Prime impressioni di Huawei P30 Pro: Zoom in dettagli mozzafiato

Per molti anni, creare lo smartphone premium perfetto non è stato difficile da decifrare. L'aggiunta di un forte prezzo a qualsiasi smartphone gli è valsa il badge premium, indipendentemente dalle sue caratteristiche. Ma con i tempi che cambiano, anche la definizione di uno smartphone di punta sta cambiando, e quindi l'aspettativa degli utenti. Gli utenti vogliono più valore e non solo un logo di fantasia per gongolare se stanno acquistando un'ammiraglia. L'ingresso di giocatori come Google, OnePlus e Huawei ha ammorbidito questa percezione ha contribuito a scolpire una nuova dinamica per le ammiraglie. Forum Huawei X30 Pro XDA Huawei P30 Pro, lanciato lo scorso mese a Parigi e seguito in India, è uno spettacolo di questo cambiamento. Grazie alla bontà dello zoom ottico 5X, degli scatti ultra-wide e Super Macro, della sorprendente fotografia in condizioni di scarsa illuminazione, la nuova P30 Pro è sicuramente un irresistibile telefono con fotocamera. Sopporta anche altri attributi essenziali di un fiore all'occhiello tra cui un design splendido, prestazioni eccellenti, ricarica superveloce compreso il supporto per la ricarica wireless inversa e un'esperienza multimediale coinvolgente. Ma tutti questi attributi certificano che l'Huawei P30 Pro sia un perfetto fiore all'occhiello? Senza dubbio, la P30 Pro lascia un segno come un grande dispositivo e solleva la barra della fotografia da smartphone, soprattutto di notte, e sembra che il Pixel 3 potrebbe finalmente avere una forte concorrenza. Ho utilizzato Huawei P30 Pro negli ultimi cinque giorni ed ecco cosa penso del suo status di ammiraglia. Huawei P30 Pro: Design Huawei P30 Pro estende il design arrotondato della Huawei Mate 20 dello scorso anno con un personaggio leggermente più elegante. Anche se il sandwich di vetro non è una novità, il design della P30 Pro sembra rinfrescante. Questa vibrazione può essere attribuita al profilo sottile e ai bordi arrotondati su entrambi i lati che conferiscono un senso di continuità. Anche se c'è una cornice metallica che separa le due superfici di vetro, la rilegatura senza cuciture la rende molto facile da sfumare. In alto e in basso, tuttavia, Huawei ha scelto consapevolmente superfici contigue e appiattite. Questo, dice Huawei, è stato ispirato dal design di un diamante. Andando avanti, la parte posteriore della Huawei P30 Pro è dotata di sfumature e colori abbaglianti che si suppone siano ispirati dalla natura. In India, Huawei intende vendere solo le varianti Breathing Crystal e Aurora, saltando Black, Amber Sunrise e Pearl White. Ho usato la variante Aurora, che emette un gradiente tra il blu e il viola utilizzando spettacolari pattern di spostamento che ricordano il fenomeno dell'aurora boreale, ovvero l'aurora boreale. Huawei afferma che il retro della P30 Pro è un prodotto di nove strati di vetro impilati, ma non parla molto della sua durata. La parte posteriore del Huawei P30 Pro presenta anche un dosso per ospitare la configurazione multi-camera oltre ai loghi per Huawei e Leica. L'impatto è veniale, considerato il fatto che il P30 Pro si trova effettivamente in una configurazione periscopica per offrire le sue funzionalità di zoom ottico 5X salienti. Il flash LED e la telecamera Time of Flight (ToF) sono stati lavati sotto il vetro, il che aggiunge un senso di lusso. Non ci sono scanner per impronte digitali sul perché Huawei ha optato per un sensore nel display. Passando alla parte anteriore dello smartphone, il display OLED da 6,47 pollici diventa l'attrazione principale. È circondato da cornici minime e presenta una tacca a goccia "ultra-piccola". Per garantire i diritti di vanteria per la piccola tacca, Huawei ha dovuto eliminare la