Guida per principianti alle tastiere meccaniche: interruttori, copritasti, fattori di forma e altro

Le tastiere meccaniche sono alcune delle migliori tastiere che puoi acquistare oggi in quanto offrono una sensazione e un suono molto soddisfacenti.
Sono anche più personalizzabili e in genere aiutano a migliorare la produttività, soprattutto se hai intenzione di acquistarne uno per la digitazione.
Anche i giocatori preferiscono giocare su una tastiera meccanica in quanto sono veloci, affidabili e hanno una lunga durata.
Ma cos'è esattamente una tastiera meccanica e in cosa differisce da una tastiera normale? Risponderemo a questo e molto altro in questa guida per principianti alle tastiere meccaniche.
Tastiera meccanica e tastiera a membrana Se sei alla ricerca di una nuova tastiera sul mercato, hai sostanzialmente due scelte.
Il tipo più comune è una tastiera a membrana che ha delle cupole di gomma o dei pressori sotto ogni tasto che, alla pressione, completa il circuito e invia il comando del tasto dato.
Invece di utilizzare parti meccaniche, queste tastiere utilizzano silicone, un foglio di gomma o un pad che si trova sulla parte superiore del circuito.
Interruttore a chiave a cupola in gomma a membrana Immagine: MechanicalKeyboard.org Sebbene siano ottimi per gli utenti che desiderano una tastiera sottile e compatta, non sono i più precisi durante la digitazione.
Devi anche considerare la durata dell'imbottitura in gomma sottostante poiché può decadere nel tempo.
Il lato positivo è che queste tastiere sono economiche e più resistenti a polvere e liquidi, richiedendo meno manutenzione.
Le tastiere meccaniche, invece, utilizzano un meccanismo di commutazione individuale per ogni singolo tasto.
Ogni interruttore a chiave meccanico include un copritasto fissato con uno stelo, insieme a una molla, foglie di contatto in metallo e un cursore posizionato all'interno dell'alloggiamento dell'interruttore.
Ogni parte può avere variazioni, consentendo così ai produttori la flessibilità di offrire un'ampia varietà di opzioni agli utenti.
Possono mettere a punto la pressione necessaria per toccare il fondo di ogni tasto, la distanza percorsa, il punto di attivazione, il suono prodotto e altro ancora.
Fondamentalmente, un interruttore meccanico può essere offerto con un'ampia gamma di personalizzazioni rispetto a una tastiera a membrana.
Tuttavia, come ogni parte meccanica, gli interruttori a chiave necessitano di manutenzione se si desidera che la tastiera duri a lungo.
Oltre alla pulizia, è necessario lubrificare gli interruttori e forse anche utilizzare modificatori come stabilizzatori o pellicole per ridurre il rumore.
Se non riesci a capire nessuno dei termini che abbiamo usato di seguito, c'è un'ottima guida a cui puoi fare riferimento.
Come funziona una tastiera meccanica? Per capire come funziona una tastiera meccanica, capiamo prima l'interruttore della tastiera meccanica.
Ogni tasto su una tastiera meccanica include il proprio interruttore.
Nella parte superiore c'è il keycap, che non è necessariamente una parte dell'interruttore meccanico, ma è dove le tue dita premono l'interruttore ed è parzialmente responsabile del suono generato quando il tasto tocca il fondo.
Il keycap è collegato a uno stelo disponibile in diversi design e determina l'attivazione e la distanza di spostamento dell'interruttore.
Si trova all'interno dell'alloggiamento superiore che protegge lo stelo ed è anche il punto in cui il tuo keycap colpisce quando premi un tasto.
Poi abbiamo la molla che è responsabile di quanta pressione è richiesta per azionare o registrare la pressione dei tasti.
Spinge anche lo stelo nella sua posizione originale dopo la pressione di un tasto.
I punti di contatto metallici o le foglie di contatto sono dove scorre la corrente elettrica effettiva e viene registrata la pressione dei tasti.
Abbiamo anche un alloggiamento inferiore che si collega con l'alloggiamento superiore in alto e nel telaio della tastiera in basso.
