Microsoft annuncia Game Stack, un ecosistema di piattaforme di sviluppo di giochi e un SDK per dispositivi mobili Xbox Live

L'annuale Game Developers Conference è prevista per la prossima settimana e, in previsione del più grande evento del settore professionale del mondo, Microsoft ha annunciato Game Stack, un ecosistema di piattaforme di sviluppo di giochi e l'attesissimo SDK per dispositivi mobili Xbox Live. Game Stack Game Stack riunisce tutti gli strumenti ei servizi di sviluppo del gioco di Microsoft in un unico ecosistema, con l'obiettivo di rendere più facile per gli sviluppatori trovare gli strumenti di cui hanno bisogno per costruire e gestire il loro gioco. Game Stack comprende strumenti come Azure, PlayFab, DirectX, Visual Studio, Xbox Live, App Center, Mixer e Havok. Azure in Game Stack soddisfa le esigenze di un'infrastruttura cloud in un ambiente di sviluppo di giochi, fornendo servizi come cloud computing, cloud storage, notifiche push e servizi cloud-native come machine learning e AI. Aziende come Rare, Ubisoft e Wizards of the Coast ospitano server di gioco multiplayer e intraprendono altre attività come l'analisi della telemetria di gioco per creare un gameplay più coinvolgente. PlayFab all'interno di Game Stack è un servizio di back-end completo per la creazione e l'utilizzo di giochi live e funziona in tandem con Azure per consentire agli sviluppatori di avviare e scalare giochi multiplayer con analisi in tempo reale. PlayFab supporta tutti i principali dispositivi mobili, desktop e di gioco, nonché i principali motori di gioco come Unity e Unreal. Microsoft annuncia inoltre anteprime di cinque nuovi servizi PlayFab: PlayFab Matchmaking (Anteprima pubblica): Matchmaking adattato dal matchmaking di Xbox Live, ma reso disponibile per tutti i giochi e i dispositivi. PlayFab Party: servizi vocali e chat adattati da Xbox Party Chat, ma resi disponibili per tutti i giochi e i dispositivi. Party inoltre utilizza i servizi cognitivi di Azure per la traduzione e la trascrizione in tempo reale. PlayFab Game Insights: telemetria di giochi in tempo reale per misurare le prestazioni del gioco. Game Insights offrirà anche connettori per origini dati di prima e terza parte, tra cui Xbox Live. Sottofondo PlayFab Pub: consente di inviare messaggi dai servizi di PlayFab attraverso una connessione persistente, per abilitare funzionalità quali gli aggiornamenti dei contenuti in tempo reale e le notifiche di matchmaking. Contenuto generato dall'utente di PlayFab: originariamente costruito per supportare il mercato di Minecraft, questo servizio consentirà agli sviluppatori di consentire ai giocatori di creare e condividere contenuti l'uno con l'altro. PlayFab e gli altri strumenti di Game Stack continueranno a vedere integrazioni più profonde l'una nell'altra, consentendo agli sviluppatori di considerare la soluzione di Microsoft come uno sportello unico. Ad esempio, i dati del registro di arresto anomalo da App Center sono ora collegati a PlayFab, consentendo allo sviluppatore di comprendere meglio i problemi del gioco legando i registri degli arresti anomali al profilo del singolo giocatore. PlayFab sfoggia inoltre un nuovo plug-in per Visual Studio Code, facilitando la modifica e l'aggiornamento di Cloud Script. Microsoft promette molte altre integrazioni di questo tipo in futuro. Xbox Live SDK per dispositivi iOS e Android Xbox Live fa parte di Game Stack, ma l'introduzione di questo nuovo SDK meritava il suo spazio nell'annuncio. Xbox Live è il servizio di multiplayer online e di media digitali di Microsoft introdotto con Xbox, ma da allora è stato esteso anche alle console Xbox di ultima generazione, a Windows e alla ormai obsoleta piattaforma Windows Phone. Sotto Game Stack, Microsoft sta espandendo le funzionalità multipiattaforma di Xbox Live con un nuovo SDK per dispositivi iOS e Android. Xbox Live fornirà servizi di identità e community all'interno di Game Stack, con la possibilità di supportare log-on, privacy, sicurezza online, account figlio, monitoraggio dei risultati e molto altro. Questo servizio tralascia altre console non Microsoft, ma era prevedibile e non sorprendente. Tuttavia, il Nintendo Switch è stato menzionato nel GDC Talk Schedule per Xbox Live, ma non è menzionato da nessuna parte nel comunicato stampa. Microsoft mette in mostra Game Stack e servizi associati a GDC 2019. Se sei a GDC, puoi andare nella South Hall del Moscone Center per provarli e saperne di più.

Commenti

commenti