Il peggior videogame che sia mai stato realizzato è uscito 35 anni fa: qualcuno l’ha superato?

‘The Extra Terrestrial’ fallì in modo spettacolare quando andò in vendita

Si dice che ci sia un posto nel Nuovo Messico dove si possa trovare una prova definitiva dell’esistenza di ET. Questa terra sacra non è l’Area 51 ma una vecchia discarica dove fino a poco tempo fa esistevano grandi quantità di cartucce ET invendute: il terrestre extra, il videogioco che ha fallito in modo spettacolare quando è uscito 35 anni fa nel dicembre 1982.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Trentacinque anni fa è uscito il peggior videogame che sia mai uscito: qualcuno l’ha superato? I videogiochi sono anche una cosa seria
La controversa lotteria dei videogiochi
‘YouTube’ dei videogiochi
Un gran numero di copie di questo gioco sono state restituite perché i consumatori non l’hanno trovato affatto divertente. Questo è tutto ciò che si può dire di questo videogioco basato sul film omonimo e tanto atteso che i progettisti hanno impiegato solo cinque settimane per programmare. Da allora, è considerato il “peggior videogioco della storia” e si dice che abbia causato la crisi dell’industria dei giochi americana nel 1983.

Probabilmente, si sono resi conto che si tratta di un gioco leggendario a causa dell’enorme delusione che ha causato. Ma non è l’unico. Dal momento che ET è andato in vendita all’inizio dell’era del videogioco domestico, ci sono state molte offerte pretenziose. Diamo una rapida occhiata al buco nero nella storia dei videogiochi per vedere quali campioni possiamo trovare. Forse ci insegnano qualcosa su ciò che è considerato un buon design di videogiochi e cosa no.

Catfight (1996)

Cos’è che mi ha sfiorato la gamba mentre passava? Oh si, è una copia di Catfight. Questo genio politicamente corretto è stato pubblicizzato come “il miglior gioco di combattimento femminile”. Non è così, dice GameSpot, che lo rende un altro candidato ad essere “il peggior gioco che sia mai stato”, e non è poco, visto che conosciamo ET.

Nel caso in cui il suo sessismo innato non fosse abbastanza brutto, il gioco fu duramente criticato per la grafica di secondo livello, i controlli non responsivi e la scarsa qualità della sua musica e degli effetti sonori. Più specificamente, è venuto con una fastidiosa colonna sonora heavy metal che non poteva essere disattivata perché anche un menu di opzioni era carente. C’è stato persino un aggiustamento di difficoltà che ha fatto fare ai rivali nulla.

Superman returns (2006)

Quindi ritorna Superman, un gioco basato sul film con lo stesso nome. Avrebbe dovuto permettersi di giocare a essere l’Uomo d’acciaio, capace di volare ovunque e vantarsi di superpoteri. In realtà, Superman ritorna è ciò che accadrebbe se l’eroe eponimo si svegliasse come Bill Murray in Groundhog Day, sopportando la maledizione di ripetere lo stesso giorno più e più volte.

Oltre a quella ripetizione quasi infinita, non c’era nemmeno un duello soddisfacente alla fine della partita contro il boss. L’unica cosa che succede è che combatti contro un tornado (meteorologico, non sull’aereo), e poi affronti gli stessi cattivi ancora e ancora, all’infinito. Un gioco estremamente noioso.

Assassin’s creed 3 (2012)

Un altro gioco che si nasconde nelle ombre puzzolenti è il credo di Assassin 3. Finché non è uscito questo gioco, ho pensato che questo franchise fosse perfetto. Ma quello doveva finire prima o poi. Dall’inizio dell’intero gioco, hai avuto la sensazione di essere stato inserito in un campo minato di scene eliminate. Non importa in che direzione sei andato, una di quelle scene è sempre uscita dal nulla. Non so voi, ma mi piace giocare ai videogiochi. Se voglio guardare un film, cerco su Netflix.

Kinect Star Wars (2012)

Gli ho appena dato qualcosa con il mio stivale. No, per favore, no a Kinect Star Wars. Questo titolo corrispondeva al tanto atteso gioco dei Jedi per Microsoft Kinect, la console di motion capture. Sfortunatamente, il risultato finale si è rivelato essere una serie di spaventosi minigiochi correlati. E dal momento che non dovevi tenere fisicamente un controller, non potevi sentire la sensazione attesa di maneggiare una spada laser. E la ciliegina marcia su questa torta rancida e ammuffita era il ballo galattico. Ma guardare i tuoi personaggi preferiti di Star Wars eseguire passi di danza per il giocatore era semplicemente l’altezza di idee stupide.

Death Stranding (2018)

E mentre provo a liberare i miei stivali di gomma dall’effetto assorbente della storia dei giochi scadenti, finiremo per fare una previsione. È legato alla tanto attesa Death Stranding, che deve uscire nel 2018, progettata dal famoso Hideo Kojima di Metal Gear Solid. Se vedi i trailer di questo gioco, non hanno senso, letteralmente. Non puoi scoprire nulla in questi progressi, in cui vedi persone che fluttuano nell’aria a caso e alcune persone nella stessa scena che non lo fanno. Ci sono bambini trasportati in contenitori di vetro, creature invisibili e intere scene in cui si passa in un istante dall’essere sott’acqua a essere su un terreno solido.

Inoltre, la prima volta che il designer ha provato a descrivere questo gioco alla sua squadra, nessuno lo ha capito. E quando ha cercato di spiegare l’argomento all’attore Mads Mikkelsen, che interpreterà l’antagonista principale, non ha capito neanche. Non sembra che chiunque abbia giocato al gioco durante la sua fase di sviluppo sappia di cosa si tratta.

Ora, se sono come me e credono che un buon design consista in una buona comunicazione, probabilmente immaginiamo dove finirà questo gioco nella storia dei videogiochi. Ma chi lo sa? Forse la grande dipendenza di Death Stranding dal talento di attori famosi ti aiuterà a stare fuori dalla palude dell’eterna puzza. Immagino che dovremo aspettare e vedere cosa succede.

Commenti

commenti