OPPO Reno 6 Pro 5G Prime impressioni: rinnovare il suo predecessore

OPPO ha introdotto la serie Reno come mezzo per mostrare le sue ultime innovazioni nel mondo degli smartphone.
Il primo dispositivo Reno aveva una fotocamera a periscopio, un display edge-to-edge, una fotocamera pop-up a forma di pinna di squalo e l'ultimo chipset Snapdragon che gestiva lo spettacolo.
Con successive iterazioni, tuttavia, OPPO ha deviato dalla sua filosofia originale per la serie Reno e ha preso una strada che si è concentrata principalmente sul design e sull'esperienza multimediale.
Con il Reno 5 Pro all'inizio di quest'anno, OPPO ha rinnovato ancora una volta la sua strategia e ha inserito interni di punta e ha valutato il dispositivo in modo abbastanza competitivo, proprio come la serie Reno originale.
Il Reno 6 Pro 5G segue le stesse orme e sembra quasi un rinnovato, o per amore del gioco di parole, una versione rinnovata del suo predecessore.
Segue lo stesso principio fondamentale dell'aggiunta di un potente SoC sotto forma di un MediaTek Dimensity 1200, un display OLED curvo, quattro fotocamere da 64 MP e una ricarica super veloce, che culmina in un'esperienza premium complessiva.
Informazioni su questa recensione: l'unità utilizzata per la recensione ci è stata fornita da OPPO India e abbiamo utilizzato OPPO Reno 6 Pro 5G per la maggior parte di due settimane prima di dare un'occhiata a un breve riassunto della nostra esperienza con il dispositivo.
OPPO non ha avuto input in merito al contenuto di questa recensione.
OPPO Reno 6 Pro 5G: Specifiche Specifiche OPPO Reno 6 Pro 5G Dimensioni e peso 160 x 73,1 x 7,6 mm 177 g Display OLED curvo FHD+ 3D da 6,5 pollici 2400 x 1080p Formato 20:9 Frequenza di aggiornamento 90Hz Certificato HDR 10+ SoC MediaTek Dimensity 1200 Mali G77 MC-9 RAM e archiviazione 12 GB di RAM con supporto di espansione Memoria UFS 3.1 da 256 GB Batteria e ricarica Batteria da 4500 mAh Ricarica rapida SuperVOOC 2.0 da 65 W Sicurezza Scanner di impronte digitali in-display Fotocamere posteriori Fotocamera principale da 64 MP f/1.7, PDAF 8 MP f/2.2 fotocamera ultra-grandangolare Fotocamera macro da 2 MP f/2.4 Fotocamera retro verticale da 2 MP f/2.4 Fotocamera/e frontale 32 MP f/2.4 Porte USB 3.1 Type-C Audio Supporto Dolby Atmos Connettività Bluetooth 5.2 802.11 a/b/g/n /ac/ax Wi-Fi dual-band GPS, A-GPS, GLONASS, BDS, GALILEO, QZSS Slot per schede Dual-SIM Software 5G ColorOS 11.3 Design: in genere OPPO OPPO si affida generalmente al mercato offline per raggiungere i suoi obiettivi di vendita e questo è un mercato in cui i consumatori hanno il design e l'aspetto generale del dispositivo in cima alla loro priorità elenco.
Dal momento che puoi recarti fisicamente in un negozio per provare questi dispositivi prima di acquistarli, fattori come la trama del pannello posteriore o il peso e lo spessore del telefono contano notevolmente.
Quindi, OPPO ha sempre fatto bene in questo reparto nel corso degli anni e il Reno 6 Pro 5G non fa eccezione.
La parte posteriore ha una bella trama sabbiata che aggiunge una discreta quantità di presa mentre si tiene il telefono in mano.
Più che per la trama, però, il retro è riconoscibile per la sua colorazione lucida che OPPO chiama Aurora.
È progettato in modo da riflettere la luce a più angolazioni in base a come cade sul retro e quindi crea più colori diversi.
È davvero difficile descrivere il suo aspetto, ma il punto è che se ottieni questa opzione di colore su Reno 6 Pro, il tuo telefono sembrerà diverso ogni volta che lo guardi.
Il retro è curvo, proprio come il display (di cui parleremo tra poco) e sia la parte anteriore che quella posteriore si fondono perfettamente con la cornice, facendo sembrare il dispositivo più sottile di quanto non sia in realtà.
Data l'ingombro complessivo del telefono, sembra abbastanza leggero e la distribuzione del peso è stata fatta bene.
Tenere il Reno 6 Pro in mano ti sembrerà di tenere in mano un telefono premium e che il marchio ha prestato molta attenzione al design di questo dispositivo.
