Recensione di Realme 3 – Un dispositivo solido in un mercato affollato

Fin dalla sua nascita come sub-brand di Oppo, Realme ha sfornato alcuni dispositivi davvero interessanti con design accattivanti e prezzi molto competitivi. Dispositivi come Realme 1 e Realme 2 Pro ne hanno attirati molti, dando alla linea Redmi di Xiaomi una corsa per i loro soldi. Il nuovo Realme 3, lanciato all'inizio di questo mese, è ancora un altro dispositivo avvincente dell'azienda di un anno. Il successore del Realme 2 dello scorso anno, il nuovo dispositivo offre alcuni aggiornamenti interessanti, tra cui un nuovo design e un chipset più potente. La risoluzione dello schermo, la dimensione della batteria e i sensori della fotocamera rimangono gli stessi. Con un prezzo di partenza di appena RS. 8.999 ($ 131), il Realme 3 afferma di offrire la migliore esperienza di smartphone economica, ma vive secondo le sue promesse? Scoprilo in questa recensione. Realme 3 XDA Forum Realme 3 Specifiche Specification Detail Specification Detail Software Android 9.0 Pie con ColorOS 6.0 Connectivity 2 + 1 SIM vassoio, Dual 4G VoLTE, GPS, porta micro USB. Nessuna CPU NFC MediaTek Helio P70 @ 2.1 GHZ – 4x Cortex-A73, 4x Cortex-A53). Jack audio da 3,5 mm per cuffie, audio Dirac HD. GPU ARM Mali-G72 MP3 Telecamere posteriori 13MP + 2MP Dimensione pixel 1,12 μm Monocromia Dual LED flash 1080 @ 30 fps Registrazione video Zoom digitale / doppio zoom AF: PDAF, memoria RAM automatica e memoria 3 GB / 4 GB LPDDR4 RAM e 32 / 64GB eMMC 5.1 archiviazione (supporto microSD fino a 256 GB) Telecamere frontali 13MP f / 2.0 1,12 μm Sblocco frontale Zoom digitale Messa a fuoco fissa Batteria 4,230 mAh Scanner di impronte digitali Sì (montaggio posteriore) Display Display IPS LCD da 6,22 pollici 1520 × 720. Rapporto di aspetto 19: 9 con una tacca del display 16,7 milioni di colori 450 nit di luminosità Gorilla Glass protection Nella confezione Realme 3 Custodia di protezione micro USB caricatore e spina Strumento di espulsione SIM Wi-Fi Wi-Fi 802.11 b / g / n (2,4 GHz) Colori Nero dinamico, Blu dinamico, Nero Bluetooth Bluetooth 4.2 Bande di rete GSM: 850/900/1800/1900 WCDMA: 1/5/8 LTE: 1/3/5/8/38/40/41 Realme 3 Design & Display Design isn è uno dei punti di forza degli smartphone a basso costo per ovvi motivi. Il Realme 3 rompe questa norma offrendo uno straordinario design unibody che non è in alcun modo indicativo del suo prezzo. Il design unibody è realizzato in plastica stampata a iniezione, che si sente morbido al tatto e sembra piuttosto premium. Non c'è un fotogramma centrale che separa la parte posteriore e il componente dello schermo, dando al dispositivo un senso di continuità. È difficile credere guardando a Realme 3 che un design così straordinario può essere ottenuto senza l'uso di metallo o vetro. L'aspetto senza cuciture è accompagnato da bellissimi colori sfumati. Il dispositivo è disponibile in due colori: Dynamic Black, che stiamo esaminando e Radiant Blue. L'effetto sfumato viene ottenuto sovrapponendo due strati di inchiostro nero e blu. Quando si ruota il dispositivo sotto illuminazione da una certa angolazione, è possibile vedere la parte bassa della schiena che cambia colore da blu a viola. Realme dice che ci vogliono 3 turni di spruzzatura e 8 pistole a spruzzo per ottenere questo effetto. La finitura lucida aggiunge davvero l'aspetto visivo del dispositivo, anche se buona fortuna mantenendo la schiena pulita. Il retro lucido si colora di impronte digitali e macchie in pochissimo tempo. Dovrai pulirlo regolarmente con un panno morbido per mantenere un aspetto pulito, oppure puoi mettere la custodia rigida trasparente che entra nella scatola. Fortunatamente, il dispositivo non è scivoloso nonostante la finitura lucida e offre una presa salda ma confortevole e una maneggevolezza con una sola mano. La parte anteriore del dispositivo è per lo più coperta da un display con cornici laterali super sottili e un mento più piccolo. La protezione Gorilla Glass 3 è a bordo e come ulteriore precauzione. Il