Interruttore meccanico a chiave Immagine: Dygma Quando si preme un tasto, lo stelo spinge la molla verso il basso, consentendo così ai due contatti metallici di connettersi e registrare la pressione dei tasti ai circuiti della tastiera e quindi al computer.
Aggiungendo variazioni alle diverse parti dell'interruttore, i produttori possono offrire una sensazione, un suono e una forza di azionamento diversi.
Quindi abbiamo una varietà di interruttori della tastiera che sono lineari, tattili o cliccabili.
Movimento meccanico dell'interruttore a chiave Credito: Gyfcat Interruttori a chiave Gli interruttori meccanici sono disponibili in tre categorie in base alle loro caratteristiche.
Sono lineari, tattili o cliccabili.
Gli interruttori lineari sono generalmente fluidi e offrono un'attuazione coerente senza alcun feedback tattile.
L'attivazione di un tasto avviene quando tocca il fondo e, poiché non ci sono dossi in mezzo, gli interruttori lineari scivolano verso il basso piuttosto facilmente.
Gli interruttori tattili sono molto simili in termini di costruzione in quanto lineari ma includono una protuberanza a metà della corsa verso il basso del tasto.
Questo rilievo indica il punto di attuazione, il che significa che la pressione di un tasto viene registrata prima che tocchi completamente il fondo.
Ciò consente un'esperienza di digitazione più rapida poiché il tasto non deve spostarsi fino in fondo per attivarsi.
Gli interruttori clicky sono quasi gli stessi degli interruttori tattili, compreso un urto nel meccanismo ma sono più rumorosi, dando un suono molto soddisfacente.
Il feedback audio aggiuntivo non è sempre piacevole e può essere fastidioso per alcuni utenti.
Alcune delle caratteristiche chiave di un interruttore meccanico includono: Punto di attuazione, che si riferisce al punto specifico in cui l'interruttore a chiave registra la pressione del tasto.
Diversi interruttori possono avere una varietà di punti di attivazione, misurati dalla forza in grammi.
In fondo, è quando un tasto viene premuto abbastanza forte da premere completamente l'interruttore.
Viene anche misurata la forza, dove un peso inferiore più alto significa che è molto più difficile per te premere fino in fondo.
La corsa dei tasti è la distanza dell'interruttore da completamente premuto a toccare il fondo.
La distanza di viaggio standard è di 4 mm, ma ci sono alcuni interruttori meccanici che offrono una distanza di viaggio minore.
Tradizionalmente, si dice che gli interruttori lineari siano buoni per i giochi, mentre i dattilografi preferiscono gli interruttori cliccabili e tattili.
Naturalmente, non ci sono regole qui e tutto dipende da quanto ti senti a tuo agio con un determinato interruttore a chiave.
Sulla base di questi tre tipi, abbiamo diversi switch disponibili da una varietà di produttori.
Alps e Cherry sono marchi legacy che continuano a offrire alcuni dei migliori interruttori meccanici per tastiera.
Gateron, Otemu e Kailh sono anche alcuni dei nomi più popolari quando si tratta di interruttori a chiave meccanici.
Gli ultimi anni hanno visto un enorme aumento delle tastiere meccaniche basate su Cherry MX offerte principalmente con interruttori colorati rosso (lineare), marrone (tattile) e blu (clicky).
La codifica a colori è il modo migliore per determinare le caratteristiche di ciascun interruttore.
Sebbene sia per lo più universale, alcuni produttori hanno la propria codifica a colori che può confondere gli acquirenti per la prima volta.