tecnologia di mappatura dei volti 3D sul Mate 20 Pro. Full HD + in risoluzione, questo display si presenta come vibrante e attraente e diventa più dandy con HDR10. Il pannello OLED supporta anche la funzionalità Always On ma non mostra alcuna notifica di sistema o di terze parti. Tuttavia, è probabile che venga presto risolto con l'aggiornamento di EMUI 9.1.0.124 che è già in esecuzione su P30 Pro in alcune regioni. Come accennato in precedenza, il display è dotato anche di uno scanner per impronte digitali in-display che si dice sia il 30% più veloce. Tuttavia, durante il mio uso limitato, lo scanner delle impronte digitali non sembrava incredibilmente veloce e avrei comunque desiderato uno scanner fisico. Finora, la mia esperienza non ha eguagliato le affermazioni di Huawei riguardo lo sblocco del telefono con un tocco e il processo di solito mi costringe a tenere il dito appoggiato sul sensore per oltre un secondo. In cima, Huawei P30 Pro è dotato di un blaster a infrarossi che può essere utilizzato per controllare da remoto una serie di dispositivi. Nella parte inferiore, ci sono la porta USB-C, la griglia dell'altoparlante, il microfono principale e il vassoio della SIM, che supporta due schede SIM ma senza alcun supporto per le schede microSD. Mentre il lato sinistro è completamente semplice, il lato destro offre spazio per il bilanciere del volume e il pulsante di accensione. Nel frattempo, il P30 Pro non ha altri pulsanti programmabili per qualsiasi assistente intelligente. Nel complesso, il design si sente abbastanza pulito, moderno e premium nella maggior parte dei sensi. L'unico problema che ho con la P30 Pro in termini di design è il suo peso. Il dispositivo pesa 193 grammi, che è leggermente ingombrante e ti fa sentire che il telefono potrebbe picchiarti dalla tua mano. Se non ti interessa, il design della P30 Pro può essere soddisfacente per la maggior parte degli utenti. Huawei P30 Pro: fotocamere Portando avanti il suo pedigree di impressionanti funzionalità fotografiche, Huawei P30 Pro fa da contraltare contro alcune delle migliori fotocamere per smartphone nella sua rivalità. Anche se non è il primo smartphone con quattro videocamere, è sicuramente quello che porta le cose ad un livello impressionante. Huawei P30 Pro si conferma essere il primo smartphone disponibile in commercio a disporre di una configurazione periscopica per facilitare le funzionalità di teleobiettivo 5X e uno zoom efficace fino a 50X – tutto ciò senza sacrificare il profilo sottile. Nella modalità SuperZoom, Huawei utilizza anche OIS per assicurarsi che i leggeri movimenti della mano non sfocino o scuotano l'immagine. Oltre alla configurazione SuperZoom, Huawei P30 Pro è dotata di un sensore "SuperSpectrum" 40MP RYYB con una grande apertura f / 1.6. L'ampia apertura e la maggiore sensibilità per la luce gialla consentono di ridurre sensibilmente la luce sul sensore, consentendo maggiori dettagli anche in condizioni di scarsa illuminazione. Huawei afferma che la fotocamera può catturare più luce degli occhi, anche quando si utilizza lo smartphone in modalità automatica. Inoltre, offre una gamma ISO molto più ampia (50-409600) rispetto alla maggior parte degli smartphone e persino alcune fotocamere DSLR entry-level. Poi, c'è un sensore ultra-ampio da 20 MP con un campo visivo di 107 ° che ti consente di catturare un campo visivo ampio ed euforico senza provocare alcun effetto occhio-occhio osservabile. Questo può essere fondamentale se si fa clic su un grande gruppo di amici o si tenta di catturare i dettagli artistici di un magnifico monumento. Questo sensore fornisce anche scatti "Super Macro" da quasi 25 mm, permettendoti di fare clic sui minimi dettagli di oggetti come un fiore, una grana, una roccia, un insetto