Recensione Huawei Watch 3: uno smartwatch premium, ma HarmonyOS è un work in progress

Il mese scorso Huawei ha tenuto un evento di lancio virtuale che ha visto il lancio globale ufficiale di HarmonyOS, il nuovo sistema operativo dell'azienda sviluppato in risposta al divieto del governo degli Stati Uniti.
Oltre all'annuncio del software, Huawei ha anche annunciato una serie di nuovi hardware che saranno tra i primi prodotti Huawei a eseguire il nuovo sistema operativo, inclusa la serie Huawei Watch 3.
Che cos'è HarmonyOS? Adam Conway di XDA lo ha provato sul tablet MatePad Pro e ha scoperto che, esteticamente, non è un allontanamento radicale da EMUI, il precedente sistema operativo basato su Android di Huawei.
Bene, ho testato il nuovo Huawei Watch 3 con HarmonyOS e anche la differenza tra la versione smartwatch del nuovo sistema operativo e il precedente software LiteOS di Huawei è difficile da comprendere.
Ma non è necessariamente una cosa negativa.
A proposito di questa recensione: Huawei ci ha inviato l'Huawei Watch 3 per la revisione.
Tuttavia, non hanno avuto alcun input nel contenuto di questa recensione.
Huawei Watch 3: design e hardware Huawei è sicuramente un marchio tecnologico che attira molte opinioni divise.
Ma se c'è una cosa su cui tutti possono essere d'accordo, è che Huawei produce hardware dannatamente buono.
L'azienda che ha aperto la strada a gran parte della tecnologia hardware della fotocamera nei telefoni cellulari che vediamo oggi ha realizzato alcuni bellissimi dispositivi nel corso degli anni e Huawei Watch 3 è ancora un altro.
La filosofia di design complessiva di Watch 3 non è cambiata molto rispetto al primo Huawei Watch rilasciato nel 2015: è ancora un corpo circolare realizzato in acciaio inossidabile mescolato con un po' di ceramica sul retro, con un aspetto generale che ricorda un orologio tradizionale.
La novità di questo modello è l'aggiunta di una corona digitale che può essere premuta o ruotata (sì, proprio come sull'Apple Watch) e uno schermo OLED leggermente curvo che si fonde perfettamente con il corpo, creando una sensazione più liscia e naturale esperienza di scorrimento durante la navigazione nell'interfaccia utente.
Il display OLED da 1,43 pollici è nitido e vibrante con un PPI di 326, e ancora meglio: la luminosità massima raggiunge i 1.000 nit, rendendolo luminoso come l'Apple Watch 6 e notevolmente più facile da vedere sotto la luce diretta del sole rispetto al mio Fitbit Sense e TicWatch Pro 3.
Anche lo schermo si aggiorna a 60Hz.
I cinturini sono rimovibili e sono disponibili in gomma, pelle o cinturino milanese a seconda del modello scelto.
All'interno di Watch 3 ci sono i soliti sensori come un sensore ottico della frequenza cardiaca e un accelerometro che tiene traccia di tutto, dalla frequenza cardiaca agli allenamenti, ma c'è anche una nuova temperatura corporea e un sensore Spo2 per monitorare la potenziale febbre e i livelli di ossigeno nel sangue.
Ci sono anche 16 GB di spazio di archiviazione e un altoparlante che emette un suono forte.
A costo di tutto questo hardware c'è un orologio piuttosto spesso a 12,15 mm.
Questo insieme al grande involucro da 46 mm rende Huawei Watch 3 un orologio maschile che probabilmente sembra strano sui polsi più sottili.
L'Huawei Watch 3 (a destra) è un po' più spesso dell'Apple Watch 6 (a sinistra).
Huawei Watch 3: software e prestazioni Come accennato, Huawei Watch 3 è tra i primi lotti di prodotti Huawei rilasciati a livello globale per funzionare su HarmonyOS, ma se Huawei non avesse nominato in modo evidente HarmonyOS all'interno del software – sull'orologio, HarmonyOS ha il suo schermata di fatturazione durante l'avvio: non sono sicuro che la maggior parte delle persone noterebbe che il software è cambiato.
Per la maggior parte, il software in esecuzione qui sembra simile nell'estetica al LiteOS che è stato in esecuzione sugli smartwatch Huawei negli ultimi due anni, tranne che HarmonyOS è più raffinato e offre un paio di nuove funzionalità che i precedenti dispositivi indossabili Huawei non offrivano.