Display: curve morbide, ma frequenza di aggiornamento di 90Hz Che vi piaccia o no, i display curvi 3D aggiungono sicuramente un tocco di qualità premium a un telefono e questo è esattamente il caso dell'OPPO Reno 6 Pro 5G.
Il display OLED Full HD + con un foro di perforazione sulle curve in alto a sinistra si incurva leggermente e si rovescia per fondersi con il telaio.
A causa della curvatura, la navigazione gestuale, in particolare sui lati del telefono, risulta fluida come sempre.
Anche tenere il telefono mentre si scorre il feed dei social media è più fluido del solito poiché la mano avvolge facilmente le curve.
La seconda ragione per la sensazione di morbidezza è che il display si aggiorna a 90Hz.
Sì, ci sono telefoni con display a 120 Hz intorno alla stessa fascia di prezzo o addirittura inferiori, e questo è uno dei motivi per cui dedurremo alcuni punti qui.
La qualità del pannello stesso è di prim'ordine indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando il telefono casualmente o guardando contenuti HDR su piattaforme OTT.
Il Reno 6 Pro ha anche uno scanner di impronte digitali in-display che è sia veloce che preciso.
Proprio come il design e la qualità costruttiva, anche la qualità del display su un telefono è evidente proprio quando lo guardi ed è per questo che OPPO non ha compromesso il tipo di pannello che ha utilizzato su Reno 6 Pro.
È sufficientemente grande per godersi i contenuti pur risultando relativamente compatto e facile da navigare.
OPPO Reno 6 Pro: prestazioni L'OPPO Reno 5 Pro era dotato di un MediaTek Dimensity 1000+ che era il miglior chip che MediaTek aveva da offrire in quel momento.
Il Reno 6 Pro lo sostituisce con il Dimensity 1200 che è il loro attuale SoC di punta.
Ad accompagnarlo ci sono 12 GB di RAM che possono…
aspettarlo…
essere "espansi" a 19 GB con l'aiuto della RAM virtuale.
No, questo non significa che Reno 6 Pro abbia 19 GB di RAM effettiva, significa solo che il multi-tasking potrebbe sembrare leggermente più fluido sul telefono.
Ci sono 256 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1 integrato.
Il Dimensity 1200 si è dimostrato un esecutore collaudato e fa eccezionalmente bene con le attività quotidiane.
Anche i carichi più pesanti come i giochi e il rendering video vengono gestiti con facilità da questo chipset.
Per quelli di voi che non hanno molta familiarità con i chipset di MediaTek, gli slot Dimensity 1200 tra il Qualcomm Snapdragon 870 e l'888, entrambi processori di punta.
Che tu sia un conquistatore in BGMI o desideri semplicemente un telefono in grado di eseguire app di social media senza intoppi, Reno 6 Pro 5G si prenderà cura di tutte le tue esigenze.
Se sei una persona a cui non interessa particolarmente quale processore funziona il tuo telefono finché può funzionare bene, questo è un telefono che vale la pena considerare almeno come opzione.
Proprio come tutti i telefoni OPPO, Reno 6 Pro funziona su ColorOS 11.
ColorOS come skin personalizzata è maturata in modo significativo nel corso degli anni e ha molte funzionalità che potresti trovare utili.
È stabile, l'interfaccia utente ha un bell'aspetto e fornisce alcune buone funzionalità utilitarie.
Naturalmente, ha una serie di aspetti negativi come bloatware preinstallato, notifiche di spam da app stock, ecc., Ma nel complesso, l'esperienza software su Reno 6 Pro è buona per la maggior parte.
Fotocamera Il Reno 6 Pro mantiene la stessa configurazione della fotocamera del Reno 5 Pro, ad eccezione di alcune modifiche al modulo/alloggiamento della fotocamera esterna.
La fotocamera principale è uno sparatutto da 64 MP in grado di catturare alcuni buoni scatti in pieno giorno.
Gli scatti sembrano dettagliati e OPPO sta persino utilizzando la risoluzione più elevata per consentire uno zoom digitale che sembra abbastanza utilizzabile fino a 5X.
Abbiamo notato una leggera incoerenza nei livelli di esposizione durante l'acquisizione di scatti all'aperto e la gamma dinamica può essere migliorata.
Gli scatti diventano leggermente rumorosi quando si tenta di catturare una scena con meno luce.
L'ultra-wide non è così nitido come ci aspetteremmo in questa fascia di prezzo.
Lo sparatutto da 8 MP scatta foto sopra la media ed è certamente utilizzabile, ma non affidabile.