o qualsiasi cosa comandi la tua immaginazione ma sfuggi ai tuoi occhi. Inoltre, c'è un sensore del tempo di volo (ToF) che viene propagandato per lavorare in tandem con la NPU di bordo per produrre ritratti surreali e scatti bokeh ben definiti. Il sensore sarà anche utile per le applicazioni AR come le misurazioni senza contatto e perfezionerà i risultati in caso di app e giochi ARCore. Oltre a ciò, la fotocamera ToF ti permetterà anche di giocare a giochi controllati dal movimento, proprio come un sensore Xbox Kinect. La tacca di rugiada sul davanti ospita una fotocamera selfie da 32 MP che supporta l'HDR automatico e una serie di funzioni di abbellimento. Tuttavia, rispetto ai precedenti telefoni Huawei e Honor, i toni della pelle nei selfie risultano piuttosto realistici piuttosto che sbiaditi come prima. Mentre sarà ingiusto condensare le prestazioni della fotocamera P30 Pro in solide opinioni sulle fotocamere del Huawei P30 Pro, ho formulato alcune opinioni (limber) sulle sue prestazioni. Per la facilità di comprensione, vorrei sottolineare le principali caratteristiche che Huawei promette di fare con questo smartphone e lascerà le altre parti – sebbene altrettanto importanti – per la revisione completa della fotocamera. Tutte queste immagini sono state inedite e non modificate da ciò che è stato cliccato usando lo smartphone. SuperZoom Il mio primo istinto con la fotocamera del P30 Pro è stato quello di barcollare in avanti e dare le capacità di SuperZoom più di un singolo colpo. I risultati, come potete vedere di seguito, sono piuttosto allettanti, specialmente quando guardiamo i campioni di luce naturale. Mentre ci si sposta verso l'ingrandimento 5X, c'è un passaggio senza interruzioni dal sensore principale all'obiettivo zoom, ma questo potrebbe comportare un leggero cambiamento di colore dovuto alle diverse aperture dei due obiettivi. Con il cambiamento di apertura e la lunghezza focale, vi è un cambiamento dovuto nella profondità di campo, e questo effetto è particolarmente pronunciato quando l'oggetto a fuoco (come lo scoiattolo nella foto sotto) non è troppo lontano. La variazione di saturazione e la quantità di luce è più evidente in questa immagine qui sotto, a causa del tendone dello smog nella capitale indiana. Nonostante ciò, le iscrizioni sul Qutub Minar, che si erge dal XII secolo d.C., sono molto evidenti – anche se colpite da scarsa visibilità. Considerando che questa immagine è stata catturata da diverse centinaia di metri di distanza, questo è ancora impressionante. Con la variazione dell'esposizione in diverse parti della tela, possiamo vedere alcune modifiche nel bilanciamento del bianco delle immagini di seguito poiché ho utilizzato principalmente la modalità automatica. Anche se qui vediamo l'effetto opposto, con conseguente aumento dell'esposizione quando ci si sposta dalla lente primaria a quella zoom, questo può essere attribuito alla quantità di luce in ciascuna delle immagini. I risultati delle incredibili capacità di zoom di Huawei P30 Pro possono essere visti anche al crepuscolo, con sagome nitide che si formano su sfondi relativamente più leggeri. Nelle immagini sottostanti, lo smartphone riesce a catturare il cielo ipnotizzante e ad incitare la sensazione di un dipinto. Con lo zoom ibrido, tuttavia, si rischia una leggera diffrazione o un'emorragia nelle immagini quando si ha a che fare con un contrasto elevato o una fonte di luce su uno sfondo relativamente scuro, anche se i risultati sono ancora piuttosto sorprendenti. Di notte, il compito diventa più complicato quando provi a armeggiare con lo zoom. Fino al punto in cui il sensore primario è in uso, c'è una discreta quantità di illuminazione, ma il passaggio all'obiettivo zoom con una risoluzione molto più bassa