Qualcomm conferma quali chip sono "in grado" di supportare la nuova versione del sistema operativo Wear di Google

Aggiornamento 1 (17/06/2021 @ 13:23 ET): Google ha rilasciato una dichiarazione in risposta alla nostra storia.
Clicca qui per maggiori informazioni.
L'articolo, come pubblicato il 16 giugno 2021, è conservato di seguito.
Wear OS sta per ottenere il suo più grande aggiornamento da anni.
Alla conferenza degli sviluppatori I/O del mese scorso, Google ha annunciato di aver collaborato con Samsung per sviluppare una "piattaforma unificata" che combinasse "il meglio di Wear OS e Tizen".
Il nuovo aggiornamento software, chiamato internamente Wear OS 3.0, porterà un nuovo design, nuove funzionalità per la salute e il fitness, nuove app e molto altro ancora sulla piattaforma.
Sia Fitbit (di proprietà di Google) che Samsung hanno confermato che stanno costruendo nuovi smartwatch sulla piattaforma aggiornata, ma c'è una domanda aperta su cosa accadrà agli smartwatch di altre marche.
Finora, nessun produttore di smartwatch è stato registrato per confermare se i suoi dispositivi esistenti riceveranno l'aggiornamento, sebbene Fossil abbia confermato che i suoi dispositivi non riceveranno l'aggiornamento.
Anche se non possiamo ancora confermare se un particolare smartwatch Wear OS riceverà l'aggiornamento, possiamo almeno confermare quali piattaforme indossabili sono in grado di supportare Wear OS 3.0.
Un portavoce del produttore di chip indossabili Qualcomm ha confermato a XDA che le piattaforme Snapdragon Wear 3100 e Snapdragon Wear 4100/4100+ sono "in grado" di supportare Wear OS 3.0.
Tuttavia, il portavoce della società ha rifiutato di discutere di dettagli specifici in questo momento.
Non ci sono molte informazioni che possiamo ricavare dalla dichiarazione che ci è stata inviata, ma è la prima volta che siamo stati in grado di confermare che non sarà necessario un aggiornamento hardware per supportare la nuova versione di Wear OS.
“Stiamo lavorando con Google per portare Wear OS 3.0 sulle piattaforme Snapdragon Wear 4100+ e 4100.
Le piattaforme Snapdragon Wear 3100, 4100+ e 4100 sono in grado di supportare Wear OS 3.0, ma al momento non stiamo discutendo di specifiche".
– Portavoce di Qualcomm Da parte sua, Google è stato piuttosto vago sul fatto che il suo nuovo aggiornamento del sistema operativo Wear verrà distribuito agli smartwatch esistenti.
In una dichiarazione a 9to5Google, la società ha affermato solo che "avrà più aggiornamenti da condividere sulle tempistiche una volta che la nuova versione verrà lanciata entro la fine dell'anno".
Apparentemente Google non ha nemmeno confermato i tempi di aggiornamento con partner OEM come Mobvoi.
In risposta alle richieste dei clienti, il team di assistenza clienti di Mobvoi ha affermato che il TicWatch Pro 3 GPS dell'azienda riceverà un aggiornamento a Wear OS 3.0, ma in seguito un portavoce dell'azienda ha detto a 9to5Google che non ha ancora confermato con Google se lo smartwatch sarà idoneo per il aggiornare.
"Mobvoi è uno stretto partner di Google e ha persino ricevuto investimenti da loro, ma non c'è ancora stata alcuna conferma ufficiale su eventuali tempi di aggiornamento da parte di Google", ha affermato il portavoce di Mobvoi in una dichiarazione inviata alla pubblicazione.
Con Qualcomm che ora conferma quali delle sue piattaforme indossabili sono "capaci" di supportare la nuova versione del sistema operativo Wear, ora possiamo aspettarci che almeno alcuni dispositivi esistenti riceveranno il grande aggiornamento.
Qualcomm non gestisce direttamente gli aggiornamenti software per gli smartwatch alimentati dai suoi chipset, ma gioca un ruolo importante nel far girare la palla.
Con ogni importante aggiornamento del sistema operativo, i fornitori di SoC come Qualcomm uniscono il nuovo framework Android e le modifiche al kernel Linux e rilasciano un BSP aggiornato, o Board Support Package, che gli OEM utilizzano quindi come base software per creare una versione aggiornata.
Funziona così sul lato smartphone, ma è probabilmente applicabile anche al modo in cui vengono gestiti i principali aggiornamenti del sistema operativo Wear, specialmente quando vengono aggiornati la versione del sistema operativo sottostante e il kernel Linux, il che è molto probabile nel caso di un aggiornamento grande come Wear OS 3.0 sembra essere.
Se Qualcomm rilascia un BSP aggiornato per Snapdragon Wear 3100 e Snapdragon Wear 4100/4100+, spetta agli OEM unire effettivamente le modifiche e quindi implementare l'aggiornamento sui propri dispositivi.
Il lancio di un importante aggiornamento del sistema operativo non è un'impresa banale, ma ci sarà senza dubbio la pressione dei clienti esistenti che spingono gli OEM a farlo.
I nuovi prodotti Wear OS vengono ancora annunciati con la versione precedente di Wear OS e sarebbe un peccato se un nuovo prodotto perdesse il più grande aggiornamento di Wear OS da anni.
Aggiornamento 1: risposta di Google Un portavoce di Google ci ha contattato con la seguente dichiarazione: "L'esperienza utente è una priorità assoluta per noi.
Non abbiamo confermato l'idoneità o la tempistica sull'eventuale aggiornamento di uno smartwatch Wear OS alla nuova piattaforma unificata.
Ci sono molti requisiti tecnici per eseguire la piattaforma unificata che garantisce che tutti i componenti dell'esperienza utente siano ottimizzati.
— Portavoce di Google La dichiarazione, sfortunatamente, non conferma se la società prevede di rendere disponibile il grande aggiornamento Wear OS 3.0 agli smartwatch più vecchi.
Tuttavia, conferma che Google vuole far funzionare bene la piattaforma unificata sui dispositivi supportati.
Siamo già scettici sul fatto che Snapdragon Wear 3100 sia abbastanza potente da fornire una buona esperienza con la nuova versione di Wear OS, ma saremmo scioccati se i due dispositivi Snapdragon Wear 4100 non fossero in grado di eseguire la nuova versione.
Il post Qualcomm conferma quali chip sono "capaci" di supportare la nuova versione del sistema operativo Wear di Google è apparso per primo sugli sviluppatori xda.

Commenti

commenti