Mentre le città combattono per l'implementazione del 5G, i leader della tecnologia temono che Seattle rimarrà indietro nella nuova gara wireless

L'hub tecnologico che Amazon e Microsoft chiamano casa sono in genere definiti semplicemente "Seattle".
Ma ingrandendo, ci sono due comunità distinte – separate dal Lago Washington e da una serie di differenze culturali – che potrebbero essere ulteriormente stratificate da una nuova ondata di tecnologia che promette di trasformare le nostre vite.
Questa tecnologia è il 5G, la prossima generazione di servizi wireless che dovrebbe aprire la strada a città più intelligenti, download più veloci, auto a guida autonoma e innumerevoli altre innovazioni difficili da prevedere, proprio come Uber e Lyft non potevano essere anticipate fino a quando 4G ha reso possibili i loro modelli di business.
Seattle e la vicina Bellevue, nello stato di Washington, presentano un caso di studio unico su come i governi municipali si stanno avvicinando al 5G; la lotta di potere tra città e governo federale sulla nuova tecnologia; e il fervore del settore privato per il wireless di prossima generazione.
Con così tante parti interessate in competizione e fattori complessi, i leader tecnologici temono che Seattle rimarrà indietro nella corsa al 5G.
FCC stabilisce un mandato Le città che vogliono vedere il 5G lanciato per i loro residenti devono affrontare alcuni grandi ostacoli.
C'è tensione tra i comuni e il governo federale su come attrarre investimenti dai gestori wireless 5G.
Un altro grande ostacolo è sia tecnico che procedurale.
I permessi e le tasse sono stati progettati per le torri cellulari 4G, che possono trasmettere segnali per diverse miglia tra i collegamenti dei poli.
La chiave della velocità del 5G sono le onde ad alta frequenza che viaggiano su brevi distanze.
Per renderlo possibile, i gestori wireless devono installare più antenne a piccole celle più densamente, il che modifica la dinamica dei prezzi e delle autorizzazioni.
Una piccola cella è un dispositivo delle dimensioni di uno zaino che può essere collegato a pali del telefono, lampioni e altre infrastrutture.
Le piccole celle sono collegate da cavi in fibra ottica, consentendo loro di trasmettere grandi quantità di dati.
In molte città, vengono implementate piccole celle per supportare le reti 4G, con la possibilità di passare al 5G lungo la strada.
Un anno fa, la Federal Communications Commission ha emesso un ordine in base al quale le città dovrebbero addebitare ai fornitori di 5G non più di $ 270 per allegato al polo di utilità, all'anno, nel tentativo di accelerare la diffusione della tecnologia.
In linea di principio, Seattle e Bellevue sono sulla stessa pagina quando si tratta di quell'ordine.
Entrambi i comuni hanno aderito a una causa multi-città, a livello nazionale, sfidando l'ordine e sostenendo che $ 270 sono troppo bassi.
Ma le somiglianze nei loro approcci finiscono qui.
Bellevue sta facendo del 5G una priorità assoluta e sta adottando la tassa di attacco del polo da $ 270 della FCC, nonostante la sfida legale.
Seattle non sta seguendo l'ordine, facendo pagare sette volte di più a circa $ 1,947 per attacco per polo, all'anno.
Bellevue ha in programma di aumentare le tasse sull'attaccamento polare a $ 1.500 all'anno se la sfida legale ha successo.
Brad Harwood, Chief Communications Officer di Bellevue, ha dichiarato che $ 1.500 sono "un valore equo di mercato".
L'ordine della FCC chiede inoltre alle città di rilasciare autorizzazioni per le installazioni 5G entro 90 giorni, nel tentativo di accelerare quelli che possono essere lunghi tempi di attesa per le società di telecomunicazioni.
Il costo del lavoro per l'elaborazione delle domande di autorizzazione in diversi dipartimenti urbani è uno dei motivi per cui i comuni, come Seattle, affermano di dover addebitare di più per gli attacchi ai poli per recuperare i loro costi.
Seattle ha un processo di autorizzazione in più fasi che può richiedere mesi o addirittura anni.
Rispettando il mandato della FCC, Bellevue ha creato un accordo di licenza principale che consente ai vettori wireless di richiedere un solo permesso per distribuire apparecchiature a piccole celle sui pali del lampione.
In base all'accordo di licenza principale, Bellevue ha impegni da AT&T, T-Mobile, Verizon e Crown Castle e sta aspettando che questi vettori inizino le implementazioni.
"Telecom è nel nostro DNA", ha dichiarato Jesse Canedo, Chief Development Officer di Bellevue, in una e-mail.
“Siamo il quartier generale di T-Mobile USA, il terzo operatore wireless negli Stati Uniti e datore di lavoro per oltre 5.000 residenti locali.