dispositivo è inoltre dotato di una protezione per lo schermo applicata in fabbrica. Realme 3 elimina il ritaglio del suo predecessore simile all'iPhone e sceglie invece una tacca a goccia d'acqua. La tacca ospita un sensore anteriore della fotocamera e un sensore di prossimità. Appena sopra la tacca c'è l'auricolare. Sul retro, troviamo una configurazione a doppia fotocamera, uno scanner di impronte digitali e un logo del marchio stampato verticalmente. Tutte le porte e i fori sono sul fondo, che include un altoparlante mono, una porta micro USB, due microfoni e un jack audio da 3,5 mm. Realme ha adottato un approccio diverso rispetto alla posizione dei pulsanti fisici. Il lato destro mantiene solo il pulsante di accensione mentre i tasti del volume sono posizionati sul lato sinistro. La sinistra ospita anche il vassoio della SIM che può trasportare contemporaneamente due nano-SIM e una scheda microSD. Passando al display, il Realme 3 offre un pannello HD + da 6,2 pollici che ha un aspect ratio di 19: 9. Sebbene la risoluzione sia nella parte inferiore, le prestazioni generali del pannello sono abbastanza soddisfacenti. La riproduzione dei colori è accurata, il contrasto e la saturazione sono puntuali e anche gli angoli di visione sono ottimali se si tiene a mente il prezzo. Il display è calibrato sullo spazio colore sRGB. Abbiamo rilevato che la temperatura colore predefinita si trova sul lato più freddo, ma fortunatamente questo può essere facilmente risolto regolando il cursore della temperatura sotto le impostazioni del display. Al giorno d'oggi, come succede con la maggior parte delle skin personalizzate, si ottiene anche una modalità notturna – soprannominata Night Shield – che tinge lo schermo con un tono giallo caldo e filtra il blu intenso per un'esperienza visiva confortevole durante la notte. ColorOS offre ulteriori personalizzazioni con Night Shield per diversi casi d'uso. Quindi, insieme a una modalità notturna di base, ottieni anche una modalità bianco e nero e una modalità di lettura ad alto contrasto con testo bianco su sfondo nero. La visibilità esterna è OK. Sarai in grado di leggere il testo sotto la luce diretta del sole ma la visualizzazione di immagini o di altri media non è un'esperienza molto piacevole in quanto i colori appaiono sbiaditi e il contrasto sbiadito. Mentre avremmo voluto un pannello Full HD, le prestazioni complessive del display sono totalmente accettabili e una delle migliori che abbiamo visto nel segmento. Fotocamera Realme 3 L'app fotocamera digitale offre un'esperienza senza fronzoli. È possibile passare dalla modalità video alla modalità verticale passando rispettivamente a destra e a sinistra. Attiva il flash, Chroma Boost, i filtri colore e le impostazioni sono posizionati sul layout superiore. Ulteriori modalità di scatto come Nightscape, manuale, slow motion e time-lapse sono nascoste sotto il menu dell'hamburger. C'è anche un piccolo zoom 2x che risulta utile quando si desidera rapidamente ingrandire i soggetti. Il Realme 3 è dotato di due fotocamere sul retro. Mentre la risoluzione è identica a quella del suo predecessore, il sensore primario ora utilizza un f / 1.8 più luminoso per prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione. La maggior parte dei telefoni con budget ridotto sono diventati abbastanza buoni al giorno d'oggi che non hanno problemi a scattare foto ragionevolmente buone in piena luce diurna. Avere un fiore all'occhiello va ancora molto lontano in termini di gamma dinamica e conservazione dei dettagli, ma il punto è che il gap di qualità non è quello che era un po 'di anni fa e con ogni nuova generazione di mid-ranger si sta chiudendo ancora di più . Per quanto riguarda le prestazioni diurne, Realme 3 offre risultati visivamente accattivanti che sembrano unirsi al tono "social media ready". Ci sono dettagli adeguati negli scatti e anche i colori sono precisi. Le immagini soffrono della mancanza di una gamma dinamica naturale. Anche sparare con Auto HDR non sembra essere di aiuto. È preciso