Amazon

Le autorità di regolamentazione della sicurezza di Washington citano Amazon per violazioni "intenzionali"; l'azienda chiama l'affermazione "categoricamente falsa"

Il Dipartimento del lavoro e delle industrie dello stato di Washington ha annunciato una multa di $ 85.800 contro Amazon, sostenendo che la società ha consapevolmente messo a rischio di lesioni i lavoratori nel suo centro logistico di Spokane, nello stato di Washington.
In un comunicato stampa mercoledì mattina, L&I ha affermato che le violazioni sono considerate "intenzionali" e comportano una sanzione più elevata rispetto alle precedenti citazioni a causa di casi precedenti in tre sedi Amazon nello stato: DuPont, Kent e Sumner.
L'appello di Amazon contro tali citazioni è oggetto di un'udienza in corso dinanzi al Board of Industrial Insurance Appeals dello stato.
La società ha dichiarato mercoledì che intende presentare ricorso anche contro l'ultima citazione.
"Non siamo d'accordo con le accuse, e in particolare con la caratterizzazione 'intenzionale'", ha dichiarato Maureen Lynch Vogel, portavoce di Amazon, in una dichiarazione.
“Ancora una volta, L&I si basa su citazioni precedenti che abbiamo contestato – e che sono attualmente contestate in tribunale – come base per affermare che abbiamo intenzionalmente esposto i dipendenti a rischi ergonomici.
Questo è categoricamente falso”.
L'ultima citazione sulla sicurezza nello stato di origine di Amazon arriva nel mezzo di un più ampio controllo delle condizioni di lavoro presso i centri di distribuzione e consegna dell'azienda in tutto il paese, il fulcro delle sue operazioni di e-commerce.
Wired ha riferito mercoledì che le cliniche interne di pronto soccorso di Amazon, AmCare, "possono mettere i dipendenti a rischio di ulteriori lesioni facendoli lavorare invece di indirizzarli a cure mediche appropriate".
Vogel, il portavoce di Amazon, ha contestato tale caratterizzazione nella storia di Wired, dicendo: "Qualsiasi suggerimento che intenzionalmente o sistematicamente ritardiamo o scoraggiamo i dipendenti dal cercare le cure mediche necessarie è falso".
(Vedi l'aggiornamento di seguito.) Amazon ha raggiunto le velocità di consegna più elevate di sempre nelle principali città nel secondo trimestre dopo aver revisionato le sue operazioni per avvicinare più articoli ai clienti, migliorando al contempo la sicurezza generale dei lavoratori, secondo l'azienda.
L'indagine L&I presso la struttura di Spokane, vicino all'aeroporto internazionale di Spokane, "ha scoperto che Amazon richiede ai lavoratori di eseguire movimenti ripetitivi, sollevamenti e altri lavori fisici a un ritmo così veloce da mettere i lavoratori a rischio di sviluppare disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro, ", ha detto l'agenzia.
Oltre alle violazioni ergonomiche, L&I ha anche citato Amazon per i livelli di rumore che superavano le soglie consentite quando i dipendenti non indossavano protezioni per le orecchie.
Amazon ha affermato di non essere d'accordo con la caratterizzazione di L&I dei pericoli del rumore.
"Forse più di qualsiasi altra azienda, Amazon ha i mezzi e il know-how per investire in soluzioni che mantengano i propri lavoratori al sicuro", ha affermato Craig Blackwood, vicedirettore della Divisione per la sicurezza e la salute sul lavoro di L&I.
Amazon afferma di aver fatto proprio questo, citando i suoi sforzi per migliorare le condizioni di lavoro attraverso i continui cambiamenti nelle pratiche di sicurezza e l'automazione robotica progettata per ridurre le attività ripetitive per i lavoratori.
Nel suo ultimo rapporto sulla sicurezza, la società ha affermato di aver migliorato il tasso di incidenti registrabili dell'11% dal 2021 al 2022 e di aver ridotto il tasso di incidenti con tempo perso del 14% nello stesso periodo di tempo.
"Attendiamo con impazienza un'udienza completa ed equa sulle citazioni che abbiamo già contestato, perché il fatto è che stiamo facendo progressi misurabili e abbiamo migliorato i tassi di incidenti registrabili negli Stati Uniti del 23% dal 2019", ha affermato Vogel, il portavoce di Amazon.
"Continueremo a dare priorità alla salute e alla sicurezza di tutti i nostri dipendenti".
Amazon a maggio ha nominato un nuovo leader di Worldwide Workplace Health and Safety con la promozione di Sarah Rhoads nel ruolo.
Rhoads è stato in precedenza vicepresidente responsabile delle operazioni di Global Air di Amazon.
Aggiornamento: Amazon ha fornito questa dichiarazione sulla storia di Wired.
“Abbiamo fornito a Wired molte informazioni che contraddicono le affermazioni di questa storia, ed è deludente che abbiano scelto di non includere la maggior parte dei fatti che abbiamo fornito.
Qualsiasi affermazione sulla cattiva gestione medica sistemica presso le nostre strutture è falsa, aggravata dall'uso di aneddoti anonimi ed escludendo voci contraddittorie.
Mentre offriamo il primo soccorso in loco ai nostri dipendenti, la nostra politica afferma chiaramente che chiunque desideri o necessiti di cure mediche esterne è autorizzato e incoraggiato a richiederle immediatamente.
I rappresentanti medici in sede devono aderire alla nostra politica e, se mai gli viene chiesto di deviare da essa, devono segnalare immediatamente tale comportamento.
Lavoriamo sodo per creare un ambiente sicuro per i nostri dipendenti e puoi leggere di più sui nostri programmi e progressi nel nostro rapporto annuale sulla sicurezza.

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d