Ciò non è avvenuto per caso, da decenni siamo all'avanguardia nel settore delle telecomunicazioni …
i nostri residenti e i nostri lavoratori si aspettano che siamo all'avanguardia nel settore.
"Le città ad est di Seattle, comunemente note come Eastside, ha una lunga storia nel wireless, risalente agli anni '80.
Ciò include McCaw Cellular, un pioniere wireless che AT&T ha raccolto $ 11 miliardi nel 1994.
Il successo di McCaw ha innescato un nuovo ecosistema wireless, con investitori che hanno alimentato aziende come VoiceStream, Clearwire e Teledesic.
Come notato da Canedo, T-Mobile offre a Bellevue un'altra ragione per dare la priorità al wireless di prossima generazione.
Il corriere sta competendo in modo aggressivo per essere un leader nel 5G.
La promessa di lanciare il 5G a livello nazionale è un elemento centrale dell'offerta di T-Mobile di combinarsi con l'ex rivale Sprint.
T-Mobile, insieme alla City of Bellevue, l'Università di Washington e la società di venture capital Quake Capital, hanno fatto domanda con lo Stato di Washington per designare parti di Seattle, Bellevue e Redmond, Wash., Come 5G "Innovation Partnership Zone, "Un'alleanza di istituzioni, organizzazioni governative e società.
Il perno del piano è un nuovo Open Innovation Lab 5G che includerà un incubatore per startup che dipendono dalle future reti 5G.
"Il modo in cui Bellevue affronta l'innovazione, le sfide e la fornitura di servizi è radicato nella partnership", ha affermato Canedo.
“Sono necessarie le parti interessate e le prospettive di tutte le parti per far crescere una regione e farlo bene.
Riteniamo che un impegno proattivo e costruttivo con i nostri colleghi del settore pubblico, commerciale e senza scopo di lucro fornisca risultati migliori di quelli che proviamo a fare da soli o nel vuoto.
”Gli sforzi combinati di Bellevue per giudicare i vettori del 5G hanno alcuni leader nel settore tecnologico della regione preoccupato che Seattle rimanga indietro.
Come affermava Michael Schutzler, CEO della Washinton Technology Industry Association, "se non l'ultimo, non saremo i primi".
I leader della tecnologia del "processo di Seattle" sono preoccupati che il famigerato "processo di Seattle" potrebbe essere un ostacolo sulla strada per il 5G.
Ed Lazowska, un appuntamento fisso presso la scuola di informatica dell'Università di Washington, lo ha paragonato ai cerchi che i fornitori di servizi Internet hanno dovuto saltare per fornire servizi a banda larga a Washington 20 anni fa.
"Il permesso è durato un'eternità perché ogni piccola giurisdizione doveva essere trattata separatamente – ogni poche miglia dovevi ottenere un permesso da qualcun altro", ha detto Lazowska in un'e-mail.
"Altri stati hanno messo in atto un eccesso di archi permettendo – una sorta di sportello unico." "Per me, è molto simile alla storia del 5G", ha aggiunto.
"Le aziende investiranno nell'implementazione della tecnologia laddove è più semplice farlo, dal punto di vista dell'autorizzazione, dei costi, ecc.
Quindi, Seattle vuole essere vicino alla parte anteriore della linea o vicino alla parte posteriore della linea? ”Ma Seattle sta implementando alcuni dei cambiamenti che l'industria tecnologica vuole vedere.
La città sta lavorando per semplificare il processo di approvazione dei permessi per l'attacco dei poli e prevede di implementare un'applicazione più semplificata all'inizio del 2020.
Dayna Lurie rappresenta Crown Castle, una società che distribuisce apparecchiature wireless a Seattle e in altre città del paese.
Ha detto che il suo cliente è "molto ottimista sul fatto che le cose inizieranno davvero ad andare avanti" quando verrà introdotto il processo semplificato.
"Penso che Seattle capisca che sono i loro peggiori nemici quando si tratta di questo e stanno davvero cercando di trovare un modo per raggiungerci", ha detto.
"C'è tutta questa corsa al 5G e so che Seattle non vuole essere lasciata indietro." Seattle ha un po 'di recupero da fare.
Lurie ha detto che Crown Castle ha già "circa due anni" di domande di permesso 4G ancora in sospeso.
Anthony Derrick, consigliere digitale del sindaco di Seattle Jenny Durkan, ha dichiarato che l'IT di Seattle ha consentito alcune applicazioni che potrebbero essere utilizzate per apparecchiature 4G o 5G.
"Garantire che stiamo facendo investimenti intelligenti nella tecnologia del futuro è una delle massime priorità del sindaco Durkan", ha affermato.