nel rilevare scene ad alto contrasto ma, in termini di miglioramento dei dettagli delle ombre, è tutt'altro che efficace. Gli scatti fatti con e senza HDR mostrano poca differenza. Abbiamo anche osservato un sovraffollamento e l'eccessiva saturazione applicata a molte delle immagini, probabilmente nel tentativo di rendere le foto più gradevoli. Per compensare una gamma dinamica limitata della fotocamera, Realme ha incluso una modalità di scatto dedicata chiamata Chrome Boost che afferma di migliorare le immagini ad alto contrasto con l'aiuto dell'elaborazione del software. Chroma Boost migliora i colori, il contrasto e la saturazione dell'immagine e porta a uno scatto più vivido di quello che otterresti dallo scatto standard. I risultati sono tutt'altro che naturali, ma andrebbero bene per la condivisione su siti come Instagram. Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono accettabili. Le immagini non mantengono molti dettagli, hanno un sacco di rumore e appaiono un po 'troppo saturi. L'HDR aiuta a sollevare un po 'le ombre, ma i risultati finali lasciano ancora molto a desiderare. È interessante notare che Realme ha incluso una modalità di scatto notturno dedicata chiamata Nightscape, che la compagnia afferma che migliora notevolmente gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione e notturne. Nightscape funziona secondo lo stesso principio delle altre modalità notturne – richiede più scatti a lunga esposizione in una sola volta e li attacca insieme per assemblare un'immagine finale più luminosa e più dettagliata. In effetti, Nightscape fa una notevole differenza nelle scene in condizioni di luce scarsa e fa emergere più dettagli dalle aree più scure. L'effetto non è così drammatico come quello che otterresti da qualcosa come Night Sight di Google Pixel ma il fatto che tale funzionalità sia disponibile su un dispositivo economico come Realme 3 è di per sé piuttosto impressionante. Passando ai ritratti, la modalità ritratto sul dispositivo è ragionevolmente precisa nel differenziare lo sfondo e il soggetto purché le scene non siano troppo complesse. Ci vuole un po 'di tempo per calcolare le informazioni sulla profondità, ma i risultati finali sono puntuali la maggior parte delle volte. Non è affidabile in condizioni di scarsa illuminazione, ma questo è un problema con quasi tutti i dispositivi in questa fascia di prezzo. Il rendering sfocato è un po 'pesante, quindi le immagini sembrano un po' innaturali. Non c'è alcuna opzione per controllare l'intensità del bokeh prima o dopo aver scattato, quindi in pratica sei bloccato con le impostazioni predefinite. Per esigenze di selfie, il dispositivo ha una fotocamera frontale da 13 MP. In condizioni di illuminazione ottimali, le immagini sono venute bene con dettagli sufficienti e un buon contrasto, ma la gamma dinamica è di nuovo inferiore. I livelli di rumore sono alti nei colpi di luce scarsa e le immagini appaiono sgranate. Abbiamo visto dispositivi come Redmi Y2 che offrono prestazioni selfie molto migliori in questa fascia di prezzo. Per fotografare in modo casuale e condividere i social media, le telecamere di Realme 3 non ti deluderanno. Nightscape è un bel vantaggio da avere e dovrebbe aiutare a differenziare ulteriormente il dispositivo dalla competizione. In termini di prestazioni generali della fotocamera, Realme 3 è un perfetto esempio di Jack of All Trades. Fa tutte le cose abbastanza bene, ma non è certamente il migliore della classe. Nulla è più efficace se si considera il prezzo e il pubblico a cui mirano. Per coloro che si aggiornano da un telefono entry-level, le prestazioni della fotocamera sono ancora un grande passo avanti e più che soddisfacenti per soddisfare i loro requisiti. Tuttavia, se stai cercando un dispositivo con prestazioni fotografiche adeguate, ti consigliamo di dare un'occhiata alle offerte degli OEM concorrenti che offrono prestazioni della fotocamera molto migliori. Prestazioni di Realme 3 Powering di Realme 3 è il chipset octa-core MediaTek Helio P70. Basato