, ma Schuster ha dichiarato in precedenza che l'aumento dei costi avrebbe richiesto all'organizzazione partner di ridurre altre iniziative chiave.
Nel suo post di questa mattina, Schuster ha approfondito il processo decisionale.
Ogni anno esaminiamo il modo in cui ci impegniamo con i partner e sviluppiamo il nostro approccio per garantire che forniamo il supporto migliore per voi e teniamo il passo con i cambiamenti del mercato.
Mentre andiamo avanti, ci impegniamo a fornire ancora più preavviso e consultazioni con la nostra comunità di partner per mitigare le preoccupazioni e affrontare i problemi in anticipo.
Continueremo a investire nel nostro programma partner per assicurarci di creare opportunità per tutti i nostri partner.
La nostra decisione di rescindere queste modifiche ha richiesto una revisione approfondita e un fattore determinante è stata la connessione e la fiducia che abbiamo con voi, i nostri partner: una risorsa preziosa che non diamo per scontata.
Insieme, possiamo continuare a essere un catalizzatore per l'industria della trasformazione digitale.
Sembra che nella società prevalga una visione d'immagine più grande, ma non sarebbe una sorpresa vedere un cambiamento diverso in futuro per affrontare il problema, con una comunicazione migliore, senza dubbio.
La società terrà la sua conferenza dei partner Inspire a Las Vegas la prossima settimana.

Commenti

commenti