Ad esempio, le animazioni su Huawei Watch 3 sembrano molto fluide.
Parte di questo è lo schermo a 60Hz, ma è anche perché il software è ben ottimizzato.
L'animazione quando si tira verso il basso il menu di scelta rapida (uno scorrimento verso il basso dalla parte superiore dello schermo) in particolare sembra fluida, ricordandomi la prima volta che ho usato OnePlus 7 Pro (che è stato uno dei primi smartphone con un visualizzazione della frequenza di aggiornamento più elevata).
A parte l'Apple Watch, nessun altro smartwatch che ho testato ha animazioni così fluide ed esteticamente gradevoli.
C'è anche l'app store di Huawei, chiamato App Gallery, integrato nell'orologio che consente di cercare e scaricare app sul dispositivo stesso.
Sfortunatamente, l'App Gallery on the Watch è molto scarna in questo momento, con quasi tutte le app oscure e senza nome elencate.
Fortunatamente, Huawei Watch 3 include tutte le app essenziali di cui avresti bisogno per monitorare gli allenamenti, dormire, monitorare la temperatura della pelle ed effettuare chiamate vocali (il dispositivo supporta eSIM, anche se non ho provato questa funzione).
La maggior parte di queste app di monitoraggio della salute non ti mostrerà solo l'ultimo risultato, ma ti consentirà anche di leggere i risultati precedenti anche nell'arco di alcune settimane.
Per il sonno, mostra anche una suddivisione del sonno in profondità, compreso il tempo trascorso nel sonno profondo o nel sonno leggero.
Ho indossato l'Huawei Watch 3 con l'Apple Watch 6 e Fitbit Sense per mezza giornata e tutte le misurazioni di base come il conteggio dei passi e la frequenza cardiaca sono simili su tutta la linea, il che dovrebbe significare che i sensori di Huawei sono abbastanza precisi.
Tuttavia, il modo in cui HarmonyOS on the Watch 3 decide di mostrare le sue app è un clone diretto di Apple Watch: non sono solo un fan di sollevare sfacciatamente un'estetica di design da Apple, i cui prodotti sono così mainstream che attirano solo l'attenzione su la natura non originale del design.
Altri pro e contro dei precedenti smartwatch Huawei continuano a essere trasferiti al nuovo indossabile.
Cominciamo con il buono: l'Huawei Watch 3 può durare facilmente quattro giorni interi con una singola carica (l'Apple Watch 6 e il Galaxy Watch 3, al confronto, possono durare al massimo un giorno e mezzo).
Huawei Watch 3 supporta anche la ricarica wireless, che facilita la ricarica.
Dal lato negativo, questo nuovo orologio può ancora ricevere solo notifiche statiche, senza alcun modo di interagire con esse.
Ad esempio, su un Apple Watch, se ricevo un messaggio di Telegram, posso rispondere direttamente al polso; Non posso farlo sull'Huawei Watch 3.
Huawei Watch 3: Conclusione Nonostante la commercializzazione di un sistema operativo completamente nuovo, la mia esperienza con l'Huawei Watch 3 è simile alla mia esperienza con i precedenti smartwatch Huawei, il che significa che adoro il premium, stupendo hardware, ma sono deluso dal software.
In particolare, ho davvero bisogno dei miei smartwatch per poter rispondere alle notifiche perché se indosso un dispositivo un po' ingombrante, mi serve per farmi controllare meno il telefono.
Altrimenti, se ho solo bisogno del monitoraggio del fitness, posso indossare un marchio di fitness più piccolo/elegante, come il superbo Huawei/Honor Band 6.
Ma ci sono persone a cui piace indossare orologi di lusso come accessorio di moda e Huawei Watch 3 è tra i gli smartwatch circolari più eleganti e belli del momento.
Huawei Watch 3 L'ultimo smartwatch di Huawei offre uno schermo stupendo, una lunga durata della batteria e un nuovo sistema operativo con potenziale di crescita.
Visualizza su Amazon Il post Recensione Huawei Watch 3: uno smartwatch premium, ma HarmonyOS è un work-in-progress apparso per primo su xda-developers.

Commenti

commenti