sul processo FinFET da 12 nm di TSMC, il chipset presenta 4 core di prestazioni Cortex-A73 e 4 core di efficienza Cortex-A53 per la gestione di attività leggere. L'Helio P70 è esclusivo per il mercato indiano – altrove il dispositivo viene fornito con un MediaTek Helio P60. È un passo avanti rispetto a Realme 2, che comprendeva un chipset Snapdragon 450. Purtroppo, le caratteristiche impressionanti non si traducono in prestazioni veloci e impeccabili nella vita reale. La performance del mondo reale è abbastanza travolgente. Il ritardo e la balbuzie possono essere osservati in molte parti del SystemUI. Perfino come banale un'attività come tirando ed espandendo l'ombra di notifica mostra balbuzie e congelamento notevoli. Una delle cose più frustranti che ho riscontrato è quando il dispositivo viene disconnesso da Internet per un po 'e quando si riaccende Internet, diventa completamente non risponde. Lo tengo da parte e aspetto che le notifiche e le app siano state aggiornate e che non sia rimasto altro da sincronizzare. Anche i tempi di apertura delle app sono lenti rispetto a quelli che abbiamo visto sui dispositivi Xiaomi. Come sempre, questi problemi tecnici non hanno nulla a che fare con chipset o MediaTek. In effetti, l'Helio P70 è uno dei SoC più potenti e capaci nel segmento di fascia media. Il materiale di marketing di Realme è pieno di come è comparabile e, per certi aspetti, anche migliore di Snapdragon 660 e questo è vero. Ma in realtà, le prestazioni della vita reale del dispositivo non sono paragonabili nemmeno ai dispositivi che eseguono Snapdragon 636. Ciò non significa che le prestazioni siano terribili al punto da essere inutilizzabili. Al di fuori degli scenari sopra menzionati, la performance è abbastanza gestibile anche se lontana dall'ideale. Si spera che questo sia qualcosa che può essere migliorato nei futuri aggiornamenti. Per questa recensione, sto scegliendo di non presentare alcun numero di riferimento poiché ritengo che saranno piuttosto fuorvianti e non racconteranno la vera storia delle prestazioni effettive del dispositivo. Nel nostro test di velocità di apertura dell'app, che comprende l'apertura di Gmail, Play Store e YouTube in rapida successione per 150 volte per ogni app, il dispositivo si è rivelato un dispositivo lento. La gestione della memoria non è aggressiva contrariamente a quanto mi aspettassi. Le app rimangono in memoria per un lungo periodo e non vengono uccise in modo imprevisto. Durante il mio test, il dispositivo è stato in grado di contenere fino a 11 app in memoria senza alcun ricaricamento durante la riapertura. Gaming Performance ARM Mali-G72 MP3 è un grande aggiornamento su Adreno 506 di Snapdragon 450 su Realme 2 e la differenza è evidente quando si gioca. Inoltre, è utile che il dispositivo abbia un display 720p a bassa risoluzione che mette il dispositivo in una posizione vantaggiosa in quanto la GPU dovrà rendere meno pixel. Abbiamo giocato più titoli ad alta intensità di grafica per valutare le capacità di gioco e abbiamo trovato un buon concorrente, soprattutto considerando il suo prezzo. Innanzitutto, abbiamo testato PUBG, che è diventato un punto di riferimento per testare le capacità grafiche di qualsiasi dispositivo. Il gioco è iniziato con una grafica media ed è stato per lo più fluido durante i nostri 15 minuti di gioco. Il framerate medio è rimasto costante a 26FPS per tutta la sessione con una stabilità del telaio impressionante del 95%. Nella seconda partita, aumentiamo la grafica in HD, la massima qualità supportata dal dispositivo, e FPS al massimo. Il gameplay non è stato così fluido come nel primo round, ma il gameplay generale è stato comunque piacevole. Il dispositivo ha mantenuto un framerate di 30 FPS con una stabilità del frame del 92%. Successivamente, abbiamo preso il Need for Speed Unlimited di EA per un giro e il dispositivo non ha avuto problemi a colpire un framerate costante di 30 fps durante la nostra sessione di 12 minuti. Abbiamo anche controllato altri titoli come Asphalt 8: