Assistenti notifica in Android Q può modificare la priorità e i pulsanti delle notifiche da altre app

Da prima di Android 8.0 Oreo, Google ha lavorato su una nuova API di Notification Assistant. Con il rilascio della prima beta di Android Q, Google ha reso pubblica l'API e ha pubblicato la documentazione per essa. Nella seconda versione beta di Android Q, ora è possibile modificare l'assistente di notifica predefinito dall'app di sistema di Android Services Library a qualsiasi app di terze parti a tua scelta. Ecco una prima occhiata alla nuova API e cosa può fare. Innanzitutto, se hai installato la versione beta di Android Q sul tuo Google Pixel a marzo, potresti avere visto brevemente risposte e pulsanti intelligenti visualizzati in ogni notifica. L'app responsabile per l'inserimento di risposte intelligenti è l'assistente di notifica predefinito, anche se Google ha disattivato rapidamente la funzionalità di risposta intelligente dell'assistente di notifica tramite un aggiornamento lato server. Abbiamo riattivato la funzione per mostrarti di cosa è capace l'API, come mostrato negli screenshot qui sotto. Come puoi vedere, l'assistente di notifica ha aggiunto pulsanti contestuali ai messaggi dall'app Telegram. Mi ha mostrato risposte intelligenti o, nel caso di un URL, un link per aprire l'URL nell'app appropriata. Secondo la documentazione, un Assistente di notifica può regolare la priorità o aggiungere pulsanti a qualsiasi notifica esistente, prima o dopo la pubblicazione. A differenza dell'API di Listener di notifica di vecchia data, Notification Assistant mantiene la notifica esistente quando apporta modifiche. Se una notifica supporta le risposte in linea, un'app di Notification Assistant può aggiungere pulsanti per inviare una risposta, che è esattamente ciò che fa l'assistente di notifica predefinito della piattaforma. Poiché l'API è generica, un Assistente di notifica può aggiungere pulsanti alle notifiche, anche a quelle che non provengono da app di messaggistica, che attivano qualsiasi azione tu voglia. Modifica dell'assistente di notifica predefinito in Impostazioni> App e notifiche> Notifiche> Assistente di notifica. Notification Assistant può anche essere modificato a livello di codice scrivendo su Settings.Secure.enabled_notification_assistant. João Dias, lo sviluppatore di Tasker e AutoApps, sta lavorando a un aggiornamento del suo plug-in AutoNotification per Tasker che consente di aggiungere risposte rapide personalizzate a qualsiasi notifica. Ecco un video che mostrava la nuova versione di AutoNotification che supporta l'API Notification Assistant: posso vedere questa API essere utile per le app di automazione, ma non credo che molte persone cambieranno l'assistente di notifica predefinito. Una volta che Google capovolge l'interruttore per abilitare le azioni contestuali e le risposte intelligenti nell'assistente di notifica predefinito, ci sarà poco motivo per le persone di utilizzarne uno di terze parti. Tuttavia, i fan delle app di automazione come Tasker potrebbero trovare utile questa nuova API in Android Q. AutoNotification (Free +, Google Play) → Tasker ($ 2,99, Google Play) → Gli Assistenti di notifica post in Android Q possono modificare la priorità e i pulsanti delle notifiche da altre app visualizzate per primi su sviluppatori xda.

Commenti

commenti