e un'apertura più piccola non produce lo stesso effetto di una quantità modesta di luce naturale. Facendo un ulteriore passo avanti, le affermazioni di Huawei sullo zoom digitale 50X meritano una valutazione. Poiché l'immagine ingrandita a 50X in modo digitale è semplicemente ritagliata rispetto a quella scattata con zoom ibrido 10X, il numero di dettagli diminuisce notevolmente. A seconda di ciò, per uno scatto nitido sarà follia ma puoi ancora provare a usarlo se intendi solo divertirti. Anche quando c'è un ampio grado di luce, ottenere risultati nitidi è difficile, specialmente quando ci sono molti elementi nell'immagine. Oltre a ciò, mantenere il mirino stabile con l'ingrandimento 50X a volte può essere un incubo. Tuttavia, in scenari come quello mostrato di seguito, è facile ottenere un'immagine nitidamente nitida quando c'è un forte contrasto tra l'oggetto e lo sfondo – come tra il cielo della sera e la falce di luna. Ultra-wide Le immagini scattate nella modalità ultra-wide sono relativamente più fredde e hanno un'esposizione leggermente migliore, nonostante l'apertura più piccola di f / 2.2. La lettura dei dati EXIF per queste immagini rivela che sono esposti per un tempo più lungo rispetto agli scatti standard e mentre non ho ancora capito il motivo alla base, il mio istinto dice che questo potrebbe essere dovuto a un cielo più ampio nelle immagini sotto. Oltre ad apparire leggermente meno saturi – o marginalmente sbiaditi, le immagini scattate con il sensore ultra-wide sembrano essere leggermente meno dettagliate. Tuttavia, in nessuna condizione sembrano mancare dettagli cruciali. Infatti, se non sei un fan dei toni più caldi, apprezzerai molto il modo in cui gli scatti ultra-ampi attenuano la saturazione catturata dal sensore principale. Mentre le immagini appaiono più fotogeniche, l'esposizione più lunga in scatti ultra-larghi può distorcere i colori naturali di determinate immagini. Tuttavia, la scelta tra i due risultati dipende totalmente da te. Modalità Super Macro Il sensore ultra-wide è anche in grado di fare clic su alcuni macro scatti, consentendo di portare la fotocamera dello smartphone a una distanza di 25 mm dall'oggetto a fuoco. Ho avuto un tempo decente cercando di esplorare la natura da vicino più di quello che i miei occhi potevano vedere e i risultati non sono stati meno sorprendenti. Poiché la modalità Super Macro utilizza il sensore ultra-wide, possiamo aspettarci un lavaggio simile con colori naturali ma che può essere facilmente risolto con semplici strumenti di modifica come Lightroom o Snapseed sullo smartphone stesso. La modalità Super Macro consente anche uno zoom ottico fino a 3X che può essere utilizzato per effettuare il peer da molto vicino. Modalità notturna Un'altra interessante funzione della fotocamera che distingue Huawei P30 Pro dalla competizione è la modalità notturna, che finalmente si sente abbastanza brava da far cadere la funzione Night Sight nel Pixel 3 XL / 3. Quando viene attivata la modalità Notturna, Huawei P30 Pro analizza diverse parti del fotogramma e regola automaticamente la velocità dell'otturatore per garantire che gli oggetti siano ben illuminati. Certo, l'ampia apertura dell'obiettivo primario è qualcosa che avvantaggia i risultati in modo significativo, ma la modalità Notte migliora anche le immagini catturate con il teleobiettivo e gli obiettivi ultra-wide. Oltre ad aggiungere una notevole quantità di esposizione, la modalità notturna aggiunge un effetto HDR, migliorando così il contrasto delle immagini scattate di notte. Tuttavia, c'è un avvertimento con la modalità notturna, che è che devi assicurarti che la tua mano sia sempre stabile poiché i colpi a lunga esposizione hanno un'alta possibilità di sfocarsi anche con il minimo