Microsoft utilizzerà l'intelligenza artificiale per potenziare il gigantesco motore di sviluppo di farmaci di Novartis

Microsoft ha raggiunto un accordo con il gigante farmaceutico Novartis che mira a portare il potere dell'intelligenza artificiale alla scoperta di droghe.
"L'intelligenza artificiale è forse la tecnologia più trasformativa del nostro tempo e l'assistenza sanitaria è forse l'applicazione più urgente dell'IA", ha dichiarato il CEO di Microsoft Satya Nadella in un video che annuncia la partnership.
L'accordo quinquennale istituirà un "laboratorio di innovazione AI" a Novartis e creerà centri di co-working presso gli uffici Novartis in Svizzera e Dublino e presso il Microsoft Research Lab a Cambridge, in Inghilterra.
L'idea è di armare i dipendenti di Novartis con la potenza di fuoco di AI e cloud computing necessaria per scoprire i medicinali di prossima generazione.
Anche i rivali della tecnologia Google e Amazon stanno cercando di convincere ricercatori e produttori di farmaci a utilizzare le loro piattaforme di intelligenza artificiale e cloud per risolvere complicati problemi scientifici.
DeepMind di Google quest'anno ha vinto una competizione contro i migliori ricercatori in cui prevedeva il ripiegamento delle proteine che combattono le malattie.
Gli sforzi di Amazon per conquistare i team di scoperta di droghe hanno portato i clienti dell'azienda come AstraZeneca, Merck e Celgene.
Novartis prevede di implementare gli strumenti di intelligenza artificiale di Microsoft nell'intero processo di sviluppo dei farmaci, inclusi ricerca, studi clinici, produzione, operazioni e finanza.
Le aziende si stanno inizialmente concentrando sui seguenti progetti: creazione di terapie personalizzate per la degenerazione maculare, che causa la cecità; migliorare la produzione di terapie geniche e cellulari con AI, a partire dalla leucemia linfoblastica acuta; e l'utilizzo di reti neurali per identificare molecole che possono essere utilizzate per trattare le malattie.
"Lo sviluppo di nuovi farmaci è diventato un problema di intelligenza artificiale e di scienza dei dati in quanto è un problema di biologia e chimica", ha scritto in un post sul blog il vicepresidente aziendale di Microsoft Healthcare Peter Lee.
"L'impatto in termini di vite salvate in tutto il mondo sarebbe enorme se riuscissimo a inventare più rapidamente nuove medicine".
Estremamente entusiasti di annunciare il nuovo laboratorio di innovazione AI di @ Novartis con @Microsoft.
I dati e l'IA svolgeranno un ruolo chiave nel futuro della medicina.
Questo sarà il nostro punto di partenza per innovare, sperimentare + scalare soluzioni basate sull'intelligenza artificiale nel nostro lavoro per trasformare la salute https://t.co/8KwDEIZZSw pic.twitter.com/KnVKlhSB1Y – Vas Narasimhan (@VasNarasimhan) 1 ottobre 2019 Microsoft e Novartis hanno precedentemente lavorato insieme su un programma per valutare la sclerosi multipla delle malattie neurodegenerative utilizzando Microsoft Kinect.
Sebbene le società non abbiano rivelato i dettagli finanziari dell'accordo, il precedente lavoro di Microsoft con le società di scienze della vita offre indizi su come affrontare tali alleanze.
In collaborazione con Adaptive Biotechnologies di Seattle su un esame del sangue universale basato sull'intelligenza artificiale, Microsoft ha investito $ 45 milioni in cambio dell'impegno di Adaptive di spendere $ 12 milioni in servizi cloud di Azure per sette anni e la promessa di ospitare la piattaforma che creano su Microsoft nube.

Commenti

commenti