Airborne, Alto's Odyssey e Dead Trigger 2, che il dispositivo non ha avuto problemi a mantenere un gameplay fluido. Il dispositivo si surriscalda durante la riproduzione, specialmente nell'area circostante lo scanner di impronte digitali, ma non al punto di essere a disagio. L'assistente al gioco di Realme è davvero utile quando si gioca. Aiuta a sbarazzarsi di notifiche pop-up, suoni e chiamate in entrata per un'esperienza di gioco senza distrazioni. Puoi fare screenshot e persino registrare la tua sessione di gioco con un solo clic. Ti consente inoltre di aprire l'app WhatsApp e SMS in una piccola finestra popup in modo da poter chattare con i tuoi amici di gioco direttamente dalla schermata di gioco senza uscire dal gioco. Software Dal punto di vista del software, Realme 3 è distribuito con Android Pie con l'ultima versione dell'interfaccia utente personalizzata della società. ColorOS 6 apporta molte nuove modifiche e revisioni visive rispetto alle versioni precedenti. In termini di design, la nuova interfaccia utente utilizza sfondi bianchi con colori sfumati sottili per un aspetto pulito. Oppo dice che hanno rimosso le linee e la spaziatura dai menu e dalle impostazioni per consentire un'esperienza di navigazione più intuitiva e veloce. Anche le icone delle app di sistema sono state ridisegnate e ora presentano un design circolare con una combinazione di colori vivaci. Uno dei più grandi cambiamenti apportati dalla nuova interfaccia utente è l'aggiunta di un cassetto app al programma di avvio predefinito. Se preferisci la vecchia interfaccia stile iOS hai ancora la possibilità di passare alla modalità standard e avere tutte le tue app organizzate sulla schermata principale. In termini di bloatware, il dispositivo non viene installato con un intero lotto. Un paio di app preinstallate includono UC Browser, Facebook, Daily Hunt e Webnovel e possono essere disinstallate facilmente. Suoni e avvisi possono essere controllati con la modalità Muto standard e c'è anche una modalità Non disturbare più granulare che equivale a quella che si ottiene in stock Android. Un altro grande cambiamento nella versione più recente è il sistema di navigazione Android P-style. Analogamente all'implementazione di Google, il pulsante home funge da pillola mobile che può essere trascinato su entrambi i lati per scorrere la schermata delle app recenti. Scorri verso l'alto e tieni premuto apre la finestra recente che mostra le app aperte in schede arrotondate. Puoi trascinare il tasto home su entrambi i lati per scorrere la schermata delle app recenti mentre un semplice trascinamento e rilascio a sinistra ti porta alle ultime app utilizzate. Puoi anche optare per i gesti di spostamento dello schermo in stile iOS per utilizzare la proprietà massima dello schermo reale. Strisciando da destra e sinistra agisce come un pulsante indietro e uno scorrimento verso l'alto dal centro ti riporta alla schermata iniziale. Non vuoi occuparti di pulsanti o gesti del tutto? C'è un'altra opzione per la navigazione sotto forma di Assistive Ball – una piccola bolla che agisce come una barra di navigazione fluttuante. Un singolo tocco sulla palla agisce come un'azione di retromarcia, una pressione lunga ti riporta alla schermata iniziale e tocca due volte per aprire la schermata delle app recenti. Poi ci sono gesti fuori dallo schermo che ti permettono di eseguire azioni rapide quando lo schermo è spento. Ad esempio, puoi disegnare una V sullo schermo per accendere la torcia o disegnare O per avviare l'app della fotocamera. Ti consente anche di creare i tuoi gesti personalizzati e legarli alla tua scelta di azione. Per un'esperienza di guida più sicura, ColorOS include anche una modalità di guida dedicata che silenzia tutte le notifiche e i suoni durante la guida. Puoi autorizzare i contatti che non desideri disattivare o utilizzare la funzione "Squilli per chiamate ripetute" che fa squillare il dispositivo se lo stesso numero tenta di richiamare entro 3 minuti. Game Space è un hub centrale per i giocatori. Rende