Lo sparatutto per selfie, d'altra parte, fa un buon lavoro nel catturare i giusti toni della pelle.
Anche qui la gamma dinamica può essere migliore poiché le luci sullo sfondo erano a volte sovraesposte.
OPPO sta commercializzando la modalità ritratto Bokeh Flair come uno dei punti salienti del Reno 6 Pro 5G e fa un buon lavoro nel far apparire lo sfondo come se si riprendesse con una profondità di campo naturale.
In termini di video, OPPO Reno 6 Pro può girare fino a 4K a 30 fps, ma se vuoi girare video a 60 fps, dovrai abbassare la risoluzione a 1080p.
Dato il potente SoC, avrebbero dovuto essere presenti 4K 60fps.
La fotocamera frontale è limitata a 1080p 30 fps.
Ci sono funzionalità come AI Highlight Video che migliorano i colori e riducono i livelli di rumore di notte e la modalità Bokeh Flair Portrait di cui abbiamo parlato prima è applicabile anche ai video.
Ricarica: ricarica ultraveloce con SuperVOOC La tecnologia di ricarica VOOC di OPPO è in circolazione da un po' di tempo e ha subito molti sviluppi per raggiungere la sua fase attuale.
Sul Reno 6 Pro 5G, accetta un wattaggio in ingresso fino a 65 W che può caricare la batteria da 4500 mAh in circa mezz'ora.
La ricarica a 65 W non è qualcosa di nuovo e Realme l'ha persino avuto su un telefono sub-₹20k, ma è solo una bella cosa da avere e sicuramente vale la pena menzionarla.
La durata della batteria stessa è piuttosto solida sul Reno 6 Pro.
Puoi facilmente superare un giorno di utilizzo con circa il 20% di batteria rimanente prima di andare a letto.
Non è necessario collegarlo durante la notte, anche se una rapida ricarica al mattino assicurerà che il tuo telefono possa superare la giornata.
Varie Il motore di vibrazione del telefono è abbastanza buono e il feedback tattile che si ottiene soprattutto durante la digitazione è allo stesso livello di altri telefoni di punta.
Il telefono ha due slot per SIM.
Non puoi espandere lo spazio di archiviazione tramite una scheda microSD.
Una delusione su questo dispositivo è il fatto che ha solo un singolo altoparlante a fuoco basso.
Diventa piuttosto rumoroso e c'è il supporto per Dolby Atmos, ma a questo prezzo ci aspettavamo altoparlanti stereo.
Non c'è nemmeno il jack per le cuffie, se ti stai chiedendo.
Il telefono è certificato Widevine L1 e Carrier Aggregation è supportato.
Qualcosa che vale anche la pena tenere a mente è che OPPO non offre ufficialmente un'opzione di sblocco del bootloader.
Di conseguenza, OPPO Reno 6 Pro 5G non è una buona scelta per gli utenti a cui piace eseguire il root dei propri dispositivi immediatamente, poiché non sarà possibile sbloccare il bootloader del dispositivo.
Considerazioni finali L'OPPO Reno 6 Pro è stato lanciato in India per un prezzo di ₹ 39.990 (~ $ 536), che è più costoso del prezzo di ₹ 35.990 del suo predecessore.
Ottieni un SoC più potente, più RAM e spazio di archiviazione mentre il resto del pacchetto rimane in gran parte simile.
Ci sono sicuramente altre opzioni in questa categoria di prezzo che offrono un valore migliore, ma Reno 6 Pro non compete con Xiaomi, Realme o iQOO.
Oppo Reno 6 Pro 5G L'Oppo Reno 6 Pro 5G si rivolge principalmente ai consumatori generici nel mercato offline che cercano un telefono a tutto tondo con un buon display e prestazioni affidabili.
Caratteristiche: Pro: Contro: Guarda su Flipkart OPPO come un marchio è più diffuso nei mercati offline e enfatizza cose come il design, il display e un'esperienza premium.
Considerando questi fattori, OPPO Reno 6 Pro 5G potrebbe essere una buona opzione da considerare se seleziona le caselle giuste nel tuo elenco di priorità.
Se stai cercando le migliori prestazioni e il massimo valore nel tuo smartphone, devi valutare le tue altre opzioni.
Sebbene OPPO Reno 6 Pro 5G faccia bene queste cose, la combinazione di funzionalità che offre è apprezzata di più dagli utenti medi nel mercato offline rispetto agli appassionati di specifiche nel mercato online.
Il post OPPO Reno 6 Pro 5G Prime impressioni: rinnovare il suo predecessore è apparso per primo su xda-developers.

Commenti

commenti