Ecco alcuni dei più popolari: Cherry MX Cherry MX Blue: Clicky, attivazione 50 grammi Cherry MX Brown: tattile, attivazione 45 grammi Cherry MX Red: lineare, attivazione 45 grammi Cherry MX Black: lineare, attivazione 60 grammi Gateron Gateron Blue: Clicky, attivazione 55 grammi Gateron Brown: Tattile, attivazione 45 grammi Gateron Red: Lineare, attivazione 45 grammi Gateron Black: Lineare, attivazione 50 grammi Kailh Kailh Silver: Lineare, attivazione 40 grammi Kailh Copper: Tattile, attivazione 50 grammi Kailh Bronze: Clicky, attivazione 60 grammi Kailh Gold: Clicky, attivazione 60 grammi Kailh Box Black: attivazione lineare da 60 grammi Kailh Box Brown: attivazione tattile da 50 grammi Kailh Box Red: attivazione lineare da 45 grammi Kailh Box White: attivazione Clicky da 45 grammi Logitech Romer-G Romer-G Tattile, attivazione da 45 grammi Romer-G lineare, attuazione da 45 grammi GX Blu: Clicky , attivazione 50 grammi Razer Razer Green: Clicky, attivazione 50 grammi Razer Orange: Tattile, attivazione 45 grammi Razer Yellow: Lineare, attivazione 45 grammi Razer Opto-Mechanical: Clicky, attivazione 45 grammi HyperX Hype rX Red: lineare, attivazione 45 grammi HyperX Aqua: tattile, attivazione 45 grammi Questi sono solo alcuni degli interruttori a chiave meccanici più comuni.
Ci sono molti più interruttori disponibili da esplorare da marchi come Outemu, ZealPC, MOD, ecc.
La maggior parte delle tastiere meccaniche ha questi interruttori saldati sul circuito principale.
Tuttavia, ci sono alcuni produttori che offrono tastiere meccaniche con l'opzione di sostituire gli interruttori a caldo.
Dovresti assolutamente dare un'occhiata a Glorious GMMK, se sei interessato alle tastiere con switch meccanici hot-swap.
Ad ogni modo, dovresti investire denaro e molto tempo se prevedi di passare a un certo tipo di switch.
Avere la flessibilità di scegliere il tipo di interruttore a chiave è anche uno dei motivi per cui le persone optano per le tastiere meccaniche.
Se hai intenzione di sostituire gli interruttori a chiave sulla tastiera, specialmente se li hai saldati, questo processo comporta dei rischi.
Si consiglia di prestare la massima attenzione prima di provare a rimuovere gli interruttori da soli.
Dimensioni e layout Veniamo ora al fattore di forma e alle opzioni di layout.
Le tastiere meccaniche sono disponibili nella versione full size tradizionale con un tastierino numerico dedicato con un totale di 104 tasti.
Alcuni produttori offrono anche tasti multimediali aggiuntivi, manopole del volume o quadranti nella parte superiore.
Se non ti interessa un tastierino numerico dedicato, puoi ridurre le dimensioni con una dimensione TKL (Tenkeyless), che è essenzialmente una tastiera all'80% con circa 88 tasti in totale.
Il fattore di forma TKL è disponibile anche in una dimensione del 75%, che sostanzialmente ha i tasti stretti insieme.
Poi ci sono il 65% e il 60% di tastiere che hanno solo circa 61 tasti.
Questo fattore di forma rimuove qualsiasi cosa a destra del tasto Invio, insieme alla riga della funzione in alto.
Puoi accedere a funzioni extra tenendo premuto il tasto FN e premendo altri tasti.
Tutto si riduce alle dimensioni della tua scrivania e alle tue preferenze personali.
Le tastiere piccole hanno un aspetto ordinato e occupano meno spazio, ma possono richiedere del tempo per abituarsi al layout.
A proposito, capiamo rapidamente i layout.
Immagine: Github Ci sono un totale di tre layout universalmente accettati: ANSI, ISO e JIS.
I layout si basano principalmente sulla regione, dove ANSI è per l'America, ISO per l'Europa e JIS per il Giappone.
Principalmente la differenza tra loro è come sono posizionate alcune delle chiavi.
ANSI e ISO sono per lo più simili, con i tasti Invio e Maiusc di forme e dimensioni diverse.
D'altra parte, JIS ha un layout simile del tasto Invio e Maiusc destro come ISO ma ha anche un diverso layout della riga inferiore.
Copritasti I copritasti sono i cappucci di plastica che coprono ogni tasto.
Sono facili da rimuovere e sostituire dove puoi trovarli in varie dimensioni, forme, colori e plastica e, naturalmente, le lettere stampate su di essi.
I set di tasti sono facilmente disponibili sia come kit di base che coprono la maggior parte dei layout di schede convenzionali sia come kit di estensione che includono solo un piccolo set di tasti.
Keycaps with keycap remover Immagine: Amazon Prima di scegliere il giusto set di keycaps, assicurati di confermare il layout e il fattore di forma come menzionato sopra.
Inoltre, controlla se la tua tastiera ha un layout standardizzato.
Ad esempio, Corsair ha alcune tastiere che offrono un layout della riga inferiore leggermente diverso in cui le dimensioni dei tasti sono diverse, quindi non ti consentono di utilizzare tastiere di terze parti.
Un altro fattore importante da considerare nella scelta dei keycap è il profilo.
Di solito, un keyset ha un profilo scolpito o uniforme.
Con il primo, i tasti in ogni riga hanno una forma e un'altezza diverse.
In sostanza, i copritasti scolpiti non possono essere utilizzati sulle file per cui non sono progettati.
Un set di chiavi con un profilo uniforme è piuttosto semplice in cui ogni fila di chiavi ha la stessa forma e altezza, consentendo di posizionare i copritasti su qualsiasi riga come richiesto.
I copritasti possono anche differire in altezza, mentre i copritasti a basso profilo offrono meno peso consentendo di digitare più velocemente.
Profili dei tasti della tastiera Immagine: MakeTechEasier I tasti sono fondamentalmente solo un pezzo di plastica scolpita.
Di solito sono fatti di ABS (acrilonitrile butadiene stirene), che è il più comune, o PBT (polibutilentereftalato), che sta guadagnando molta popolarità.
I copritasti in ABS sono disponibili in una gamma di colori più ampia, offrono una stampa di lettere migliore e più nitida e sono più dritti e coerenti.
Il PBT, d'altra parte, offre una consistenza più ruvida e non si consuma così facilmente.
I keycap PBT hanno anche un profilo sonoro più profondo e sono consigliati per il design artigianale non convenzionale.
Altri fattori da considerare Che tu sia un giocatore o un appassionato dattilografo, ci sono alcune cose aggiuntive che devi sapere sulle tastiere meccaniche.
A seconda del tuo caso d'uso, puoi optare per una tastiera meccanica wireless o cablata.
Alcuni produttori offrono tastiere con cavo staccabile, comodo per la portabilità.
Come con i mouse wireless, le tastiere meccaniche wireless utilizzano il Bluetooth o un metodo di connettività basato su 2,4 GHz tramite un ricevitore basato su USB.
Sebbene entrambi siano ugualmente buoni, quest'ultimo offre una latenza molto più bassa.
Questi vengono spesso con nomi diversi a seconda dei produttori e sono la scelta preferita per i giocatori.
A proposito, le moderne tastiere meccaniche da gioco ora offrono frequenze di polling superveloci fino a 8.000 Hz, riducendo la latenza fino a un ridicolo 0,25 ms.
Ciò significa che queste tastiere offrono il tempo di risposta più veloce, che è fondamentale quando si tratta di giochi.
Il Corsair K70 RGB TKL è dotato di una frequenza di polling fino a 8000Hz.
Veniamo alla retroilluminazione della tastiera.
Puoi ottenere tastiere meccaniche con una semplice retroilluminazione monocolore, che dovrebbe risolvere lo scopo di illuminare la tastiera quando lavori di notte.
Inoltre, c'è l'intero argomento della retroilluminazione RGB.
Ha opinioni forti su entrambi i lati della barricata.
Mentre alcuni lo odiano assolutamente, altri non possono vivere senza di esso.
Le tastiere meccaniche più economiche offrono un'illuminazione RGB basata sulla zona che consente agli utenti di illuminare determinate aree della tastiera con un determinato colore.
L'illuminazione RGB per tasto, d'altra parte, ti consente di creare alcuni effetti pazzi.
Alcune tastiere meccaniche premium offrono anche barre LED RGB aggiuntive insieme al supporto fino a 16,8 milioni di colori, offrendoti la libertà di sperimentare tutti i tipi di tonalità e combinazioni di colori.
Se stai cercando una nuova tastiera meccanica, assicurati di controllare il nostro elenco delle migliori tastiere meccaniche da acquistare nel 2021.
Abbiamo anche una guida rapida su come pulire e mantenere la tua tastiera meccanica.
Il post Guida per principianti alle tastiere meccaniche: interruttori, copritasti, fattori di forma e altro è apparso per primo su xda-developers.

Commenti

commenti