movimento. Pertanto, si consiglia di appoggiare il P30 Pro su una superficie mentre si scattano le foto in modalità Notte o utilizzare un cavalletto. Proprio come Google Night Sight, la modalità Notte su Huawei P30 Pro può essere utilizzata anche durante il giorno se vuoi aggiungere un effetto HDR alle immagini. Oltre a queste modalità, Huawei P30 Pro ha una miriade di altre funzioni della fotocamera che aspettano di essere esplorate e le tratteremo tutte nella nostra ampia rassegna di fotocamere. Nel frattempo, queste immagini dovrebbero darti un'idea chiara delle funzionalità del P30 Pro in quasi tutti gli scenari. Quindi, parliamo di alcune delle caratteristiche dell'interfaccia utente introdotte con P30 Pro. Huawei P30 Pro: caratteristiche uniche in EMUI 9.1 Come gli altri smartphone Huawei, P30 Pro funziona con EMUI. Tuttavia, questo è il primo smartphone dell'azienda a rockare l'ultima versione di EMUI, ad esempio EMUI 9.1 (basata su Android Pie) e questo porta un sacco di caratteristiche uniche, che non sono ancora disponibili sui vecchi modelli. Prima di tutto, Huawei afferma di aver rielaborato e semplificato le icone delle app per renderle intuitive e facili da individuare anche quando gli utenti non leggono il nome. Inoltre, l'azienda ha ora consapevolmente aumentato il divario tra le icone per declutterare l'interfaccia e ha introdotto alcuni nuovi sfondi e temi che si allineano con i colori della P30 Pro. In secondo luogo, Huawei P30 Pro sta ricevendo un supporto decente per le app AR dalla società e alcune di queste app includono AR Measure, che consente di misurare oggetti a distanza, oltre a 3D Live Maker che può realizzare una copia digitale di qualsiasi oggetto fisico da scansionandolo con il sensore Time of Flight (ToF). Al momento, nessuna di queste app è disponibile per il download dall'AppGallery di Huawei. EMUI 9.1 aggiorna anche il display Always-On di Huawei per consentire le notifiche dal sistema così come le app di terze parti. Questo aggiornamento deve ancora essere presentato all'unità indiana, ma i Product Manager nel paese hanno confermato che sarà presto disponibile. Infine, Huawei afferma che un aggiornamento futuro consentirà ai possessori di determinate auto Audi di sbloccare le porte delle loro auto usando la P30 Pro al posto di una chiave intelligente. Questa funzione deve ancora essere disponibile e verrà implementata per 10 auto Audi in oltre 20 paesi. Data la fiducia del team Huawei in India, possiamo sperare che sia disponibile anche in India. Huawei P30 Pro: ottime funzionalità per integrare telecamere eccezionali Le fotocamere di Huawei P30 Pro non sono ordinarie in alcun senso. In effetti, le mie prime impressioni mi hanno spinto a dire che queste telecamere quadruple sono straordinarie. Ma oltre alla fotocamera, P30 Pro include anche l'ultimo e il più potente processore dell'azienda, 8 GB di RAM, un display sorprendente e un'enorme memoria da 256 GB. Queste caratteristiche giustificano totalmente il prezzo premium che si trova nel parco dei prezzi di Samsung Galaxy S10 e Pixel 3 XL. Mentre sono convinto che la P30 Pro abbia molte caratteristiche oltre al suo aspetto meraviglioso per giustificare questo prezzo, ho intenzione di valutarlo ulteriormente in una recensione dettagliata della fotocamera. Nel frattempo, se hai domande su Huawei P30 Pro, contatta i commenti in basso. Nota: Huawei ha smesso di fornire codici di sblocco bootloader ufficiali per i suoi dispositivi. Pertanto, i bootloader dei loro dispositivi non possono essere sbloccati, il che significa che gli utenti non possono effettuare il root o installare ROM personalizzate. Il post Huawei P30 Pro First Impressions: Zoom in Breathtaking Details è apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti