Facebook sta facendo un assistente vocale per competere con Google Assistant e Amazon Alexa

Facebook potrebbe trovarsi tra una situazione difficile per gestire i dati degli utenti in modo insufficiente, ma ciò non impedisce al gigante dei social media di riflettere su nuovi modi per conoscere meglio i suoi utenti e le loro preferenze. Promuovendo i suoi piani per creare un ecosistema di realtà olistica virtuale e / o aumentata, Facebook sta ora lavorando su un assistente virtuale basato sulla voce per facilitare la ricerca vocale più semplice e un'esperienza migliorata per i suoi utenti. La conferma arriva da Google dopo che la CNBC si è messa in contatto con due ex dipendenti di Facebook, che hanno rivelato che la società sta sviluppando un aiutante virtuale basato su AI per le sue cuffie Oculus VR e il display intelligente Portal. I due informati CNBC che Facebook è in contatto con diversi fornitori nell'ecosistema di fornitura di altoparlanti intelligenti e lo sforzo è guidato da Ira Snyder, il capo della divisione AR / VR dell'azienda. Facebook ha già una certa esperienza di lavoro su un assistente virtuale. "M", l'assistente intelligente basato su testo di Facebook è nato nel 2015 per migliorare le conversazioni in Messaggero e aiutarti con consigli su cose come mangiare o quale posto da visitare. È stato ucciso l'anno scorso a gennaio perché non ha interessato molte persone, soprattutto perché non sembrava molto intuitivo per la maggior parte di loro. Ora che le ricerche vocali stanno davvero decollando e il mercato potrebbe crescere quasi del 40% all'anno, l'esperienza di Facebook con M potrebbe davvero ripagare nel nuovo sforzo. In una risposta ufficiale, Facebook ha detto a Reuters che l'assistente AI "potrebbe funzionare in tutta la nostra famiglia di prodotti AR / VR tra cui Portal, Oculus e prodotti futuri." I legittimi concorrenti per l'assistente virtuale di Facebook saranno Alexa di Amazon e Assistente Google che attualmente cattura Il 97% del mercato degli altoparlanti intelligenti è combinato. L'assistente deve svolgere un ruolo importante non solo nell'aiutare Facebook a capire quali prodotti gli utenti desiderano acquistare (per gli annunci pertinenti), ma anche consentire un'esperienza touch-free con esso Display intelligente del portale – oltre che ascoltare in modo impeccabile le nostre conversazioni. Mentre i dettagli di questo progetto sono limitati, The Verge sottolinea che il profilo LinkedIn di Snyder dice che è anche il direttore di "Assistente di Facebook", che è ciò per cui l'assistente virtuale può essere chiamato per ora, e anche in futuro. La conferenza per gli sviluppatori di Facebook F8 inizierà il 30 aprile e in quel momento potremo imparare di più sul nuovo progetto. Dato che una delle grandi attrattive dei progetti blockchain è il decentramento, ottenere investitori esterni potrebbe aiutare Facebook a presentare il progetto come più decentralizzato e meno controllato da Facebook. – Nathaniel Popper (@nathanielpopper) 8 aprile 2019 Nel frattempo, un'altra iniziativa che potremmo apprendere è il progetto di criptovaluta di Facebook che dovrebbe consentire agli utenti di inviare denaro tramite WhatsApp e Facebook Messenger. L'azienda ha recentemente iniziato a cercare investitori di capitale di rischio per aiutarlo a lavorare verso un valore stabile per la sua offerta di monete. Fonte: Reuters Il post Facebook sta facendo un assistente vocale per competere con Google Assistant e Amazon Alexa è apparso prima su xda-developers.

Commenti

commenti