più facile l'accesso ai giochi installati organizzandoli in un unico spazio. Ci sono diversi strumenti per migliorare e prendere il controllo della tua esperienza di gioco. È possibile bloccare le notifiche e le chiamate in modo da non essere interrotti nel bel mezzo del gioco. Strumenti simili sono offerti da OEM come Samsung e OnePlus sui loro dispositivi, quindi questo non è qualcosa di completamente nuovo. Tuttavia, è bello avere tali controlli su un dispositivo come Realme 3. Anche se non ho alcun problema con il design e l'aspetto generale di ColorOS, ci sono alcune cose che rendono l'esperienza tutt'altro che ideale. Ad esempio, se si desidera utilizzare un launcher personalizzato come Nova, ColorOS non consente facilmente di impostarlo come il programma di avvio predefinito – Dopo aver installato un nuovo launcher, premendo il pulsante home si accede direttamente all'avvio di sistema predefinito senza finestra di dialogo per la selezione. Dovrai scavare in profondità nelle impostazioni dell'app per scegliere il launcher appena installato. La personalizzazione è una parte essenziale di ciò che rende Android una grande piattaforma e per un'interfaccia utente il cui obiettivo principale è quello di offrire più personalizzazione e controlli su Android di serie, questo sembra totalmente controintuitivo. Un altro inconveniente che ho riscontrato è la mancanza di barra di avanzamento per i download che rende difficile tenere traccia dei download in corso. È necessario aprire il gestore di download ogni volta che si desidera controllare l'avanzamento del download che normalmente può essere facilmente visualizzato dalla barra di notifica. ColorOS inoltre manca di statistiche dettagliate sull'utilizzo della batteria. Dettagli come lo schermo totale in tempo e il grafico della batteria non vengono forniti. Si spera che questo sarà affrontato in un prossimo aggiornamento. ColorOS 6 sembra essere un passo nella giusta direzione in quanto affronta molti dei punti dolenti delle versioni precedenti. Ma in termini di raffinatezza e scorrevolezza, ha ancora molta strada da fare prima che possa eguagliare MIUI ed EMUI. Se riesci a sopportare qualche fastidio, ColorOS non è poi così male di una pelle. Personalmente, non mi attrae per ragioni estetiche, ma per qualcuno che si preoccupa delle personalizzazioni e delle funzionalità extra, ha molto da offrire e può essere molto divertente. Velocità di sblocco dell'impronta digitale L'impronta digitale montata posteriormente è ben posizionata e può essere raggiunta facilmente senza regolare la presa della mano. In termini di velocità e precisione è una grande delusione. La maggior parte delle volte non riesce a eguagliare la mia impronta digitale. Era funzionale durante la fase iniziale ma nel tempo è diventato totalmente inutilizzabile. Non importa quanto attentamente provo a posizionare il dito, il più delle volte sono accolto con il messaggio "Impronta digitale non riuscita". L'aggiunta di impronte digitali diverse, la rimozione e la riaggiunta di tutto da capo non hanno aiutato in alcun modo. Sul lato positivo, il volto sbloccato sul Realme è veramente veloce e preciso. A meno che non sia completamente buio, non fallisce quasi mai. Ora, non si avvicina molto alla funzione di sblocco facciale IR sulla nostra unità Poco F1, ma è abbastanza affidabile che raramente ho dovuto ricorrere al PIN o allo scanner per impronte digitali per entrare nel dispositivo. Prestazioni della batteria Il reparto batterie è il luogo in cui Realme 3 brilla davvero. La batteria da 4230 mAh non è solo leggermente più grande di quella offerta da dispositivi concorrenti, ma anche il display a bassa risoluzione contribuisce a prolungare la durata della batteria. Il Realme 3 ha chiaramente un vantaggio rispetto alla concorrenza in questo settore e sono rimasto molto impressionato dalla durata della batteria che avevo durante il mio periodo di revisione. Con una ricarica completa, il dispositivo è stato in grado di farmi passare 2 giorni interi durante il