"La città di Seattle collabora con i gestori di telecomunicazioni per fornire processi efficienti e stabili durante lo sviluppo dell'infrastruttura di prossima generazione".
Ci sono anche questioni di equità da considerare per Seattle.
In una città in cui alcuni quartieri sono già sottoserviti dai vettori wireless e broadband, gli esperti avvertono che il 5G potrebbe allargare il divario digitale.
"Quando stai offrendo a coloro che sono connessi una super connettività e le persone che stanno lottando per essere connessi sono ancora in attesa di soluzioni, abbiamo questo nuovo abisso", ha dichiarato Francella Ochillo, direttrice esecutiva di Next Century Cities, un'organizzazione che aiuta le comunità migliorare l'accesso alla banda larga.
"Non è solo il classico divario digitale, ma rende ancora più difficile superare tale divario".
Schutzler, del WTIA, pensa che sia indispensabile per Seattle andare avanti nonostante queste preoccupazioni.
Si preoccupa per il futuro di Seattle se non tiene il passo con altre città che stanno abbracciando il 5G.
"Perdiamo la capacità di dichiararci credibilmente un hub tecnologico …
abbiamo avuto aziende tecnologiche che solo cinque anni fa stavano parlando di uscire da Bellevue e trasferirsi a Seattle e ora la direzione è l'opposto", ha detto.
Schutzler è preoccupato che il risultato sarà "meno posti di lavoro in questa città e più posti di lavoro a Bellevue".
Imparare dai leader del 5G Le città che vogliono essere in rapido movimento sul 5G si affrettano ad aggiornare i loro processi per ospitare reti che richiedono più attrezzature, installate più densamente sulle infrastrutture della città.
La razionalizzazione delle autorizzazioni sembra essere uno degli strumenti più efficaci per le città che vogliono incoraggiare la diffusione del 5G.
Funzionava a San Jose, in California, anche se la città fa pagare di più per i collegamenti di palo di quanto la FCC vorrebbe.
I funzionari di San Jose hanno negoziato con i gestori wireless e hanno concordato accordi per addebitare tra $ 750 e $ 2,500 per attacco per polo, a seconda della posizione del polo.
Tali accordi furono stabiliti prima che la FCC emettesse la sua guida, che San Jose sta sfidando insieme a Seattle, Bellevue e altre città.
La struttura tariffaria di San Jose è progettata per incoraggiare i gestori wireless a distribuire uniformemente le apparecchiature 5G in tutta la città.
"La nostra struttura tariffaria a più livelli incentiva lo sviluppo di tutta la nostra comunità piuttosto che dei quartieri più esigenti", ha affermato Shireen Santosham, Chief Innovation Officer di San Jose.
San Jose ha utilizzato i soldi raccolti attraverso tali accordi per riorganizzare le sue operazioni, consentendo alla città di rilasciare permessi in circa 30 giorni, metà del tempo di autorizzazione raccomandato dalla FCC.
I fondi rimanenti sono destinati a programmi di inclusione digitale in città.
San Jose ha accordi con tutte le principali telecomunicazioni per implementare il 5G, secondo Santosham.
AT&T prevede di iniziare le implementazioni l'anno prossimo.
"La narrativa che è stata pubblicata è stata che dobbiamo solo rendere questo più economico per le aziende e che implementeranno il 5G ovunque", ha detto Santosham.
“Ma la realtà è che se non creiamo i giusti incentivi o obbligiamo le aziende a costruire in comunità a basso reddito, potrebbe non accadere.
Il modo in cui questo materiale viene distribuito è davvero importante, quindi non approfondiamo il divario digitale.
”Sebbene alcune città abbiano iniziato a costruire infrastrutture 5G in anticipo, è ancora un po 'presto per chiamare il punteggio.
Molto deve accadere prima che la tecnologia wireless di prossima generazione diventi una realtà per i consumatori.
I gestori devono implementare migliaia di antenne e trasmettitori, lo spettro deve essere riallocato e i consumatori devono acquistare dispositivi abilitati al 5G.
"Tutti questi pezzi devono entrare in gioco e se uno di questi non è in gioco, non puoi davvero fornire quel servizio 5G in una particolare area", ha dichiarato Viet Nguyen, direttore delle pubbliche relazioni e tecnologia di 5G Americas, un gruppo commerciale che rappresenta 17 dei maggiori operatori di rete e produttori in tutto il mondo.
"Quindi è abbastanza presto ma il tempo sta per scadere".
Nguyen ritiene che le città abbiano ancora tempo per prepararsi alla prossima ondata di 5G.
"Seattle può sicuramente accelerare questo processo", ha detto.
"Una cosa che potrebbero fare è dare un'occhiata a ciò che alcune altre città hanno fatto nella zona." Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata per correggere il nome di Crown Castle.

Commenti

commenti