Tech

Il convoglio è stato esaminato attentamente per verificare il rispetto della legge sui diritti dei lavoratori in seguito alla chiusura improvvisa

La scorsa settimana Convoy, mercato di autotrasporti, ha licenziato la maggior parte della sua forza lavoro senza alcuna indennità: una chiusura sorprendente e improvvisa per una delle più grandi startup della regione di Seattle.
Ora uno studio legale con sede a Detroit specializzato in diritti dei lavoratori sta esaminando la situazione.
Una legge federale approvata nel 1988, nota come Worker Adjustment and Retraining Notification (WARN), mira a proteggere i lavoratori richiedendo in genere un avvertimento scritto almeno 60 giorni prima di un licenziamento o 60 giorni di licenziamento se non viene fornito un preavviso anticipato , per le aziende con 100 o più dipendenti a tempo pieno.
Convoy, con sede a Seattle, impiegava circa 500 persone prima di chiudere improvvisamente la scorsa settimana.
"Stiamo indagando sulle cause legali relative alla chiusura improvvisa e stiamo fornendo informazioni ai lavoratori che contattano il nostro ufficio in merito ai loro diritti", ha detto a GeekWire John Philo, direttore esecutivo e direttore legale del Maurice & Jane Sugar Law Center for Economic & Social Justice.
e-mail.
Lo Sugar Law Center rappresenta regolarmente i dipendenti nelle controversie relative al WARN Act in tutto il paese.
Un rappresentante del convoglio ha rifiutato di commentare questa storia.
In una videochiamata con i dipendenti la scorsa settimana, vista da GeekWire, il CEO di Convoy Dan Lewis si è emozionato dopo aver detto ai dipendenti licenziati che non avrebbero ricevuto la liquidazione.
“Purtroppo, nell’ultima ora, i nostri finanziatori ci hanno tolto la capacità di prendere quella decisione e il nostro budget disponibile”, ha detto.
Lewis ha detto ai dipendenti che avrebbero ricevuto benefici per il benessere fino alla fine di ottobre e avrebbero potuto beneficiare di COBRA fino a novembre.
Il Dipartimento per la sicurezza dell'occupazione (ESD) di Washington ha affermato che qualsiasi avviso WARN da parte di Convoy sarà pubblicato pubblicamente sul suo sito web.
Non esiste alcuna documentazione relativa ai licenziamenti della scorsa settimana.
Secondo ESD, il responsabile della risposta rapida del Consiglio per lo sviluppo della forza lavoro della contea di Seattle-King ha contattato un rappresentante delle risorse umane di Convoy in merito all'assistenza ai lavoratori licenziati.
I servizi di risposta rapida includono aiuto per richiedere l'indennità di disoccupazione, redazione di curriculum, suggerimenti per la ricerca di lavoro e altro ancora.
Convoy ha detto ai dipendenti di aver trascorso gli ultimi quattro mesi cercando di trovare un acquirente, ma alla fine non è stata in grado di siglare un accordo.
Le regole WARN includono esenzioni ai requisiti di notifica e di licenziamento “quando i datori di lavoro possono dimostrare che licenziamenti o chiusure di cantieri si verificano a causa di aziende in difficoltà, circostanze aziendali impreviste e disastri naturali”, secondo il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti.
CORRELATO: "I mercati ci hanno schiacciato": in un addio in lacrime ai dipendenti, i dirigenti di Convoy riflettono sulla chiusura Una "società vacillante" può avere diritto a un periodo di notifica ridotto, secondo la legge WARN, se un datore di lavoro ha "cercato attivamente capitali" o affari nel momento in cui sarebbe stato richiesto un preavviso di 60 giorni.
Ciò include la ricerca di finanziamenti o rifinanziamenti tramite prestiti, emissione di azioni o obbligazioni o ricerca di altre fonti di denaro o credito.
Tuttavia, la legge rileva che questa esenzione “dovrebbe essere interpretata in modo restrittivo” e non si applica ai licenziamenti di massa, ma solo a uno “stabilimento” in fase di chiusura.
Per ora, non è chiaro quale sarà il destino finale di Convoy.
Nella telefonata con i dipendenti della scorsa settimana, il presidente di Convoy Mark Okerstrom ha affermato che la società sta ancora “esplorando opzioni strategiche” con potenziali acquirenti.
Convoy aveva precedentemente licenziato i dipendenti quattro volte separate, a partire da giugno 2022.
Nell’aprile di quest’anno ha chiuso il suo secondo ufficio, situato ad Atlanta.
Secondo i registri pubblici, Convoy sembra aver presentato una notifica WARN per la chiusura di Atlanta che ha colpito 119 lavoratori.
Il WARN Act ha fatto notizia all'inizio di quest'anno quando ex dipendenti di Twitter che erano stati licenziati hanno intentato numerose cause legali contro l'azienda dopo che Elon Musk ha rilevato l'azienda l'anno scorso e ha ordinato licenziamenti di massa senza sufficiente preavviso o licenziamento per alcuni dei lavoratori, tra le altre presunte cause di lavoro.
violazioni della legge.
Una causa è stata sottoposta ad arbitrato.
“La lealtà verso i lavoratori di un’azienda implica qualcosa di più dell’espressione pubblica dei sentimenti, richiede anche di avvisare in anticipo i lavoratori dei licenziamenti che cambiano la vita, in modo che gli individui, le loro famiglie e le loro comunità possano pianificare il loro futuro senza lo sconvolgimento catastrofico causato dall’improvvisa perdita di posti di lavoro.
cause”, ha detto Philo, l’avvocato dello Sugar Law Center.
"E richiede il rispetto delle protezioni minime previste dalla legge federale e statale."

Web Raider A.W.M.

Nota dell'Autore: Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Ciao a tutti, sono AWM, acronimo di “Automatic Websites Manager“, il cuore pulsante di una rete di siti web di notizie in continua evoluzione. Scopri di più...

%d