normale utilizzo con ancora del succo di batteria rimasto il terzo giorno. Il mio tipico utilizzo cade sul lato pesante e comporta un sacco di navigazione sul Web, foto scattate e una grande dose di app di social media. Non sono un grande giocatore e al di fuori dei test di gioco, non ho usato il dispositivo per giochi pesanti – il tuo chilometraggio può variare a seconda dei tuoi schemi di utilizzo. I tempi di ricarica sono più lenti. Questo è normale quando si prendono in considerazione le dimensioni della batteria e il caricabatterie 5V / 2A. Con il caricabatterie standard, il dispositivo impiega quasi 3 ore per ricaricarsi completamente dalla morte. Dal momento che il backup della batteria è abbastanza sorprendente, non penso che questo sia un grosso problema. Sarebbe troppo aspettarsi da uno smartphone economico fornire un caricatore veloce. Sul nostro test standard PCMark Battery 2.0, il dispositivo è riuscito a sopravvivere per 7 ore e 19 minuti con luminosità impostata su max, che è una delle più alte che abbiamo visto per qualsiasi dispositivo. Lo stesso test eseguito con luminosità impostata su 50% ha visto il dispositivo postare fino a 13 ore di durata della batteria. Lo scaricamento inattivo è negligente con il dispositivo che non perde quasi l'1-2% della durata della batteria in una notte (con la connettività Internet disabilitata). Ricezione audio e cellulare Realme 3 dispone di un altoparlante a singolo fondo. Per una configurazione mono, l'altoparlante diventa abbastanza forte anche se i suoni iniziano a distorcere a volumi elevati. La qualità audio è nella media e ciò che ti aspetti da uno smartphone economico. La qualità della chiamata non è nitida – le voci del chiamante iniziano a essere attenuate su volumi massimi e il volume è anche nella parte inferiore. La ricezione delle celle era buona sia all'interno che all'esterno, ma abbiamo osservato che la velocità dei dati cellulari in particolare la velocità di download è più lenta di quella che abbiamo visto nel segmento. Conclusione Il Realme 3 ha i suoi punti di forza e di debolezza. I punti di forza includono un bel design, una grande durata della batteria, un'esperienza di fotocamera ricca di funzionalità e buone capacità di gioco. Le prestazioni non sono all'altezza e il software si sente come se potesse utilizzare un po 'di lucidatura. Ma se consideriamo il suo prezzo, l'intero pacchetto non è poi così male. Realme 3 sembra una soluzione perfetta per le persone che stanno passando da uno smartphone entry-level ma non sono pronte per essere utilizzate su un dispositivo mid-range adeguato. Per quanto siamo pronti a garantire i punti deboli di Realme 3 per il suo basso costo, la presenza di Xiaomi Redmi Note 7 ci impedisce di farlo. Per un piccolo aumento di prezzo, Redmi Note 7 offre molto più valore del denaro e prove future che il Realme 3 non può eguagliare. Redmi Note 7 ha un display ad alta risoluzione, un pacchetto fotocamera molto migliore (se Redmi Note 6 Pro è una qualsiasi indicazione), prestazioni superiori, un'esperienza software più raffinata, l'elenco potrebbe continuare. Se hai davvero un budget limitato, il Realme 3 ha ancora molto da offrire, ma il Redmi Note 7 è molto meglio in tutte le aree che ti faranno perdere molte cose. Realme dice che prevede di lanciare una versione Pro del dispositivo più avanti nel corso di questo mese, che andrà testa a testa contro l'attuale campione di fascia media che è il Redmi Note 7 Pro. Non si sa ancora molto sul dispositivo, ma Realme dice che sarà un velocista e una bestia. Al lancio di Realme 3 Pro, saremo sicuri di fornirti una recensione dettagliata che includa analisi approfondite delle prestazioni. Così com'è, andare con la Redmi Note 7 sembra una scelta più sensata a nostro avviso. Se il prossimo Realme 3 Pro si rivelerà un serio concorrente per il Redmi Note 7 Pro, lo scopriremo nelle prossime settimane. The post Realme 3 Review – Un dispositivo solido in un mercato affollato è apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti